5 luoghi di Berlino non inflazionati che è bene conoscere

Chi è fresco di trasferimento a Berlino o il turista che vi arriva per la prima volta, si trova a vivere ogni giorno quasi come in un avventura: tutto è nuovo, da provare e da vedere. Attraversare la porta di Brandeburgo, fare una crociera sulla Sprea, farsi fotografare al Checkpoint Charlie, assaggiare il currywurst, comprare una T-shirt con impresso l’Ampelmann, passare una serata al Tresor… tutte esperienze interessanti e consigliabili ma, arrivato a questo punto, chi è davvero incuriosito, può portare la sua visita della città ad un nuovo livello, varcando il confine delle indicazioni delle guide turistiche.

Ecco alcuni esempi di locations caratteristiche e allo stesso tempo alternative, che meritano un’escursione secondo il blog Young Germany. Non è una lista esaustiva, a Berlino c’è molto di più, ma vale la pena dargli un’occhiata.

Per gli appassionati della natura e dalla cucina:

1-Schlachtensee: è un luogo rinomato per i nuotatori e i pescatori, ma non bisogna perdere l’occasione di fare una passeggiata (o un po’ di jogging) intorno al lago, un percorso di circa 6 km immerso in un paesaggio boschivo. Se il movimento ha stimolato l’appetito, si può gustare un piatto tipico alla trattoria storica “Fischerhütte”, dotata anche di birreria all’aperto e parco giochi per i bambini.

2-Teufelsberg: situata nella foresta di Grunewald, questa montagna artificiale (formata dall’accumulo di macerie) offre una splendida vista. Il luogo è inoltre ricco di storia: nell’epoca del regime nazista ospitava la Facoltà di Tecnologia Militare e, successivamente negli anni ’50, gli americani ne fecero la propria postazione d’ascolto. Nelle immediate vicinanze si trova anche il villaggio olimpico del 1936. A Berlino sono molti i luoghi e le strutture abbandonate meritevoli di una visita, in quanto molto suggestive. Per un elenco esaustivo, si può fare riferimento al sito Abandoned Berlin.

Per chi cerca un bar al di fuori dalle mete classiche:

3-Que Pasa (presso stazione U-Bahn Görlitzer): è il cocktail bar ideale per gustare specialità messicane, circondati da un suggestivo arredamento a tema. Può essere la tappa del brunch domenicale o l’inizio di una serata da proseguire nei vicini clubs di Kreuzberg.

4-Kurbiskern (Kopernikusstrasse): anche nel centro della trendy Friedrichshain ci sono locali ancora lontani dalla mondanità e tipicamente Berlinesi, uno di questi è il Kurbiskern, con la sua atmosfera calorosa e accogliente. Una particolarità? Lo staff del bar intrattiene la clientela con piccoli trucchi di prestigio.

Kiwi Pub (Stazione U-Bahn e S-Bahn Steglitz): un piccolo punto di ritrovo per assaggiare drink provenienti da Australia e Nuova Zelanda, ascoltare musica dal vivo o semplicemente rilassarsi con una partita a freccette.

Questa panoramica di luoghi più “segreti” di Berlino potrebbe essere il punto di partenza per un viaggio personalizzato alla scoperta della città, da arricchire man mano con le proprie esperienze.

Photo © Matt Biddulph CC BY SA 2.0

Related Posts

  • La collaborazione tra il progetto di ricerca Berlino Explorer e Ohneort è sempre più attiva. Alla base c'è l’idea di raccontare e presentare Berlino in maniera originale e diversa, lontano dai percorsi tradizionali e più vicino all’anima e alle mille storie che la capitale tedesca ha da svelare. I percorsi…
  • Sulle rive del lago Obersee, decisamente fuori dai circuiti artistici del Mitte, si trova la Haus Lemke ora spazio espositivo all'interno di un'abitazione privata. Progettata da uno dei maestri del Movimento Moderno: Mies van der Rohe, rappresenta la sua ultima opera prima dell’esilio negli Stati Uniti, realizzata nel '32, durante…
  • Schöneweide, nel distretto di Treptower-Köpenick è stato per anni, prima del crollo del Muro, un quartiere industriale e operaio. Oggi è al centro di tanti progetti di riqualificazione. Alcuni tra questi sono progetti artistici e festival, che in alcuni periodi dell'anno richiamano nelle due zone di Oberschöneweide e Niederschöneweide (in cui è diviso…
  • A nord est di Berlino, in una strada in parte parallela alla lunga Prenzlauer Allee, c'è una via, la Rykestrasse che, per quanto piccolina, racchiude tra le mura delle sue case molte storie. I primi mattoni della Rykestraße furuno posati per far fronte a una necessità logistica: quando nel 1871…
  • Sono le 11.06 quando il treno finalmente inizia a rallentare. I miei occhi sono incollati al finestrino, voglio tenere a mente questa sensazione, quasi dimenticata, di sbarcare in una città dal nome importante, che ha in sé qualcosa di speciale. In pochi minuti mi catapulto fuori dalla stazione: sono disorientata…

MarySonica

MarySonica vive a Torino da sempre ma, nel 2003, compie il viaggio a Berlino che cambierà la sua vita. Da allora è innamorata della capitale tedesca e forse, un giorno, partirà per rimanervi. Laureata in Lingue e Letterature Straniere, è appassionata di musica, lettura e tutto ciò che riguarda la subcultura dark.

4 Responses to “5 luoghi di Berlino non inflazionati che è bene conoscere”

  1. Lucien

    Ah ok u live in Turin.That’s why u wrote a lot of bullshit about places very very common and “sputtanati” as u say in Italy. At least write please that in Teufelsberg the free entrance is not allowed anymore. I’m here in Berlin since many years and I would never bring one of my guests in the clubs u underlined in this article….

    Rispondi
    • Andrea D'Addio - Direttore

      dear Lucien,
      as you probably couldn’t properly read, this article is based on list filled by the real German online magazine Youth Germany (which is mentioned in the piece). Mary also wrote that it’s a random list not really well filled.
      Anyway, the way you express yourself is rude that it’s hard to believe you have guest sometimes

      Rispondi
  2. Alberto Kreuzberg

    Ci vuo del coraggio a consigliare il “Qué pasa”..

    Rispondi

Leave a Reply