Avviare una start-up con 5 euro, a Berlino si può

Succede a Berlino, in particolare alla Freie Universität, uno dei tre atenei pubblici della città che spesso si distingue per progetti dinamici e innovativi oltre che per quell’idea di libertà che connota il suo nome: un’istituzione interna all’università chiamata Profund, che promuove regolarmente progetti imprenditoriali degli studenti, organizza ogni semestre un (con)corso per insegnare e invitare i partecipanti a fondare una propria attività. Il progetto, chiamato Funpreneur e attivo da ormai qualche anno, è aperto agli studenti interessati provenienti da qualunque corso di studi e prevede come base alcune lezioni di marketing e un workshop di brainstorming sulle idee imprenditoriali. I partecipanti vengono poi divisi in gruppi, ognuno dei quali deve scegliere un prodotto oppure un servizio da lanciare realmente sul mercato. La quota di partenza offerta dal progetto? Appena 5 euro. Più alta invece la ricompensa: per i tre gruppi che avranno maggiore successo ci sono in palio 2.500 euro.

Lies den selben Artikel auf Deutsch hier!

Fra le idee più interessanti da menzionare nate all’interno dei gruppi di questo semestre c’è sicuramente quella di creare una piattaforma internet che faciliti la missione della ricerca di una casa a Berlino instaurando contatti diretti tra gli interessati o quella di vendere biscotti pensati per i single berlinesi nelle quali confezioni si trova un codice che permette di accedere ad un sito internet dove è possibile contattare gli altri acquirenti in cerca di una relazione. Un gruppo ha pensato poi anche ai turisti e ha predisposto delle confezioni regalo con vari prodotti tipici berlinesi che possono essere un pensiero già confezionato per chi desidera portare via un pezzo di città dopo averla visitata.

Compito dei gruppi è stato ovviamente trovare dei partner fidati che li aiutassero nella produzione e distribuzione al minor costo possibile. Domani si terrà la fase conclusiva del progetto in cui 10 dei 25 gruppi iniziali, che si sono contraddistinti per il loro impegno e la riuscita delle loro idee imprenditoriali, effettueranno una presentazione finale del loro percorso. In seguito saranno dichiarati i vincitori: tra i premi quello per il miglior successo di pubblico e quello per la migliore compagna pubblicitaria. Ma con la fine del progetto non si esauriranno i suoi effetti: i gruppi i cui prodotti hanno ricevuto un buon riscontro sul mercato potranno fondare una vera e propria start-up, portando avanti la loro idea nel mercato reale.

Tra i 10 gruppi selezionati e sicuramente con ottime possibilità di riuscita vi è il team di Around the bottle (ha un sito internet, un blog e una pagina Facebook), sul quale lavoro è stato girato un servizio dall’emittente televisiva tedesca RBB (in basso il video). I quattro partecipanti hanno pensato di realizzare decorazioni per le bottiglie di vino e spumante al fine di rendere più personalizzato il regalo di una di queste. Ciò che aumenta il valore dell’articolo sono le stoffe: provengono dai materiali in eccesso utilizzati per i costumi delle opere della Komische Oper e del Friedrichstadtpalast. Per l’elaborazione pratica il gruppo si è servito dell’aiuto di un atelier berlinese e di una cucitrice professionista. I prodotti finiti possono essere acquistati online sul sito DaWanda.

Non resta da dire… che vinca il migliore!

QUI IL BEL VIDEO DELLA RBB

Schermata 06-2456834 alle 13.37.47

LEGGI ANCHE LE 35 AZIENDE BERLINESI CHE ASSUMONO DI PIU’

Sara Trovatelli

Dottoranda in traduzione letteraria, traduttrice, amante del buon cibo, dei viaggi e di tutto ciò che è cultura, vive a Berlino dal 2012 dopo essersene innamorata durante una gita lampo ai tempi del liceo.

Leave a Reply