A Berlino ragazzi da tutto il mondo si sfidano per le Olimpiadi di tedesco

Ogni due anni, ospitata sempre da una città diversa, si tiene in Germania la più grande competizione al mondo di lingua tedesca. Si chama Internationale Deutscholympiade (Olimpiadi internazionali di tedesco) e quest’anno ad organizzarle è proprio Berlino. 125 ragazzi tra i 14 e i 19 anni da 64 Paesi diversi che si si stanno sfidando a colpi di tedesco dallo scorso 17 luglio e continueranno a farlo fino al 30 luglio. La manifestazione, che è stata ideata dal Goethe Institut ed è patrocinata dal Ministero degli Esteri tedesco, mira a promuovere lo studio del tedesco nel mondo e offre ai ragazzi partecipanti la possibilità di testare le loro abilità ma anche di scoprire la Germania vivendo un’esperienza internazionale e multiculturale.

Come si svolgono le Olimpiadi. I partecipanti alle Olimpiadi di tedesco devono avere un’età compresa tra i 14 e i 19 anni, devono aver vinto la competizione nazionale nel loro Paese e non devono aver trascorso più di sei mesi in un Paese di lingua tedesca (qui ulteriori informazioni su come partecipare all’edizione 2018). Ci sono ragazzi che vengono dall’India (primo Paese al mondo per studio del tedesco, seguito da Turchia e Brasile), altri statunitensi, sudamericani, coreani, sudafricani. Tutti sono accompagnati da un docente che, durante le due settimane, segue corsi di aggiornamento sulla metodologia di insegnamento della lingua. Nel frattempo, i partecipanti affrontano diverse prove, tutte in qualche misura divertenti e di squadra: stesura di un breve saggio di attualità; quiz e presentazione orale dalla durata di 15 minuti su un argomento dato. Alla fine verrà decretato un vincitore per ciascuna categoria, che avrà diritto a un soggiorno spesato di tre settimane in Germania.

Il sogno? Studiare un giorno in Germania. Tutti gli sfidanti concordano su alcuni punti: il tedesco è una lingua difficile ma bellissima, sia per struttura che per possibilità espressive. Inoltre è sempre più apprezzato a livello internazionale. Trascorrere due settimane a Berlino è un ottimo modo per scoprire la città, vivere la storia e la cultura tedesche e sperimentare un ambiente divertente e multiculturale. Per alcuni, come la sedicenne Aparna di Bangalore, India, l’impatto col tedesco è stato così positivo da spingerla a sognare un futuro universitario in Germania: «Ho sempre desiderato diventare una designer e vorrei tanto venire a studiare alla Akademie der Kunst di Berlino, un giorno. Raggiungere un ottimo livello di tedesco è la strada giusta per riuscirci».

banner3okok (1)

Foto di copertina © Martin Christopher Welker

Leave a Reply