12 scatti del cimitero di Dorotheenstadt, il luogo dove riposano i berlinesi illustri

Realizzate dagli studenti del corso di fotografia di Berlino Schule, le dodici foto di questa gallery ci portano a scoprire il cimitero di Dorotheenstadt nel cuore di Berlino.

Una tappa che gli amanti della letteratura tedesca e non solo non devono lasciarsi sfuggire è sicuramente il cimitero di Dorotheenstadt. Situato all’interno del quartiere berlinese di Mitte, facilmente raggiungibile dalla fermata della U-Bahn di Oranienburger Tor (U6), il cimitero ha un’estensione di circa 17.000 mq e accoglie le tombe di personalità illustri come il teologo luterano Dietrich Bonhoeffer, il drammaturgo e poeta Bertolt Brecht e la moglie Helene Weigel, attrice ed ex direttrice del Berliner Ensemble, lo scrittore Heinrich Mann, i filosofi Johann Gottlieb Fichte, Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Herbert Marcuse e la scrittrice Christa Wolf.

La storia del cimitero di Dorotheenstadt e la photogallery

Voluto nel 1762 dal Re Federico II detto “il Grande”, il cimitero era destinato inizialmente alla sepoltura di semplici cittadini delle parrocchie circostanti, ma trovandosi nelle immediate vicinanze della Università Humboldt di Berlino, molti grandi scrittori e intellettuali vennero sepolti qui.

Di seguito trovate 12 scatti del cimitero di Dorotheenstadt realizzati dagli studenti del corso di fotografia di Berlino Schule, tenuto dalla docente Anna Agliardi.

Il prossimo corso di fotografia di livello base coordinato da Anna Agliardi inizierà giovedì 5 ottobre 2017 con una lezione di prova gratuita dalle 19.30 alle 21 presso la sede di Berlino Schule, in Gryphiusstr. 23, 10245 Berlino. Per info e iscrizioni, scriveteci a info@berlinoschule.com

Evento Facebook

© Carlo Di Gennaro

 

© Fabio Tonini

© Fabio Tonini

© Linda Paggi

© Linda Paggi

© Miriam Di Pasquale

© Miriam Di Pasquale

© Monica Marchesan

© Monica Marchesan

© Riccarda Ranzato

 

© Riccardo Ranzato

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina © Carlo Di Gennaro

Leave a Reply