Addio Maggiolone, la Volkswagen ferma la produzione della mitica auto

Maggiolino, ©, https://pixabay.com/it/photos/volkswagen-maggiolino-coccinella-3443444/

Dopo più di 81 anni di storia è ufficiale: la Volkswagen chiuderà la produzione del Maggiolone

La casa automobilistica tedesca Volkswagen ha deciso di fermare la produzione del celebre Maggiolino presso lo stabilimento ufficiale messicano di Puebla. Per il corso dei suoi 81 anni, l’auto è sempre stata un pezzo unico e inconfondibile. Grazie al suo design, la arrotondata e la forma massiccia, è stata un’auto simbolo per molti piloti. Eppure la sua produzione nasce in uno dei periodi più bui e peggiori dell’umanità.

La storia del Maggiolino

Nel 1934 Adolf Hitler volle creare un’auto per il suo popolo. Voleva progettare una vettura che potesse soddisfare le aspettative dei suoi cittadini così da ottenere un’ottima immagine per la sua campagna elettorale. La macchina del popolo doveva rispettare alcuni criteri: correre ai 100 km/h in autostrada, non consumare molta benzina, poter trasportare 2 adulti e 3 bambini e avere un costo economico. Nel 1936 Ferdinand Porsche accettò l’incarico affidatogli dal Führer. E già nel 1938 la Volkswagen mandò in strada i primi prototipi della Typ1, il nome originale del Maggiolone. La vettura sembrò essere perfetta, si adattava bene alla strada e non dava inconvenienti tecnici. Purtroppo, a causa dello scoppio della seconda guerra modiale, furono vendute pochissime auto e così si interruppe la produzione. Il successo dell’auto lo si deve a Heinrich Nordhoff, che negli anni ’50 e ’60 portò il Maggiolino al successo mondiale.

Lo status symbol rappresentato dal Maggiolone

Il Maggiolone, prodotto in diverse serie e modelli, è oggi un’icona. Dopo la Citroen 2CV, è stata l’automobile più usata dai giovani della cultura hippie ma non solo. Il Maggiolone è un ancora oggi un emblema della cultura ribelle e anticonformista. I numerosi club di appassionati organizzano raduni in tutto il mondo. Una cosa è certa: chi la possiede, se la tiene stretta, la cura e la coccola.

Leggi anche: La storia della corsa in auto Berlino-Roma sull’asse Hitler-Mussolini


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leggi anche: Una casa automobilistica tedesca ha dato 9.700 € di bonus ai suoi dipendenti

Immagine di copertina: Maggiolino, © viviane6276, CC0 on pixabay

Leave a Reply