A Berlino apre uno shop “ufficiale” del Berghain: il fake che fa impazzire la rete

Sven Marquardt che scorrazza per Berlino su un segway, allunga un cinque da una beer bike, folleggia ai tuoi addii al nubilato (o celibato), ti rimbalza a Checkpoint Charlie dopo averlo fatto per anni all’ingresso del Berghain. Un sogno (o, più probabilmente, un incubo per i puristi della club culture)? No, si tratta dei video di lancio del Berghain Shop, presunto negozio “ufficiale” del tempio della techno berlinese, che vende online articoli irrinunciabili come la action figure del celebre bouncer Rummelsnuff, la tazza da tè del club o, a soli 39,95 euro, la maschera di Sven. E che, annuncia la pagina Facebook dello shop, venerdì 11 novembre alle ore 18:00 apre la sua sede fisica a Pariser Platz 4, a due passi da Brandenburger Tor. Follia kitsch? Suicidio commerciale di una città che ha perso la sua anima? No, soltanto un assurdo fake.

berghain-shop

Un fake colossale. Nonostante la pagina Facebook, il sito (che al momento appare però offline) e il bollino del Senatskanzlei Kulturelle Angelegenheiten della città di Berlino, l’iniziativa è ovviamente un colossale fake, che andrebbe contro praticamente a tutta la filosofia del club di Ostkreuz. Indulgere nella bufala, di cui ha scritto anche Rolling Stones Germania, è pero divertente: tra gli articoli in vendita, ci sono anche una palla di vetro innevata con l’inconfondibile ex centrale elettrica, un orso con la maglietta del Berghain, una cover per smartphone adatta alla sua politica “niente foto”. In attesa della reazione ufficiale del club (la cui etichetta Ostgut propone effettivamente un merchandising), ci godiamo questa balla troppo brutta e folle per essere vera.

Seguono i video promozionali del sedicente “Berghain Shop”:

Foto di copertina © YouTube

Banner Scuola Schule

Leave a Reply