A Berlino arriva Lux, performance di danza, suono e video a cura del regista Paco Pennino

«I don’t think we did go blind, I think we are blind, Blind but seeing, Blind people who can see, but do not see.»

José Saramago, Blindness

Il nome lux (plurale: lux; simbolo: lx) è un’unita’ di misura dell’illuminamento. Equivale ad un lumen, unità di flusso luminoso per metro quadro. Lux è anche il nome del primo risultato di un nuovo collettivo di artisti italiani e internazionali formatosi da pochi mesi, che andrà a scena in anteprima l’11 e il 12 novembre presso l’ACUD KUNSTHAUS di Berlino: una performance multidisciplinare, nata dalla commistione drammaturgica di sound designing, video mapping e performative dance. 

Lo spettacolo. Presentando questo work in progress il collettivo interamente internazionale, formato da italiani, russi, venezuelani e irlandesi, decide di presentarsi ed uscire ed allo scoperto per raccogliere feedback e far sentire la sua presenza nella città di Berlino, così da gettare le basi per il futuro. Lux e’ un viaggio, un viaggio interiore, esplorazione del sé, del proprio ruolo nello spazio e nel tempo, delle proprie potenzialità. Attraverso lo sviluppo fisico, emotivo, culturale e personale di una danzatrice, lo spettatore sarà guidato a entrare nei luoghi più inaccessibili dello spirito umano, dove il confine tra corpo e mente si fa labile, il pensiero si fa spazio, l’azione si fa suono.

Il collettivo. Formatosi da pochi mesi a Berlino, il gruppo è mosso dalla volontà di esplorare le possibilità di una totale compresenza delle arti e delle discipline, dove nessuna arte e nessun artista giocano un ruolo soverchiante sugli altri. Il gruppo fino è formato dal regista Paco Pennino, il production manager e assistente alla ragia Iain Dowling, la dance artist Valentina Gaia Lops, il sound designer Sergey Khanukaev e il digital artist Reinaldo Verde.

LUX

Venerdì 11 novembre e sabato 12 novembre alle 20

Presso l’ACUD KUNSTHAUS – Veteranenstraße 21, 10119 Berlin

Biglietti: intero 10 €, ridotto 6 €

banner3okok-1-1024x107 (1)

Sara Trovatelli

Dottoranda in traduzione letteraria, traduttrice, amante del buon cibo, dei viaggi e di tutto ciò che è cultura, vive a Berlino dal 2012 dopo essersene innamorata durante una gita lampo ai tempi del liceo.

Leave a Reply