3 cose da sapere sul colossale Duomo di Colonia, patrimonio Unesco dove sono sepolti i Re Magi

Il Duomo di Colonia è una delle attrazioni turistiche più amate della Germania ed è quindi una tappa che non può mancare nell’itinerario di una vacanza nella città.

Il Duomo di Colonia (Kölner Dom), secondo in Germania solo al Duomo di Ulm per le sue dimensioni (e le cui torri di 157 metri lo rendono il terzo Duomo più alto del mondo) è dal 1996 patrimonio mondiale dell’Unesco. La sua imponente architettura gotica si ispira allo stile francese, in particolare a quello della Cattedrale di Notre Dame di Parigi e alla Cattedrale di Amiens. I lavori cominciarono nel 1248 per ordine dell’Arcivescovo Konrad von Hochstaden e ospiterebbe le reliquie dei Re Magi della tradizione cristiano-cattolica.

1- I lavori sono durati ben sei secoli

I lavori di costruzione continuarono lentamente per circa 300 anni. Nel 1530 la mancanza di fondi fermò i lavori, lasciando il torso incompleto. La parte completata continuò ad essere utilizzata per le celebrazioni religiose e la presenza delle reliquie dei tre Re Magi resero il Duomo di Colonia un importante luogo di pellegrinaggio religioso dell’epoca. Per ben tre secoli (dal 1530 al 1842) le parti non dedicate alle cerimonie religiose furono spesso utilizzate come stalle e persino come magazzino dai soldati di Napoleone. I lavori furono ripresi in seguito nel 1842 per volere del re prussiano Federico Guglielmo IV e terminarono nel 1880. Durante la Seconda Guerra Mondiale venne colpito da diverse bombe, creando ingenti danni ma senza intaccarne la struttura principale. I lavori di restauro terminarono all’inizio della seconda metà degli anni ’50.

2 – Il duomo ospita “L’arca dei Re Magi”: il più grande sarcofago del mondo

All’interno del Duomo di Colonia si trova l’Arca dei Re Magi, un enorme sarcofago fatto di legno ed argento dorato di 300 kg alto più di un metro e mezzo e lungo due metri. Le reliquie, inizialmente nella Basilica di Sant’Eustorgio a Milano, furono trasportate a Colonia come bottino di guerra dall’Imperatore Federico Barbarossa.
Ma le spoglie di Melchiorre, Baldassarre e Gaspare non sono l’unica particolarità che il Duomo offre: le sue dodici campane (di cui una, la campana di San Pietro, è la più grande al mondo ad effettuare una rotazione completa) e la sua camera del tesoro, con reliquie di inestimabile valore tra cui il crocifisso di Gero (datato nel periodo intorno al 960 ed indicato come il più antico crocifisso in legno della religione cattolica) sono alcune delle ragioni che rendono il Duomo di Colonia una perla dello stato tedesco.

©CC0 https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Cologne_Cathedral_Shrine_of_Magi.jpg

3 – È il monumento più visitato della Germania

Con più di sei milioni di visitatori ogni anno, il Duomo di Colonia è certamente il monumento religioso più visitato ed apprezzato in Germania. Ciò è dovuto non solo ai tesori che possiede, ma soprattutto alla sua bellezza architettonica: ben 10.000 metri quadrati sono occupati da vetrate del XIX e persino del XIV secolo. Infine, salendo sulle torri (più di 500 gradini) è possibile ammirare un panorama mozzafiato sulla città. Assolutamente da non perdere!

Kölner Dom – Duomo di Colonia

Domkloster 4

50667 Köln

Orari da novembre ad aprile :   dalle 6 alle 19

Orari da maggio ad ottobre  :    dalle 6 alle 21

Camera del tesoro

Tutto l’anno dalle 10 alle 18 (il prezzo del biglietto intero è di 6€, il ridotto 3€)

Le torri

Orari da novembre a febbraio:   dalle 9 alle 12

Orari da marzo a ottobre:           dalle 9 alle 17

Il prezzo per salire sulle torri a piedi è di 3€, con eventuale prezzo del guardaroba se si intende lasciare delle borse nel guardaroba. In alternativa ai 533 gradini è possibile prendere un ascensore.

Le visite guidate (in inglese) hanno un costo di 8€

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Cover Photo: ©Robert Breuer  – The Gothic Cologne cathedral in Cologne, Germany – cc 3.0

Leave a Reply