Arminiusmarkthalle, il mercato di quartiere amato dai veri berlinesi

800px-MoabitArminiusMarkthalle-1

L’Arminiusmarkthalle è un antico mercato al coperto di Berlino rinato a nuova vita dopo una intelligente opera di ristrutturazione. Situato nel cuore di Moabit, vi farà vivere la vita di Kiez (quartiere) come i veri berlinesi.

Inaugurato nel dicembre del 1891, l’Arminiusmarkthalle nacque come decimo mercato al coperto di Berlino. La struttura, pesantemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale, è stata ricostruita negli anni ’50 e poi ristrutturata in modo filologico durante gli anni ’90, tant’è che ora il mercato è tutelato come patrimonio architettonico. Di primo acchito il suo stile severo ed elegante farebbe pensare più a una silenziosa chiesa gotica che ad un mercato, ma al suo interno troverete invece una grande quantità di animati stand (gastronomici e non) e un’atmosfera di grande fermento.

Tra stand alimentari ed eventi

Oggi l’Arminiusmarkthalle è un mercato al coperto molto amato e frequentato dai berlinesi. In un’ambiente d’epoca, su una superficie di circa 3500 metri quadrati, si snodano decine di stand, negozi e ristoranti di vario tipo: gastronomia internazionale, bar, pasticcerie e panetterie, vinerie, pescherie, banchi formaggio e carne, librerie, fiorerie. L’Arminiusmarkthalle promuove inoltre la piccola imprenditoria e l’agricoltura a chilometro zero con la sua Food Assembly settimanale (ogni martedì dalle 19:00 alle 20:30), in cui agricoltori e allevatori vendono prodotti freschi dal Brandeburgo. E non è tutto: la sera (e talvolta la domenica con le matinée musicali) il mercato al coperto diventa il vitale scenario di eventi culturali e gastronomici di vario genere, puntualmente segnalati sul sito ufficiale. L’Arminiusmarkthalle prova insomma a coniugare la nostalgia per i luoghi di una volta con progetti giovani, favorendo l’impulso per la vita di quartiere, la socialità e la buona cucina in una zona sempre più vivace come Moabit.

1024px-Berlin_Moabit_market_hallFoto: Berlin Moabit market hall © Doris Antony – CC BY-SA 3.0

Arminiusmarkthalle – Mercato al coperto

Dove: Arminiusstrasse 2-4 D -10551 Berlino -Tiergarten-Moabit

Orari di apertura: dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 22:00 (gastronomia dalle 12:00 alle 22:00, cucina chiude alle 21:00)

Sito internet

Foto di copertina: Moabiter Markthalle © Fridolin freudenfett (Peter Kuley) – CC BY-SA 3.0

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • Se vivi o desideri vivere a Berlino non puoi fare a meno della bicicletta né di conoscere coloro i quali puoi incontrare in giro per la città. Ecco 10 categorie di ciclisti di cui Berlino è piena. 1 - I ciclisti puri Tante persone utilizzano la bicicletta a Berlino ma…
  • Lasciate che mi presenti. Appartengo ad una specie che si sta estinguendo: i berlinesi, quelli nati e cresciuti qui. Quando mi capita di dirlo molta gente intorno a me rimane stupita: "Cioè ma vuol dire che sei proprio nata qua?". Domande come questa sono all'ordine del giorno. Il mito che Berlino esercita sugli…
  • Non lontano da Westhafen, il più grande porto fluviale ancora attivo di Berlino, al confine con Wedding e vicino alla principale stazione ferroviaria, la Hauptbahnhof, si trova il quartiere di Moabit... per non sbagliare, pronunciato alla francese. Il quartiere, circondato da tutti i lati da corsi d'acqua, si presenta quindi come un'isola al…
  • Le luci calde di fine giornata rendono Berlino ancora più affascinante. I colori aranciati e le ombre che si intrecciano tra gli edifici conferiscono alla città un secondo volto. Al tramonto la capitale tedesca si trasforma da apparente città fredda, grigia e ostile in un paesaggio urbano romantico in grado di…
  • È una tiepida domenica di inizio primavera. Nonostante sia un giorno di riposo, la mente si riempie di emozioni. “Mauerpark è un’istituzione per chi arriva in città”, “è uno dei simboli di Berlino" e ancora, “al pomeriggio si tiene un Karaoke straordinario e a cui tutti possono partecipare”. Queste e tante altre…

Leave a Reply