10 foto di ballerine in una Berlino mai così romantica

[sharethis]

Mai vista una Berlino così romantica. Simone Ghera, fotografo per passione originario di Roma, abbellisce la capitale tedesca con bellissimi scatti di  ballerine.

Quando Monet, Manet e Renoir dipingevano en plein air paesaggi o scene di vita sociale cercando di intrappolare su tela le sensazioni visive che il contesto comunicava loro, Degas si acquattava dietro le quinte dei teatri e spiava le ballerine per ritrarle poi nei momenti di maggiore intimità. Con i suoi lavori la ballerina venne mostrata al pubblico per la prima volta in atteggiamenti che non presuppongono affatto la presenza dello spettatore: nell’atto di lavarsi, di sistemarsi le punte, di stringersi il corpetto. Sono passati quasi due secoli da allora e la rivoluzione operata da Degas rimane innegabile. Nessuno ha saputo rappresentare il soggetto danzante meglio di lui. A lui si ispira Simone Ghera che utilizza l’obiettivo della macchina fotografica (e non più un pennello ribelle) per immortalare le ballerine di tutto il mondo. Classe 1959, Simone Ghera è architetto di professione, ma fotografo per passione. Ghera ricorda l’artista francese non soltanto per il soggetto dei suoi scatti: il suo stile è innovativo ed originale come quello di Degas per l’uso della luce e per i tagli prospettici arditi. Madrid, Londra, Roma, Parigi, Firenze, New York… Simone ha immortalato quasi tutte le ballerine del mondo. Dopo una breve tappa a San Pietroburgo dove ha avuto modo di confrontarsi con un universo rigido e disciplinato, ma anche estremamente aperto alla sperimentazione, il fotografo romano è approdato a Berlino, una città “pazzesca” come la ha definita lui.

16522627_10158209125140486_1562796693_n

16650425_10158209125220486_2113482675_n

16683067_10158209125290486_1002294093_n

16667488_10158209125090486_1015157531_o

16652791_10158209125520486_1610604758_n

16652589_10158209125680486_1072351674_n

16558332_10158209125720486_712098837_n

16650227_10158209125475486_218466818_n

milano-arte-expo-danza-fotografo-simone-ghera-berlino-dancer-inside-paris-galerie-vivienne-alisa-spaindancerinsideberlin
Französischer Dom, Berlin
OK-BERLIN-LANDGERICHT-BERLIN-Law-CourtMaria-Sofia-Villareal-Mexico-Companhia-Nacional-de-Danza-X-_ABE9189-uai-1032x686
Französischer Dom, Berlin

 

 Ma perché proprio la danza?

Perché la danza è come la musica: un linguaggio universale e trasversale, fruibile da chiunque, e che non necessita di alcuna mediazione. Nelle foto di Simone il balletto si fonde mirabilmente con l’architettura, gli orizzonti vengono ruotati in maniera audace e i corpi deformati in modo a dir poco straordinario. Il risultato del suo lavoro non è costituito da semplici ritratti: l’artista dimostra di volere indagare l’interiorità del soggetto, concentrandosi di volta in volta su mani, collo e sguardo. Si tratta quindi di un’esperienza puramente spirituale, in cui fotografo e soggetto si incontrano senza sapere nulla l’uno dell’altro. La ballerina è lasciata libera di muoversi come preferisce ed è proprio da questa spontaneità che possono nascere opere veramente geniali. Nessuno studio pregresso, nessuna pianificazione: Simone decide posa e inquadratura solo qualche secondo prima dello scatto, a dimostrazione del fatto che la perfezione non sempre si raggiunge dopo anni di lavoro minuzioso e maniacale, ma a volte può arrivare in maniera inaspettata, come un fulmine a ciel sereno.

 

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto e foto di copertina: Simone Ghera Photography

Related Posts

  • 10000
    «Se alla fine del vernissage troverete una fotografia di Sasha Kurmaz nella tasca della giacca, non siate sorpresi. O meglio siatelo!»: con queste parole Svea Bräunert conclude la presentazione del progetto dell'artista ucraino Sasha Kurmaz, in mostra presso C/O Berlin dal 16 luglio al 25 settembre 2016 con il titolo Method. Kurmaz è noto per…
  • 10000
    Anche quest'anno parte il nuovo Corso di fotografia e street photography livello base di Berlino Schule, per tutti gli amanti della fotografia, a cura di Anna Agliardi, fotoreporter, stage photographer e collaboratrice di prestigiosi enti teatrali e quotidiani italiani e tedeschi. Lezione di prova a gratuita sarà giovedì 2 febbraio 2017 (qui evento Facebook). Verranno…
  • 10000
    Una galleria di foto di uno dei simboli di Berlino Il castello di Charlottenburg fu la principale residenza estiva degli Hohenzollern all'epoca del regno di Prussia. Il suo nome vie da Sophie Charlotte, che diede il suo nome al castello e al luogo. Fu lei infatti a commissionarlo a fine del XVII secolo e successivamente…
  • 10000
    Siamo persone che corrono nelle stazioni metro per non perdere il treno verso casa, per il lavoro o per l'università. Il suono della metro in corsa, il vento che ci scompiglia i capelli e la luce lampeggiante del tabellone ci ricordano l’arrivo della nostra linea e quando ci affrettiamo, con gli occhi…
  • 53
    Ripartono i corsi di fotografia in italiano a Berlino organizzati da Berlino Cacio e Pepe e curati da Paolo Lafratta, fotografo professionista e collaboratore, fra gli altri, di Avvenire, Narcomafie e La Repubblica. Sabato 21 marzo, dalle ore 14.00 alle ore 15.30, è prevista una lezione di prova gratuita per i…
    Tags: in, per, i, si, fotografia, ed, è, berlino, maniera, foto

Federica Zeppieri

Viaggiatrice instancabile e lettrice insaziabile, amo tutto ciò che rappresenta evasione fisica e mentale. Gli aeroporti e le librerie sono i miei luoghi preferiti. Adoro la sabbia, l'odore della benzina, gli ostelli sovraffollati, le supercazzole, i film trash e la polemica fine a se stessa. I miei sport preferiti sono il disegno e il trekking in solitaria. Cervello germanico e cuore latino, di giorno passeggio per le strade di Berlino, di notte sogno il Brasile.

Leave a Reply