Arte e digitale: a Berlino la mostra della collezionista 41enne Julia Stoschek

Arriva una nuova ventata d’aria fresca per il mondo dell’arte a Berlino. Dal 2 giugno, infatti, Julia Stoschek, collezionista tedesca e membro del KW Institute for Contemporary Art di Berlino, espone la sua collezione di opere legate al digitale, conservate a Düsseldorf. Video, installazioni e fotografie di numerosi artisti internazionali che raccontano la realtà digitale contemporanea.

533009_422968907727252_1263160937_n
© Julia Stoschek

L’esibizione. L’esibizione berlinese si tiene dal 2 giugno al 18 settembre, in parallelo alla nona Biennale. Come ha dichiarato la Stoschek, l’esibizione è dedicata alle «influenze e ai cambiamenti che la digitalizzazione ha avuto sulla nostra realtà sociale, sull’identità e l’ambiente». La mostra ospita lavori di artisti come Ed Atkins, Ian Cheng, Juliana Huxtable, Jon Rafman and Hito Steyerl. L’allestimento del museo è affidato all’agenzia di architettura di Berlino June 14, e la collezione privata è situata in un ex centro culturale ceco a Mitte.

La collezionista. Nata a Coburg nel 1975, Julia Stoschek è una collezionista d’arte contemporanea. Dopo una laurea in Economia aziendale, ha iniziato a lavorare nel campo manageriale dell’arte. È sua la collezione Julia Stoschek Collection, raccolta d’arte contemporanea fatta di video, installazioni e fotografie. Ha allestito mostre al Gloriahalle di Düsseldorf e al Deichtorhalle di Amburgo e nel 2012 ha ricevuto il Board of Directors dal MoMa di New York.

Julia Stoschek Collection – Welt am Draht

Quando: dal 2 giugno al 18 settembre

Orari: dal giovedì alla domenica dalle 14:00 alle 20:00

Dove: Leipziger Straße 60

Entrata: 5 euro

Sito internet

Banner Scuola Giugno Schule

Foto di copertina © Julia Stoschek Collection

Related Posts

  • Leggendo la classifica delle 12 mostre più belle d'arte contemporanea del 2014, stilato dall’autorevole rivista Artnet, salta subito agli occhi un dato: con ben quattro posizioni occupate Berlino  è la capitale mondiale dell'arte contemporanea. Nonostante i maggiori collezionisti non vi risiedano, e manchino così i compratori (potrebbe essere questa una garanzia di…
  • Più di 80 opere, per il valore di oltre 20 milioni di sterline, verranno esposte nella capitale tedesca. Il tutto è a cura di Steve Lazarides, l'ex agente di Banksy. La mostra "Art of Banksy" ha luogo presso i locali dell'ex club-ristorante Felix, a Mitte, e sarà aperta dal 16…
  • Oltre alla visitatissima Isola dei Musei e al (per ora ancora chiuso) Kulturforum, Berlino ha molti altri musei. Molti di questi organizzano continue esposizioni di arte contemporanea. Tra le istituzioni della città, il Boros (ex bunker di Berlino, ora galleria d'arte ambitissima tra i visitatori e gli appassionati d'arte) e…
  • L’Hamburger Bahnhof è uno dei più spettacolari esempi di recupero architettonico della città: considerata la più antica stazione ferroviaria di Berlino (1846), oggi è uno dei musei di Berlino da visitare assolutamente. Il Museo del Presente, all'interno di un'ex stazione ferroviaria, è uno spazio in cui periodicamente vengono allestite mostre…
  • Proprio di fronte all'entrata del bellissimo Schloss Charlottenburg, all'apertura della elegante Schloβstrasse, sorgono due edifici speculari che ospitano due piccoli tesori di arte surrealista e avanguardie artistiche del primo Novecento, che chiunque voglia ripercorrere lo sviluppo artistico di Picasso, la nascita e crescita del Surrealismo o le ultime fasi di lavoro di…

Leave a Reply