73 anni dal giorno della soluzione finale per l’eliminazione degli Ebrei. Ecco cosa successe.

Una breve ma doverosa premessa: questo articolo non vuole assolutamente essere un compedio di storia di un tragico momento che il mondo intero ha vissuto e di un genocidio del quale la nazione tedesca si è macchiata. Racconta semplicemente di un luogo dove è possibile rivivere e approfondire un momento storico doloroso e contraddittorio, mantenendone viva la memoria.

 Settantatrè anni fa venne pianificato l’Olocausto del popolo ebraico dall’Europa.

Quindici uomini in tutto si incontrano in una bella villa dei primi del ‘900, sulla riva del lago berlinese di Wannsee. Il compito è quello di programmare, nei minimi dettagli, lo sterminio degli 11 milioni di ebrei europei, ovvero la Endlosung der Juderfrage la “Soluzione finale della questione ebraica”

L’incontro si svolse il 20 gennaio del 1942, su ordine del Reichsmarshall Hermann Göring e su proposta diretta di Hitler, questo passerà alla storia come la Conferenza di Wannsee. Nel corso della Soluzione Finale, così come è scritto nel Protocollo della riunione, gli ebrei verranno instradati, sotto appropriata sorveglianza, verso Est (i tedeschi non volevano neanche i corpi degli ebrei sul territorio del Reich) al fine di utilizzare il loro lavoro in fabbriche sotto il controllo tedesco, per poi essere eliminati quando non sarebbero più stati abili al lavoro (per donne, bambini, anziani e non abili al lavoro la morte avveniva direttamente al loro arrivo nei campi). Alcune di queste fabbriche verranno poi condannate per l’uso di manovalanza non pagata e schiavizzata, altre sono tutt’ora in funzione.

I nazisti si erano resi conto che il lavoro di eliminazione degli ebrei, seppure portato avanti in maniera efficiente, non era sufficiente e che le fucilazioni di massa, eseguite fino ad allora da gruppi speciali delle SS (Einsatzgruppen) creavano problemi ai soldati (nei villaggi della Russia Bianca i soldati avevano gravi disturbi mentali e andavano sostituiti spesso). Si rese necessario trovare un sistema più rapido e la soluzione venne dall’adattamento di politiche di lavoro industriale.

Nei verbali di Wannsee non si parla di camere a gas; tuttavia, da più parti si ricordano i primi esperimenti effettuati mediante l’utilizzo di Gaswagen, furgoni modificati che immettevano i gas di scarico all’interno dell’abitacolo, e le precedenti esperienze di camere a gas fisse, utilizzate nel corso dell’Aktion T4, il programma di eutanasia nazista. Lo Zyklon B, gas antiparassitario, venne poi scelto per essere usato su vasta scala, insieme alla costruzione di forni crematori appositamente progettati per l’uso massivo.

La storia della conferenza di Wannsee è ricostruita nelle immagini di  “Conspiracy, La soluzione finale” film del 2001, scritto da L. Mandel e diretto F. Pierson, per il quale gli interni della villa sono ricostruiti fedelmente in studio, per gli esterni invece, viene utilizzata la villa originale, oggi trasformata in museo.

Haus der Wannsee Konferenz Am Grossen Wannsee 56 – 14109 Berlin

Foto dal sito.

Ricerche a cura di: Z.Munizza, responsabile del progetto Berlino Explorer che organizza periodicamente esplorazioni urbane e guide architettoniche. Per informazioni inviare una mail all’indirizzo z.munizza@berlino-explorer.com

Related Posts

  • 45
    Qualche giorno fa, il 29 maggio, ricorreva un triste anniversario, per il mondo del calcio e per la societa' tutta: fu infatti nella primavera del 1985 che si consumo' la strage dell'Heysel, durante la finale della Coppa dei Campioni Juventus-Liverpool. O meglio, e molto siginificativamente, poco prima che si giocasse. 39…
    Tags: per, si, i, in, non, è, finale, più, gli, berlino
  • 43
    di Marianna Usai Berlino è una finestra spalancata sulla testa di una donna. Basta sporgersi un po’ e la compostezza di Monbijouplatz, diventa un filo tra un balconcino e l’altro e panni tesi ad asciugare, saturi del colore che fa la stoffa quando ancora è bagnata. Così, ci entri in…
    Tags: è, berlino, in, i, per, l, non, si, poi, come
  • 41
    Per la prima volta dal 2011 l'Alba Berlino di basket torna a giocarsi una finale playoff. Con la vittoria per 69 a 61 di ieri sul campo degli Artland Dragons i berlinesi si sono infatti aggiudicati la serie della semifinale per 3-1 e aspettano adesso di conoscere il loro avversario.…
    Tags: in, per, i, berlino, finale, si
  • 41
    Voglia di un tuffo nella Berlino del passato? Allora date un'occhiata a Rundflug über West-Berlin in den 70ern, film girato nell'estate del 1970 che mostra la Berlino Ovest di allora da una prospettiva aerea. Per tutta la durata del video (12 minuti) una voce accompagna lo spettatore descrivendo le principali attrazioni della città,…
    Tags: berlino, in, è, i, anni, finale, wannsee, dal, si, non
  • 40
    di Fabio Ferrarini* Sotto i nostri piedi c'è una Berlino sotterranea a cui non pensiamo mai; ma è ovvio che esista, visto il numero di bombardamenti che la città ha subito durante la Seconda Guerra Mondiale. Qui un riepilogo dei bunker di Berlino. Il 24 ottobre del 1936 Italia e…
    Tags: in, berlino, l, nel, è, si, venne, per, i, come

Zuleika Munizza

Zuleika Munizza responsabile del progetto di ricerca Berlino Explorer, presenta e racconta Berlino attraverso la sua storia e le sue trasformazioni, da un punto di vista architettonico e sociale.

Leave a Reply