10 ragioni per cui non si può fare a meno di amare la Germania

La Germania, dopo la Spagna, è la destinazione più ambita dai turisti europei. Un Paese con attrazioni sfaccettate, la Germania attira ogni anno un numero di visitatori sempre più alto, e non solo composto da giovani.
Dalla movida, alla cultura, dalla musica al cibo, ce n’è per tutti i gusti: un panorama di caratteristiche ideali che porta nelle sue città un flusso turistico in crescita costante.

La Deutsche Welle ha stilato la classifica delle principali 10 ragioni per cui non si può fare a meno di amare la Germania. Eccola (qui l’articolo originale):

1. “Berlino è sexy”

Come prima capitale per il divertimento, che è riuscita a rubare il primato alla storica Londra, Berlino diventa ogni anno più interessante. Il suo fascino underground, quell’estetica senza sfarzo, anzi un panorama grezzo e in alcuni angoli quasi lasciato all’abbandono, inizia a fare tendenza. E lo sanno bene gli undici milioni di turisti che hanno lasciato i loro passi sulle strade della capitale nel 2011, un numero destinato ad aumentare. I club famosi in tutto il mondo, la qualità della musica elettronica, ma soprattutto la varietà di attrattive che attira persone di ogni tipo, sono i punti forti della capitale tedesca, che da sola crea la prima buona ragione per visitare la Germania.

2. La birra

Anche se la vicina Austria e Repubblica Ceca si aggiudicano il primato per i Paesi che bevono più birra in assoluto, la Germania le supera nettamente per qualità.
Ogni anno in Germania milioni di turisti arrivano a Monaco, a Colonia, a Norimberga, Stoccarda o nelle città minori, più raccolte e dai paesaggi tipici, per godersi il piacere di un boccale di qualità.
Servita nelle caratteristiche birrerie, spesso colme di turisti, ma anche persone del posto, la birra si trasforma un vero e proprio rito, una tappa imperdibile della propria vacanza in Germania.

3. Specialità culinarie

In Germania solo patate e wurstel? No! La cucina regionale, che varia da Nord a Sud, è la terza buona ragione per amare la Germania. Ipercalorici, soprattutto d’inverno per far fronte al freddo, saporiti e spesso conditi di svariate salse, i piatti tipici della cucina tedesca sono sempre più amati.
Ma ricordiamoci che Berlino è anche la città del cibo multietnico, in cui si possono sperimentare i piatti di tutto il mondo (primo fra tutti il kebab) e anche del vegan, una realtà alimentare che in Germania è largamente accolta.

4. La natura e le foreste

Anche se la Germania ha un consistente numero di grandi città, densamente popolate (soprattutto a Ovest) e industrializzate, l’aspetto naturale non manca!
Tre quarti del Paese è coperto da foreste che arricchiscono il paesaggio di un fascino fiabesco, quasi mitico, qualcosa che attrae gli amanti della natura e delle escursioni. Le stagioni migliori? Primavera e autunno, quando i colori cambiano e si accendono di una luce speciale.

5. L’amore per il calcio

Se pensavate che gli italiani fossero gli unici a fare del calcio una religione, non avete ancora assistito a un pomeriggio di Bundesliga in una qualche città tedesca. Sciarpe, magliette, colori sulla faccia sono solo una parte del pittoresco spettacolo a cui si può assistere in occasione degli eventi calcistici tedeschi. I tifosi dimostrano un attaccamento viscerale, che spesso tende a cadere nell’eccesso, ma niente di cui stupirsi, soprattutto dopo la vittoria della Germania ai Mondiali 2014.

6. Da Beethoven al Berghain

La musica è l’esempio migliore di come in Germania gli opposti convivano senza difficoltà, offrendo il meglio per tutti i gusti: famosa per essere la città natale di illustri compositori, quali Beethoven e Bach, e per la sua attenzione al genere classico, la Germania è anche il Paese della migliore musica elettronica. Berlino, capitale della techno assieme a Detroit, attira ogni anno milioni di amanti del genere, che arrivano in pellegrinaggio nei suoi templi d’eccellenza, come il Berghain o il Watergate, conosciuti in tutto il mondo per accogliere i migliori dj del panorama techno internazionale.

7. I castelli fiabeschi

La Germania conta più di cento castelli sparsi fra le sue regioni. La bellezza e la forza di attrazione suscitata da queste imponenti costruzioni compongono un’altra delle fonti più importanti di turismo.
In particolare il castello di Neuschwainstein, in Baviera, è ormai una tappa “cult” per chi arriva in Germania: persino Walt Disney, stregato dal romanticismo evocato dal suo profilo, lo ha scelto come logo per la sua produzione.
Il castello conta ogni anno circa 1,4 milioni di visitatori.

8. L’autostrada

Chi non ha sognato almeno una volta di poter correre liberamente in autostrada, senza preoccuparsi dei limiti di velocità? In Germania questo è possibile! Ed è anche una delle buone ragione per viaggiare in Germania non solo con l’aereo, ma anche in macchina.
L’ampiezza e la struttura delle autostrade tedesche diventano caratteristiche allettanti per chi ama spostarsi su quattro ruote, e magari concedersi un viaggio itinerante e l’ebrezza dell’alta velocità.

9. La “Gemuetlichkeit” tedesca

Un sentimento difficile da tradurre in altre lingue, quello della “Gemuetlichkeit” è forse descrivibile come un senso di comodità e familiarità, una sensazione di sicurezza che si percepisce fra i tedeschi, nei loro momenti di tempo libero e relax. O semplicemente un benessere del “qui e ora” di chi si sente a proprio agio nel proprio Paese. Una quiete che stupisce e attrae, un sentimento da provare o solo da osservare a spasso per i migliori angoli delle città e degli angoli naturali della Germania.

10. I mercatini di Natale

Negli ultimi anni hanno acquistato una popolarità sempre maggiore, creando una vera e propria fonte di turismo internazionale. Un mix di tradizione, allegria e buon gusto, i mercatini di Natale delle città tedesche offrono la soluzione più efficace per chi è alla ricerca dello spirito natalizio. Dai più grandi e numerosi, ai più piccoli e graziosi, i mercatini di Natale delle città tedesche sono tappe imperdibili del turismo natalizio.
Bancarelle tappezzate da souvenirs di ogni tipo, pietanze calde della cucina tedesca, l’immancabile vin brulé per far fronte alle temperature più rigide, canzoni di Natale o tradizionali… non manca proprio nulla per godersi uno dei periodi più magici e romantici dell’anno.

Foto © A_Anything CC BY SA 2.0

Related Posts

  • Non tutti gradiranno questo post. E' blasfemo, è stupido, è inutile. Lo sappiamo che può essere visto in questa maniera, ma ci ha divertito scriverlo e speriamo che diverta anche qualcuno leggerlo. . I DIECI COMANDAMENTI DI BERLINO 1-Non avrai altra Berlino all’infuori di me. 2-Non appellarti all’Hartz IV invano. *…
  • di Iris Müller Quanto segue è frutto di mie considerazioni personali. Vivo a Berlino dal 2003 e frequento il Berghain dal 2005. Non siete d'accordo con me? Me ne farò una ragione. Ecco le (mie) 10 ragioni per non andare al Berghain. 10- Per le code. Non si può aspettare…
  • Pochi, almeno tra noi italiani, lo avrebbero detto: la Germania è il Paese più popolare al mondo. A dirlo è prima di tutto un sondaggio della BBC realizzato nel 2013 (ma è il più recente sul tema)  su un campione di 26 mila persone chiamate ad esprimere il proprio apprezzamento…
  • Perché Berlino riscuote successo ogni volta che qualcuno la nomina come città dove andare in vacanza o a vivere? A rispondere a questa domanda ci ha pensato un servizio della CNN che per celebrare la capitale tedesca ha realizzato una lista di 25 buone ragioni per amarla. La classifica che segue…
  • Premessa: si vive bene anche cambiando abitudini alimentari e abituandosi a quelle del Paese in cui ci si è trasferiti. Ciò non toglie che alcuni sapori continuino a mancare, se non in assoluto, almeno quanto a regolarità. È vero che, se si cerca, tutto o quasi, è rintracciabile anche all'estero, solo…

Margherita Sgorbissa

Con sempre il solito imbarazzo delle autodescrizioni, mi presento: sono Mag e sono laureata in mediazione linguistica. Finita la vita in Italia, presto sarò a Berlino per iniziare un nuovo capitolo. Un grande legame che mi ha tenuta stretta alla realtà tedesca è stato sicuramente Berlino Cacio e Pepe Magazine, con cui collaboro dal 2011. Inutile citare la mia grandissima passione per la scrittura e il giornalismo!

One Response to “10 ragioni per cui non si può fare a meno di amare la Germania”

  1. GabrieleGallagher

    A volte mi chiedo “come si fa a non amare Berlino?”
    La risposta è semplice, Berlino non è per tutti, ancor meno per l’Italiano classico, tutto vacanza, spaghetti e comodità.
    Ancor prima di essere amata, Berlino va vissuta, respirata e compresa. Qualcuno riuscirà a comprenderla subito, altri avranno bisogno di un po’ più di tempo, molti non riusciranno mai.
    Bell’articolo!

    Rispondi

Leave a Reply