A New York ci sono 5 pezzi del Muro di Berlino e in pochi lo sanno

Dopo il 1989 alcuni pezzi del Muro di Berlino sono stati messi all’asta e conseguentemente trasferiti in diverse parti del mondo. A New York se ne trovano ben 5.

9 novembre 1989: questa la data della caduta del Muro di Berlino, uno degli eventi storici più significativi degli ultimi trent’anni. Il Muro è stato prima simbolo di divisione e poi, dopo la sua caduta, di libertà. Dopo il 9 novembre 1989 alcuni pezzi del Muro sono stati messi all’asta a Monaco. Per questo motivo è possibile trovarne delle parti più o meno grandi in giro per il mondo. Nella Grande Mela se ne trovano ben 5 pezzi, decorati con graffiti ed esposti al pubblico.

Una guida per trovarli

Sul sito Viewing.nyc sono indicati i luoghi dove è possibile ammirare questi frammenti di storia, situati nella divisione di Manhattan.

Quello più famoso si trova a Midtown, su Madison Avenue. Ubicato ad un isolato dal MOMA, The Museum of Modern Art, in precedenza era esposto all’aperto in una zona adibita per la pausa pranzo di molti lavoratori. Il frammento è ricoperto dai graffiti del famoso artista Thierry Noir che, tramite la sua opera, lancia un messaggio di ribellione. Dall’estate 2017 questo pezzo di Muro è stato trasferito al chiuso, sulla stessa via.

Berlin Wall – New York Se encuentra en el lobby del edificio. #newyork #berlinwallnyc

Un post condiviso da Macarena (@macamaca72) in data:

//platform.instagram.com/en_US/embeds.js

La seconda sezione si trova al Battery Park. Secondo Art-nerd.com, questo frammento è stato donato al parco dal consolato tedesco nel 2004, dove si trova ancora oggi, nella piazza chiamata Kowsky Plaza. È decorato con i graffiti del “pittore del Muro” Thierry Noir, artista che lo dipinse per primo nel 1984.

//platform.instagram.com/en_US/embeds.js

Di grande importanza simbolica, il terzo è quello che riporta la frase “trophy of civil rights”, ovvero “trofeo dei diritti civili”. Questo pezzo di Muro è esposto fuori dal palazzo delle Nazioni Unite. Questo era parte di una sezione di Muro situata a Potsdamer Platz, a Berlino. Nel 2014 la Germania lo ha donato alle Nazioni Unite. Per Kofi Annan, ex Segretario generale dell’ONU, quel pezzo di storia simboleggia la tendenza di molti uomini ad innalzare muri artificiali invece di dialogare.

#berlinwall #trophyofcivilrights #unitednations #UN

Un post condiviso da nickiver (@nickiver) in data:

//platform.instagram.com/en_US/embeds.js

Il quarto frammento si trova al museo Ripley’s Believe it or Not, a Times Square. La lastra storica è stata acquistata dall’archivista di Ripley, Edward Meyer. Situata precisamente a 234 Ovest sulla 42esima strada.

A fragment of the Berlin Wall at Ripley’s Believe It or Not! Times Square © Dthompsy CC BY-SA 3.0

Il quinto ed ultimo pezzo di Muro di Berlino presente nella città di New York è quello situato nei giardini dell’Intrepid Sea, Air & Space Museum, nel quartiere di Hell’s Kitchen a Manhattan. Questa porzione di Muro è stata dipinta da Kiddy Citny. Originariamente si trovava su Waldemarstraße a Berlino, nel quartiere Kreuzberg. Con martello e scalpello l’artista Peter Max ha inciso una colomba nella pietra, sulla sommità del pezzo di Muro, come se fosse stata appena liberata. A causa di lavori di ristrutturazione all’interno del museo, la lastra potrebbe essere stata temporaneamente ricollocata.

Banner Scuola Schule

Immagine di copertina: a segment of Berlin wall in New York City between Gateway Plaza and the North Cove marina, near Winter Garden in the World Financial Center. The two Wall pieces are painted by Thierry Noir © Ronny-Bonny CC BY 3.0 

Rosellina Neri

Nata a Roma, a 10 anni mi sono trasferita a Lipari alle Isole Eolie, dove ho vissuto in barca per qualche anno. L'isola la considero casa, in ogni suo scorcio, in ogni sua luce e in ogni suo scoglio. Ho iniziato gli studi in Giurisprudenza a Palermo, terra natale di mia madre. Ora vivo a Berlino e ho portato con me la voglia di scrivere. "Da grande", mi piacerebbe essere una giornalista.

Leave a Reply