Il governo israeliano ha chiesto davvero alla Merkel di non dare più soldi al Museo ebraico

Israele edu_castro27

Il Governo israeliano ha inviato una lettera ufficiale alla cancelliera Angela Merkel chiedendo di fermare i finanziamenti al Museo ebraico di Berlino

Una richiesta esplicita quella del Governo israeliano nei confronti della cancelliera tedesca Angela Merkel. Fermare i finanziamenti del governo tedesco previsti per il Museo ebraico di Berlino in occasione della mostra che riflette la versione palestinese-musulmana su Gerusalemme. L’ufficio del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha rilasciato una dichiarazione ufficiale, nella quale viene richiesto ai vari leder mondiali di bloccare i finanziamenti alle ONG israeliane e palestinesi, che ritraggono soldati israeliani come criminali di guerra, sostengono il terrorismo palestinese e chiedono il boicottaggio dello Stato di Israele. Fa discutere il modo in cui le lettere sono state recapitate all’ufficio della Merkel e al Ministero federale tedesco per la cooperazione e lo sviluppo economico. Secondo prassi queste comunicazioni devono essere rivolte all’ambasciata, in questo caso quella israeliana, per poi essere inoltrate agli uffici del Governo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jüdisches Museum Berlin (@jmberlin.de) in data:

Oltre al Museo ebraico, la lettera cita circa 12 ONG coinvolte nella propaganda anti-israeliana

Non solo il Museo ebraico dunque. In totale sono circa 12 le organizzazioni che Israele chiede di non finanziare più perché antagoniste del governo Israeliano e perché sostenitrici della campagna Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS). Tra le più importanti ONG coinvolte ricordiamo: Le donne fanno la paceBread for the worldAction Medeor; the Catholic Relief Services; e la rivista israeliana +972, che accusa Israele di avere un regime di apartheid ed è sostenuto dalla Fondazione Heinrich Böll. Ma anche la Berlinale, cioè “ll Festival internazionale del cinema di Berlino”, che presumibilmente ospiterà i sostenitori del BDS in una delle sue serate.

Le dichiarazioni del Museo ebraico e del Governo tedesco

E’ stato un portavoce del Governo tedesco a far chiarezza su quanto riguarda il blocco dei finanziamenti alle ONG interessate, dichiarando che Israele e la Germania avevano già discusso riguardo al finanziamento statale e che si era trovato un accordo. Queste le parole invece di uno dei responsabili del museo ebraico: «crediamo che un dialogo aperto su questioni controverse sia cruciale per consentire ai visitatori del museo di formarsi la propria posizione in merito e giudicarlo da soli». La risposta dei diretti interessati è dunque chiara e, ad oggi, non sembra che ci sia la volontà di indietreggiare o rivedere accordi presi in passato.

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Israele edu_castro27 CC0

Leave a Reply