10 eccezionali delizie che troverete all’Italian Street Food Festival Berlin 2019

Molte delle più tipiche specialità di street food italiano si potranno trovare per due giorni a Berlino riunite in un grande evento: l’Italian Street Food Festival 2019.

Mancano pochissimi giorni a una delle iniziative più buone e invitanti di questo 2019. Stiamo parlando dell’Italian Street Food Festival, che avrà luogo sabato 22 e domenica 23 giugno nella splendida location dell’Osthafen. Due giorni in cui il cibo italiano di strada sarà l’indiscusso protagonista. Dal panino con la porchetta agli arancini, dal cuoppo di pesce alla poco conosciuta torta al testo, passando per arrosticini, cannoli, panzerotti, cuoppi e panuozzi. Tra le tante bontà presenti all’evento ne abbiamo selezionate dieci, per stuzzicare l’appetito e la fantasia. Gli ingredienti per un piacevole tour alla scoperta, o riscoperta, di alcuni piatti della tradizione gastronomica italiana inizia da qui: Osthafen, 22 e 23 giugno dalle 12 alle 22. Due imperdibili giornate.

10 buonissimi piatti proposti all’Italian Street Food Festival 2019

Arrosticini

Rappresentano una delle ultime eredità della tradizione contadino-pastorale d’Italia. Nascono in Abruzzo e sono di carne ovina tagliata a tocchetti inframezzata da pezzi di succulento grasso. Come tradizione vuole, questo buonissimo street food non va consumato “da solo”. In Abruzzo è consuetudine accompagnare gli arrosticini con pane, bruschette condite con olio extra vergine di oliva e un tagliere di salumi e formaggi nostrani. Il tocco in più? Un calice di rubino di Montepulciano che, nei ristoranti più veraci della zona, viene abbinato persino a della soda. Una goduria per gli occhi e il palato. Ad offrirli all’Italian Street Food Festival sarà Isola Italia.

Foto: Isola Italia

Spiedino Palermitano

In Sicilia lo street food non ha segreti. Nelle assolate e magnifiche strade dell’isola nascono cibi a dir poco deliziosi. Lo spiedino palermitano è una specialità fritta che si presenta come una sorta di mattoncino ripieno di ragù di carne e con una doppia panatura. La sua preparazione è decisamente elaborata, ma il risultato lascia tutti pienamente soddisfatti. All’Italian Street Food Festival lo troverete allo stand di Caffè Focacceria San Francesco.

Foto: Caffè Focacceria San Francesco

Caciocavallo impiccato

Il nome, solo a pronunciarlo, fa venire l’acquolina in bocca. Non può essere diversamente per un cibo del genere. Il caciocavallo impiccato, da sempre presente nelle sagre e nelle fiere di paese, viene fatto sciogliere: questa usanza proviene direttamente dai pastori, i quali durante la transumanza erano soliti far “sudare” il cacio su braci ardenti accompagnandolo con del pane. Per l’evento verrà servito a bruschetta su fette di pane e ricoperto di scaglie di tartufo irpino. A preparare questa specialità sarà DocG Berlin.

Foto: DocG Berlin/Berlino Magazine

Cannoli

Sono uno dei dolci più buoni della cucina siciliana. I cannoli (nella variante al pistacchio, nocciola o classica) soddisfano la voglia di un dolce buono e sfizioso. L’ipotesi sulle origini del sublime cilindro di ricotta sono diverse e incerte. La più accreditata sarebbe quella secondo cui siano state inventate in un convento nei pressi di Caltanissetta dalle abili mani delle suore di clausura. Un cibo la cui identità siciliana è riconoscibile in tutte le sue caratteristiche. Sapori, odori, profumi e colori ricordano subito la famosa e bellissima Terra degli agrumi. All’Italian Street Food Festival saranno presenti vari tipi di cannoli: Duo – Sicilian ice cream offrirà dei mini cannoli tra cui anche con una crema al cioccolato vegana!

Foto: Duo – Sicilian ice cream

Panzanella di frisa

È sicuramente una portata caratteristica del Sud Italia, in particolare della Puglia. Un piatto “povero”, la cui bontà risiede proprio nella semplicità con la quale è preparato. Si tratta della classica frisella guarnita in diversi modi, dai più “poveri” ai più elaborati. Olio, sale, origano e pomodori spremuti fanno parte della variante “semplice”, mentre tonno, peperoni, fagioli o cetrioli la rendono un po’ più particolare. Tuttavia è un piatto che rende orgogliosi i salentini e che chiunque, almeno una volta nella vita, dovrebbe assaggiare. All’evento di questo weekend sarà possibile assaggiare quella di La Frisa Fra, stand di base a Francoforte e che verrà a Berlino appositamente per l’evento.

Foto: La Frisa Fra

Cuoppo di pesce

Napoli, si sa, è conosciuta in tutto il mondo per la bontà del suo cibo. I partenopei sono sicuramente famosi per la loro affabilità e la bravura in cucina. Ed è proprio tra le caotiche e colorate strade napoletane che nasce il cuoppo, che può essere di terra, di mare o persino dolce. Quello di pesce solitamente contiene calamari, seppioline, gamberi e tanto sale e limone, mentre nella versione salata ci sono pizzette, crocchette, frittatine e calzoncelli. Tutti i coni sono una delizia, da mangiare prima con gli occhi e poi con la bocca. Fino all’ultimo, buonissimo pezzo. Durante l’evento potrete assaggiare quello di Pausa Pranzo.

Foto: Pausa Pranzo

Pizza fritta

È un’altra grande invenzione napoletana creata nel Dopoguerra, quando quella al forno era un lusso che pochi potevano permettersi. Olio bollente, pochi minuti di cottura, fumosa e un’esplosione di sapori avvolti da uno strato sottile di impasto. Questo street food è un’esperienza assolutamente da provare. E poco importa che il suo apporto in termini di calorie non è dei migliori. La pizza fritta è uno di quegli alimenti che merita uno “sgarro” alle sane abitudini. All’Italian Street Food Festival potrete gustare quella di Malafritta.

Foto: Malafritta

Panadas

È un jolly della cucina Sarda, dal gusto squisitamente iberico. Queste piccole tortine sono fatte di una base di pasta preparata con farina di grano duro, acqua e strutto, si possono farcire in vari modi, uno dei classici, che è questo con carne di pecora. Le ricette sono infinite, variano in base alla zona, in base alla famiglia, o anche ai gusti. Quelle offerte all’Italian Street Food Festival da Fabbrica del Gusto sono delle varianti in forma più piccola chiamate anche panadeddas che sono normalmente ripiene di carne di pecora e per il nostro evento, nello specifico, di agnello.

Foto: Fabbrica del Gusto

Caponata

È un piatto in cui diverse verdure sono tagliate a pezzi e solo in Sicilia se ne conoscono quasi 37 varianti. Una versione incredibilmente buona e appetitosa è quella con il pesce spada e le melanzane. Due ingredienti che si sposano perfettamente e che danno vita a un connubio vivace e appetitoso, in cui il gusto la fa da padrone. Questo piatto, buono anche nella versione “street”, è diffuso in tutta l’area del Mediterraneo e si usa come contorno o antipasto. Per l’Italian Street Food Festival Orlando Berlin la offrirà sia nella sua versione classica, sia con pesce spada e menta.

Foto: Orlando Berlin

Bignè

Buoni, anzi buonissimi, e piacciono proprio a tutti. Sono soffici e con un goloso ripieno, che varia a seconda dei gusti. La storia dei bignè è legata a quella della pasta choux, cioè il guscio che avvolge la favolosa crema. La pasta choux pare sia stata inventata a Firenze durante il Rinascimento, per essere poi esportata in Francia dove è stata perfezionata. Qui le è stato dato il nome di bignè, che venne poi reso ancora più buono attraverso la farcitura di crema pasticcera o chantilly. Un dolce internazionale, dalla indiscutibile bontà, e che sarà uno dei protagonisti dell’Italian Street Food Festival 2019 offerto da Kuchen Von Gaia.

 

Foto: Kuchen Von Gaia

Italian Street Food Festival 2019

Sabato 22 e domenica 23 giugno dalle ore 12 alle 22

presso Osthafen Berlin (Alt Stralau 1 – Friedrichshain)

Evento Facebook

Partecipanti e specialità

BBQ Fraktion: Panini con porchetta, pastrami e pulled pork

Bella Italia Gourmet: Uova con tartufo e torta al testo con vari ripieni

Caffein: caffetteria

Daviduzzu Sicilian Streetfood Berlin: Risotto con pistacchio e gamberetti, penne al pesto trapanese, penne con le sarde, panino con salsiccia siciliana arrostita, iris

DocG BerlinBruschetta con caciocavallo impiccato e tartufo, piatti di affettati irpini misti (soppressata, prosciutto crudo, capocollo, pancetta e mortadella arrostita)

Duo – Sicilian ice cream: Gelato, granita, cannolicchi al pistacchi e cioccolato vegano

Caffè Focacceria San Francesco: Arancini vari gusti, pane e panelle, cannoli vari gusti

Fabbrica del GustoPanadas, seadas, parmigiana di melanzane

Iandi GastroBar: Piadina in due varianti: con finocchiona, pecorino e melanzane oppure con spinaci, provola e pomodorini

Isola ItaliaArrosticini e panini assortiti

Kuchen Von Gaia: Bignè, tiramisù, cannoli

La Frisa FraCiceri e tria, panzanella di frisa, pittule salentine salate e dolci

Lost my love to Italy: Bruschetta classica con pomodoro e alle verdure, pizzicotti di mandorla, martini tonic Frozen

Malafemmena +39 Berlin: Pizza a portafoglio

Malafritta: Pizza fritta

Manifestaurant: Gamberi al ghiaccio di prima scelta

MedEATerranean Trip: Montanara (anche vegana), cuoppo vegano, fiore di zucca fritto ripieno, torta caprese (classica e al limone), babà al rum

Olio Costa: Olio di oliva, aceto balsamico, olive, sottoli

Orlando Berlin: Caponata classica e con pesce spada e menta, crostata al gelo di melone, cassata al forno

Pausa PranzoCuoppo di pesce e panino con polpo, burrata pugliese, verdurine fritte e maionese al lime

Pizzare Prenzlauer Berg: Panuozzi vari gusti (anche vegani)

Prometeo: Panino con porchetta fatta a mano stile Ariccia

Roma Food: Pasta con varie salse, panino con polpette

Zum heiligen Teufel: Panzerotto classico, cacio e pepe e con salsiccia e patate

 


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply