Disoccupazione giovanile, 31.4 % in Italia, 5.3 % in Germania

Lavoro, Free-Photos, CC0

Lavoro in Italia, il tasso di occupazione dei più giovani è ancora molto basso

Tempi duri per i lavoratori in Italia. A rilevarlo è l’Istat, nonostante il tasso di disoccupazione sia passato dal 10,5% in febbraio al 10,2% nel mese di aprile 2019. Tuttavia, secondo le analisi dell’Eurostat il numero dei senza lavoro in Italia è inferiore solo a quello calcolato in Grecia e in Spagna. Inoltre, i dati relativi all’occupazione giovanile sembrano essere ancora più catastrofici. Agli ultimi posti della classifica per il tasso di disoccupazione, invece, troviamo la Germania e Paesi Bassi.

I dati delle nazioni con più disoccupati

La notizia giunge dall’Eurostat: lo studio riporta infatti i numeri relativi ai primi mesi del 2019, raccolti in oltre 300 regioni europee. I risultati parlano chiaro: in otto Paesi su dieci si registra una contrazione del tasso di disoccupazione. Tuttavia, le nazioni in cui il livello è ancora molto alto sono Italia, Spagna e Grecia. In Italia lo scorso aprile si calcolava il 10,2% di disoccupati, dietro solo alla Grecia (con il 18,5% a febbraio) e alla Spagna (13,8%). In generale, la quota dei senza lavoro nell’Eurozona è leggermente scesa al 7,6% in aprile, rispetto al 7,7% di marzo, il livello più basso registrato da agosto 2008. Nella Ue-28, invece, le statistiche di aprile sono rimaste invariate rispetto ai numeri registrati nel mese di marzo (con il 6,4%).

I numero della disoccupazione giovanile

Nell’aprile 2019, il tasso di disoccupazione giovanile era pari al 14,2% nell’Ue-28 e al 15,8% nell’Eurozona, decisamente inferiori, dunque, rispetto al 15,4% e al 17,2% dell’aprile 2018. Tuttavia, chi risente di più della difficoltà nel trovare lavoro sono sempre i più giovani. Ad aprile la Grecia ha rilevato il tasso più alto (con il 38,8% a febbraio), seguita da Spagna (32,7%) e Italia (31,4%). A rimanere in fondo alla classifica della disoccupazione giovanile invece sono la Germania (con il 5,3%) e i Paesi Bassi (con il 6,2%). In generale in Germania nel 2018, infatti, i disoccupati sono calati al 5,2% (rispetto al 5,7% del 2017), il risultato più basso dai tempi della riunificazione del 1991. Per quanto riguarda la situazione dei più giovani, i numeri rimangono invariati: come nel mese di marzo 2019, in aprile si è registrato il 5,3% di giovani disoccupati. Il tasso di disoccupazione giovanile dal 1991 al 2019 in Germania è stato mediamente 9,26%, con un massimo storico del 15,9% nell’aprile 2005 e un minimo storico del 5,3% nel marzo 2019.

Leggi anche: In Germania il tasso di disoccupazione non è mai stato così basso


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Lavoro, Free-Photos, CC0

Leave a Reply