Stepchild Adoption, come funziona in Germania

mani, skalekar1992, https://pixabay.com/it/photos/persone-uomo-adulto-mani-bambino-3120717/ CC0

Che cos’è la Stepchild Adoption

La Stepchild Adoption è il quinto punto della legge ddl Cirinnà bis, normativa sulle unioni civili, sia etero che omosessuali, approvata nel 2016. La sua traduzione etimologica è «adozione del figliastro». Fine del suo disegno legislativo è instaurare una tutela giuridica pari a quella di un legame biologico tra bambino e partner del genitore. In particolare, si occupa di tutelare i bambini che vengono adottati da coppie dello stesso sesso. Per la mancanza di leggi al riguardo, nel caso in cui il genitore biologico dovesse venire a mancare, il partner non avrebbe nessun tipo di custodia e il bambino verrebbe considerato orfano. La Stepchild Adoption si occupa di compensare la mancanza di normative sull’argomento.

Come funziona in Germania la Stepchild Adoption

Il 30 giugno 2017, con 393 voti a favore e 226 contrari, il Bundestag ha approvato la legge che rende egualitario il matrimonio tra persone dello stesso sesso come del sesso opposto (dal 2001 invece esistono le unioni civili), con il diritto all’adozione solo se il figlio appartiene a uno dei due partner. Una coppia omosessuale che volesse adottare un bambino con cui non possiede nessun legame biologico, non ha nessun diritto di farlo. In Germania si sono svolte diverse manifestazioni per esprimere malcontento sulla questione. Nonostante non ci siano ancora norme specifiche, ci sono leggi già esistenti che potrebbero essere la base di sviluppi futuri: la Convenzione di New York sui diritti del fanciullo del 20/11/1989, e la Carta di Nizza sui diritti fondamentali dell’Unione europea.

Come funziona in Italia la Stepchild Adoption

Il tema della Stepchild Adoption non è cosa nuova. Il 4 maggio 1983 è entrata in vigore la legge n.184 che si occupa del Diritto del minore ad una famiglia. Nel caso in cui il genitore biologico e il figlio (se maggiorenne e capace di intendere e di volere) siano a favore, si può procedere all’adozione. Tuttavia, tale legge regolava le tutele solo per le coppie eterosessuali. Nel 2015, si è tornati a parlare di Stepchild Adoption quando il tribunale di Roma ha sancito che l’orientamento sessuale della coppia non può essere un ostacolo al processo di custodia. La prima adozione italiana da parte di due genitori omosessuali è avvenuta a Roma nel 2014. Una coppia di donne, sposata in Spagna, ha potuto adottare un bambino. In questo caso, il Tribunale ha dato importanza alla tutela del minore, considerando anche l’unione civile tra le due donne. Nonostante le unioni civili non fossero ancora legali in Italia, davanti ad una situazione totalmente nuova, il Parlamento ha scelto di tutelare il bambino.

I Paesi nel mondo che hanno dato il via libera alla Stepchild Adoption

L’Olanda è stato il primo paese, nel 2001, ad autorizzare la Stepchild Adoption. A seguire, è stata approvata a tutti gli effetti in Spagna, Francia, Regno Unito, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Svezia, Norvegia, Danimarca, Islanda, Malta, Stati Uniti, Canada, Messico, Argentina, Brasile, Uruguay, Sudafrica, Australia e Nuova Zelanda. In queste nazioni, le coppie omosessuali hanno la possibilità di avere riconosciuti gli stessi diritti d’adozione delle coppie eterosessuali.

Leggi anche: Come votare alle elezioni europee stando in Germania


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

immagine di copertina: maniskalekar1992, CC0

Leave a Reply