Alba Rorhwacher, l’integrazione italiana a Berlino e la Notte delle Stelle 2015

Far conoscere l’Italia e l’italianità ai tedeschi a Berlino non è un’attività in cui si prodigano in molti, soprattutto se si parla di chi lo fa da privato cittadino e non come rappresentante istituzionale. Sempre più manifestazioni, in maniera più che legittima, hanno come obiettivo principale gli stessi italiani emigrati. Riuscire a fare da ponte è difficile, bisogna trovare quel punto di contatto attraverso cui entrambi gli sguardi possano non incrociarsi e guardarsi reciprocamente, ma porsi accanto per rivolgersi assieme verso lo stesso orizzonte.

Massimo Mannozzi dal 1968 si prodiga in questa direzione. Ha iniziato a farlo nel 1968, quando, a due passi dal Ku’damm, inaugurò tra mille sacrifici quello che nel tempo sarebbe diventato uno dei più importanti ed apprezzati ristoranti di Berlino, il Bacco. Se quello era – ed è tuttora – “un ponte” abbastanza comune a tante altre storie, da sempre l’italianità trova nelle eccellenze della sua gastronomia il grimaldello per entrare in qualsiasi società straniera, ben diversi sono gli Incontri Berlinesi ideati nel 1990, ovvero cene in cui si cercano di invitare personaggi di spicco di cultura, politica, imprenditoria italiani o stranieri che vivano a Berlino e siano appassionati di Bel Paese (a questi eventi nel tempo hanno partecipato alcuni dei più grandi nomi della storia contemporanea tedesca). Non è tutto. Da 22 anni Mannozzi (nominato Cavaliere della Repubblica nel 1995 e premiato con una la croce della Repubblica tedesca per il suo impegno di mediatore culturale tra i due Paesi) è anche l’organizzatore dell’annuale Notte delle Stelle, una grande festa organizzata normalmente durante la Berlinale in cui il mondo dello spettacolo, sia di passaggio che stanziale nella capitale tedesca, ha modo di celebrare l’italianità tra buon cibo, musica ei glamour a vari livelli. Non solo. È anche l’occasione per consegnare l’annuale Premio Bacco a due personaggi cinematografici che si sono particolarmente distinti negli ultimi dodici mesi.

L’ultima edizione del gala ha avuto vita lo scorso venerdì 13 febbraio presso il Maritim Hotel. È stata una serata di festa, tra musica, balli, tortelloni al profumo di tartufo ed atre delizie. Il Premio Bacco è stato consegnato dal neoambasciatore Pietro Benassi all’attrice italiana Alba Rohrwacher e all’attore tedesco Herry Huschen tra gli applausi dei presenti. Il finale della serata è stato di quelli che non ti aspetti, con la maggiore parte degli ospiti tedeschi a ballare in pista fino a tarda notte e gli italiani fermi ai tavoli a chiacchierare e guardarsi intorno. Questo sì che è  “scambio”culturale.

Related Posts

Leave a Reply