A Berlino torna Tanz im August, il più grande festival di danza di Germania

In arrivo a Berlino un appuntamento da non perdere per tutti gli amanti della danza. La scena teatrale della capitale tedesca sta per inaugurare il festival Tanz im August, uno dei più grandi raduni di teatro-danza contemporanea del momento, quest’anno alla sua 28esima edizione. La manifestazione si terrà dal 12 agosto al 4 settembre 2016.

L’evento. Tanz im August è il più grande festival di danza in Germania, organizzato dal teatro Hebbel am Ufer insieme a Tanzwerkstatt Berlin. Dal 1989 vi si esibiscono alcuni dei più affermati artisti e performer del momento, ma anche new entry del settore. Pina Bausch e il Nederlands Dans Theater di Jin Kyliàn, una delle compagnie di danza più attive di tutta Europa, hanno presenziato diverse volte all’appuntamento. Quest’anno la manifestazione si focalizzerà su classici contemporanei e nuovi lavori di coreografi berlinesi e internazionali. I temi affrontati negli appuntamenti del festival saranno intimità e collettività, appartenenza ed emarginazione. La direttrice artistica dell’edizione 2016 di Tanz im August è nuovamente Virve Sutinen, finlandese formatasi a New York, per molti anni a capo di importanti istituzioni di danza a Helsinki e Stoccolma. Sutinen rappresenta artisti di generazioni diverse e punta all’accostamento di estetiche eterogenee, con vari gradi di sperimentazione: oltre a compagnie ormai affermate, Sutinen presenta diverse new entry del settore e svariate première a Berlino.

Programma. Dal 12 agosto fino al 4 settembre 2016, nella capitale tedesca si susseguiranno performance e spettacoli di danza di compagnie internazionali. Il programma completo è disponibile a questo link. Alcuni appuntamenti saranno ad ingresso gratuito, altri a pagamento. Per questi ultimi il prezzo del biglietto varia a seconda dello spettacolo scelto. Il festival avrà luogo in diversi teatri di Berlino, tra gli altri Hebbel am Ufer, Haus der Berliner Festspiele e Schaubühne. Gli spettatori potranno scoprire le ultime tendenze della danza contemporanea internazionale e assistere a una serie di appuntamenti collaterali rispetto al programma principale: discussioni, film, party e l’iniziativa Bibliothek im August.

Tanz im August

Quando: dal 12 agosto al 4 settembre 2016

Dove: Hebbel am Ufer, Haus der Berliner Festspiele, Schaubühne e altri teatri di Berlino

Biglietti: acquistabili online oppure presso la HAU-Kasse (HAU2, Hallesches Ufer 32, 10963 Berlino)

banner3okok (1)

Foto di copertina © Korean Modern Dance CC BY-SA 2.0

Related Posts

  • Lui le dice ti amo. Lei brontola: «se mi amassi veramente, me lo diresti nella tua lingua! L’amore è molto più spontaneo! Quando ci siamo conosciuti, non avevi avuto bisogno di usare l’inglese o il tedesco per dirmi che ero bellissima!». Ad incarnare la coppia in questione ritroviamo Franziska Endres…
  • Forse non tutti sanno che i teatri, a Berlino, sono piuttosto frequentati, sia dai tedeschi che da stranieri. Nonostante l'intralcio della lingua, che può effettivamente rappresentare un grande ostacolo, tutti possono partecipare pur non essendo ferrati nella paurosissima e temutissima lingua tedesca. Questo perchè la città offre un'ampia gamma di…
  • Un muro di mattoni crolla e ricopre completamente il palcoscenico. Davanti alle macerie iniziano a suonare sei pianisti con altrettanti strumenti. La musica si interrompe. Entra una decina di donne che prima "pulisce" la scena, poi inizia la propria coreografia... Si intitola Palermo Palermo, ed è il celebre spettacolo che Pina Bausch ideò nel 1989…
  • Succede a Berlino: il Bode-Museum, quello posto esattamente dove la Sprea si divide in due e dà vita all'Isola dei Musei, ospita nel suo elegantissimo atrio in stile imperiale un'opera lirica, ovvero La finta giardiniera di Mozart. L'idea non viene da uno dei celebri teatri d'opera berlinesi bensì da Christoph Hagel,…
  • Un “ensemble in esilio” con attori rifugiati: questa l’ultima idea di Shermin Langhoff, direttrice artistica del teatro Maxim Gorki di Berlino, nonché fondatrice del cosiddetto “teatro postmigrante”, un teatro multiculturale e multilingue specchio della società contemporanea. Lo scopo dell’Exil Ensemble? Aiutare gli artisti che abbiano richiesto asilo in Germania a…

Leave a Reply