Berlino, il nuovo museo accanto alla Neue Nationalgalerie sarà bellissimo

Il nuovo museo dedicato all’arte del XX secolo si troverà accanto alla Neue Nationalgalerie e farà parte del complesso del Kulturforum

Sono stati pubblicati i rendering dell’edificio che ospiterà il Museum of the 20th Century di Berlino. Il nuovo museo si troverà proprio accanto alla Neue Nationalgalerie, all’interno del Kulturforum, un complesso composto da musei, biblioteche e sale da concerto. Il progetto del Museum of the 20th Century è curato dal celebre studio di architettura svizzero Herzog & de Meuron.

Il progetto di ampliamento della Neue Nationalgalerie

Il nuovo Museum of the 20th Century è stato pensato come ampliamento della Neue Nationalgalerie, progettata dall’architetto Ludwig Mies van der Rohe e inaugurata nel 1968. La Neue Nationalgalerie espone numerosissime opere di grandi artisti, tra cui Pablo Picasso, Georges Braque, Salvador Dalì, Max Ernst, Joan Mirò, Paul Klee e Vasilij Kandinskij. Nonostante i suoi 5000 metri quadri di superficie, negli ultimi anni non è risultata più sufficiente ad ospitare l’intera collezione di arte contemporanea del Novecento, in continuo ampliamento. Per questo motivo molte opere erano già state spostate nella Hamburger Bahnhof, ma grazie alla costruzione del nuovo museo sarà possibile riunire per la prima volta l’intera collezione di opere d’arte realizzate dalla seconda metà del Novecento ad oggi. Il Museum of the 20th Century sarà parte del Kulturforum, a cui appartengono la Gemäldegalerie, la Kunstbibliothek, il Musikinstrumenten-Museum e la Philharmonie.

© Herzog & de Meuron Basel Ltd., Basel, Schweiz mit Vogt Landschaftsarchitekten AG, Zürich/Berlin

Che aspetto avrà il Museum of the 20th Century

Il design della nuova struttura è stato sviluppato in collaborazione con la Neue Nationalgalerie, gli Staatliche Museen zu Berlin e la Prussian Cultural Heritage Foundation. Come mostrano i rendering creati dallo studio di architetti Herzog & de Meuron, l’edificio sarà realizzato in mattoni e il suo stile richiamerà alla mente magazzini, fienili e stazioni del treno. Avrà facciate diverse su ogni lato e numerosi ingressi, che renderanno lo spazio particolarmente adatto  all’organizzazione di eventi. L’idea è di creare una precisa interazione tra i vari edifici che compongono il complesso del Kulturforum. La parte centrale del museo sarà dedicata all’arte moderna su larga scala.

© Herzog & de Meuron Basel Ltd., Basel, Schweiz mit Vogt Landschaftsarchitekten AG, Zürich/Berlin

Lo studio di architettura Herzog & de Meuron, a capo del progetto

Lo studio di architettura svizzero che si occupa di progettare il Museum of the 20th Century è stato fondato nel 1978 a Basilea da Jacques Herzog e Pierre de Meuron. La fama mondiale di questo studio è riconducibile a progetti quali l’estensione della Tate Modern di Londra e la realizzazione dello Stadio Olimpico di Pechino, ideato insieme al noto artista cinese contemporaneo Ai Weiwei, nonchè sede delle Olimpiadi del 2008. Anche il Padiglione Slow Food dell’Expo tenutosi a Milano nel 2015 e la Fondazione Feltrinelli, sempre a Milano, sono frutto del lavoro di Herzog & de Meuron.

© Herzog & de Meuron Basel Ltd., Basel, Schweiz mit Vogt Landschaftsarchitekten AG, Zürich/Berlin

Leggi anche: Le 10 foto dei musei più famosi di Berlino 


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Herzog & de Meuron Basel Ltd., Basel, Schweiz mit Vogt Landschaftsarchitekten AG, Zürich/Berlin

Leave a Reply