Arbus, LaChapelle, Cartier-Bresson: Allure, la mostra di Berlino che esalta i fotografi dell’eleganza

L’eleganza è qualcosa che non esiste. L’eleganza ti afferra…che sia uno sguardo fisso o un’occhiata per la strada o un volto in una folla…ti pervade…e ne sei catturato”, scriveva la giornalista di moda Diana Vreeland ed è quanto l’imprenditrice, giornalista e pubblicitaria svizzera Susanne von Meiss porta avanti da quando ha cominciato a collezionare fotografie che ritraessero appunto l’eleganza.

Il concept della mostra. È proprio l’Allure il filo conduttore della mostra, dallo stesso titolo, presso la C/O di Berlino: in esposizione fino al 4 settembre 2016 circa 250 fotografie dalla collezione di Susanne von Meiss che in 25 anni è riuscita a collezione oltre 400 lavori provenienti per lo più dall’Europa e dal nord America ma anche dal Giappone e dall’America Latina. Tre le sezioni della mostra, ‘posa‘, ‘esperimento‘ e ‘allestimento della situazione‘, grazie alle quali il medium fotografico riesce a svelare anche i lati più nascosti dell’affascinante mondo dell’eleganza.

I fotografi. Gli scatti della collezione vanno da Diane Arbus, Paolo Roversi, Henri Cartier-Bresson, August Sander, ma anche Irvig Penn, David LaChapelle, Greg Gorman, Hedi Slimane. Immancabile Brigitte Bardot immortalata da Terry O’Neill nel 1971, una scena de “La Dolce Vita” di Fellini e le svariate interpretazioni cinematografiche dell’icona dell’eleganza per eccellenza, Audrey Hepburn.

Greg Gorman, Grace Jones with hat, 1991 © Greg Gorman
Greg Gorman, Grace Jones with hat, 1991 © Greg Gorman

L’eleganza, le donne e la fotografia. L’universo femminile fa da padrone dell’obiettivo affascinando anche l’occhio di un visitatore più disinteressato. Quando lo sguardo è assente dalla scena sono i particolari, del corpo come gli accessori o le silhouettes, a conquistare il fotografo che diventa artista trasformando anche un movimento più nascosto come un atto di eleganza. Qualsiasi stile, genere ed artista nella storia della fotografia – dal 1920 ad oggi – è rappresentato nella collezione Susanne von Meiss che include anche fotografie prodotte proprio per la sua collezione privata.
Curata da Felix Hoffmann e Birgit Filzmaier, la mostra è accompagnata dal catalogo di Kehrer Verlag.

Allure [frz. Stil, Eleganz]

Photographs from the Susanne von Meiss Collection

fino al 4 settembre

aperta ogni giorno dalle 11:00 alle 20:00

presso C/O Berlin

Hardenbergstraße 22–24,  10623 Berlino

http://www.co-berlin.org/allure-susanne-von-meiss

Banner Scuola Giugno Schule

Maria Michela D'Alessandro

Nata a Roma nel lontano '93, è laureata in comunicazione con una tesi sulla semiotica dei musei. Attualmente vive tra Berlino e San Pietroburgo dove frequenta una doppia laurea in giornalismo internazionale. Giornalista pubblicista, scrive di arte e cultura. Ama le mostre, i musei, la radio, l'As Roma e la neve.

Leave a Reply