Ambiq, il fenomenale trio di Berlino che unisce impro-jazz ed elettronica

Quando tre grandi musicisti decidono di fare un progetto insieme il risultato non può che essere interessante. Per esempio, prendete un batterista di fama internazionale, un clarinettista pluripremiato e un importante producer e avrete Ambiq, lo straordinario gruppo berlinese a cavallo tra jazz ed elettronica che due settimane fa si è esibito alla Volksbühne insieme a un mostro sacro come Riccardo Villalobos. Il trio è formato da Samuel Rohrer, Claudio Puntin e Max Löderbauer. I tre artisti lavorano insieme a questo progetto dal 2013 e i loro album sono prodotti da arjunamusic, etichetta fondata da Samuel Rohrer.

La nascita. Il progetto nasce a Berlino nel 2012 quando Puntin, dopo aver assistito al Berghain al concerto di Villalobos e Löderbauer, propone a quest’ultimo di collaborare con lui e Rohrer. L’idea è quella di combinare la musica elettronica con gli strumenti acustici e lasciare che la creatività dei musicisti si esprima liberamente. L’improvvisazione è tipica nel mondo del jazz e i tre cercano di applicare questa spontaneità anche alla musica elettronica. Il suono fluisce in modo naturale e ognuno dei musicisti si esprime liberamente creando qualcosa di sempre unico e sorprendente. La musica è totalmente improvvisata, ricca di variazioni interessanti e sperimentali, capaci di rapire il pubblico.

L’album e le collaborazioni. Nel 2014 Ambiq registra il primo album, undici tracce totalmente improvvisate per sperimentare insieme sonorità nuove. Il lavoro più importante è quello di ricerca e studio che ognuno dei musicisti svolge prima di suonare insieme. Il risultato è una combinazione di free jazz e musica ambient che la rivista francese Beatalair.com ha definito jazz minimalista. Sempre pronti a osare, i tre artisti hanno chiesto a Ricardo Villalobos, amico di lunga data di Löderbauer, di produrre un remix di uno dei brani del loro primo album. Nasce così una collaborazione: con Villalobos il trio si è esibito dal vivo domenica 24 aprile al Radialsystem V. La fama di Villalobos e la bravura di Ambiq hanno fatto il tutto esaurito. Il risultato è stato stupefacente, come hanno confermato i lunghi applausi finali. Il prossimo concerto degli Ambiq sarà a Londra, ma qui a Berlino ci auguriamo di risentirli presto!

HEADER-SCUOLA-DI-TEDESCO

Foto di copertina © Ambiq-Pagina Facebook

Related Posts

  • 56
    A Berlino il meglio del jazz europeo va in scena al My Unique Jazz Festival, arrivato alla sua terza edizione. Dal 13 al 21 maggio tanti musicisti provenienti da 12 Paesi europei porteranno la loro musica nella capitale tedesca. Gli artisti vi faranno scoprire la scena jazz del loro Paese e collaboreranno tra loro…
    Tags: berlino, jazz, per, i, artisti, dal, musica, musicisti
  • 53
    Il 24 aprile Ricardo Villalobos, uno dei più conosciuti dj techno minimal, si esibirà al RADIALSYSTEM V insieme al trio berlinese Ambiq. Si prevede il pienone data la fama degli artisti e la loro bravura, in una serata che promette davvero scintille. Villalobos. Probabilmente non ha bisogno di presentazioni, essendo uno dei…
    Tags: villalobos, ambiq, berlino, dal, trio, quando, dei, è, musica, elettronica
  • 50
    Un viaggio metafisico attraverso la musica contemporanea. Questo il tema principale di À l'Arme, il festival dedicato alla musica contemporanea. Giunto ormai alla sua quarta edizione, il festival porterà a Berlino artisti provenienti da tutto il mondo, che combinando free jazz, dark ambient e noise, regaleranno emozioni uniche e sonorità inaspettate.…
    Tags: musica, artisti, per, si, berlino, i, è, jazz
  • 48
    Berlino, in quanto capitale della Germania, ogni anno conta un importante numero di turisti che si addentrano nella città per poter scoprire le sue strade e i suoi musei ricchi d'arte, cultura e storia. Chiunque sia stato in questa città avrà capito che possiede qualcosa di unico, che può essere…
    Tags: si, per, è, musica, come, i, berlino
  • 47
    La Germania su queste cose è un passo in avanti rispetto agli altri, ormai si sa. Un Paese che per festeggiare i 25 anni della caduta del Muro chiama a suonare il suo DJ più famoso, Paul Kalkbrenner, di fronte alla cornice istituzionale della Porta di Brandeburgo dimostra di aver capito…
    Tags: musica, per, elettronica, si, è, dei, berlino

Leave a Reply