Anmeldung a Berlino, via al nuovo servizio gratuito per fissare appuntamenti a breve

L’Anmeldung, ovvero registrazione al comune, è quel passo a cui tutti i neo berlinesi sono costretti quando si trasferiscono sia per potere avere un contratto di lavoro che per una tessera bibliotecaria. A causa dei tanti nuovi arrivi nella capitale tedesca negli ultimi mesi gli appuntamenti per questa pratica presso i vari Bürgeramt dei quartieri richiedevano, mediamente, due mesi d’attesa. Accaparrarsi un appuntamento era diventata un’impresa al limite del grottesco con tanto di speculatori che avevan messo a punto un software che prenotava automaticamente tutti gli appuntamenti disponibili, per poi ridistribuirli in cambio di un compenso che talvolta arrivava a 45 Euro. Il funzionamento di tale servizio ha mietuto un certo successo prima di essere sanzionato dal senato cittadino.

La svolta. Da febbraio 2016 Non bisognerà più aspettare tempi biblici sia per effettuare la Anmeldung, che la Ablemdung (cancellazione della residenza) che la Ummeldung (cambio di residenza sempre dentro Berlino). È stata infatti creata un’apposita hotline per fissare appuntamenti a breve termine in tutti e 44 gli uffici berlinesi. Oggi una hotline, creata appositamente e unicamente per questo servizio, allevia almeno una tra le sofferenze burocratiche per chi si trasferisce a Berlino. La svolta è arrivata sia per risolvere un problema che per esigenze politiche. Per partecipare alle elezioni (in programma il prossimo settembre), difatti, occorre la residenza a Berlino. Il permesso di votare si ottiene soltanto dopo 3 mesi dalla data di registrazione. È dunque di primaria importanza che i registri anagrafici degli uffici siano continuamente aggiornati.

Chi e quando chiamare. La nuova hotline funziona dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 20  ed é raggiungibile al numero 030 90 24 990. L’appuntamento verrà fissato entro pochi giorni. Una volta in ufficio non si aspetterà più di 20 minuti. Chi non vorrà prendere appuntamento potrà comunque recarsi presso un qualsiasi Bürgeramt, mettersi in fila e sperare che si trovi il tempo per voi, ma non è garantito che accada e l’attesa potrebbe durare ore. A vostro rischio e pericolo.

HEADER SCUOLA DI TEDESCO Photo: © Robbert Heiligers CC BY SA 2.0

Related Posts

  • Anmeldung, nove lettere che terrorizzano gli abitanti di Berlino o aspiranti tali, non si tratta di un gruppo di estremisti o di un nuovo virus mortale, ma semplicemente di una pratica burocratica e masochistica a cui sottoporsi obbligatoriamente quando ci si trasferisce in città e ogni maledetta volta che si…
  • La situazione degli uffici pubblici e di quelli anagrafici di Berlino è a dir poco disastrosa. Qualsiasi servizio oramai richiede un appuntamento, ma di appuntamenti liberi non ce sono. A Berlino sta diventando un vero problema fare delle pratiche ai Bürgerämter. Per legge bisogna registrarsi all'ufficio entro due settimane dopo l'arrivo in Germania.…
  • Bürgeramt, un nome che fa tremare tutta Berlino. Si tratta dell'ufficio in cui si rilascia anche la famigerata Anmeldung, la registrazione al comune che tutti i nuovi arrivati devono affrontare nel muovere i primi passi della loro vita berlinese. Dall'ottenere la tessera per la biblioteca fino al contratto di lavoro, l'Anmeldung è…
  • In Germania la tassa sulla religione, la cosiddetta Kirchensteuer, è una cosa seria. Risale alla Repubblica di Weimer (articolo 137 della Costituzione). Riguarda tutte le religioni, ma chi tra i cristiani non la paga non ha il diritto di ricevere i sacramenti (battesimo, cresima, matrimonio, estrema unzione e funerale) e…
  • di Marianna Usai Berlino è una finestra spalancata sulla testa di una donna. Basta sporgersi un po’ e la compostezza di Monbijouplatz, diventa un filo tra un balconcino e l’altro e panni tesi ad asciugare, saturi del colore che fa la stoffa quando ancora è bagnata. Così, ci entri in…

Grazia Orlandini

Sono arrivata a Berlino solo 4 anni fa, ma la città mi aveva conquistato già dopo la prima visita. In Germania ci vivo, e bene, dal 1995. Ho fatto l'Erasmus nel sudovest germanico, a Freiburg, dove poi sono rimasta 18 anni. All'inizio del 2013, poi, la decisione di muovermi a Nordest, Berlino! Ho studiato Lingue a Pisa - Tedesco e Storia dell'arte. Ho un figlio di 16 anni che parla 5 lingue correntemente e ne sono davvero fiera. Vivere a Berlino é una delle esperienze piú belle che si posano fare, se si è spiriti liberi e menti creative.

Leave a Reply