Bambino: “Pizza? No, Happy meal”. Il nuovo spot italiano della McDonald’s (in crisi) – Video

-E tu che pizza vuoi?
-Un happy Meal

La risposta lascia senza parole. Siamo in una fantomatica pizzeria italiana. Madre, padre e figlio stanno per ordinare, ma il bambino invece di scegliere dal menù chiede una Happy Meal. Cambio di inquadratura ed ecco tutta la famiglia felice in un McDonald’sMc Donald’s da sempre punta ai bambini. Lo spot gira da qualche giorno in Italia. Impossibile non rimanerne colpiti (negativamente). McDonald’s da sempre ha provato a conquistare il suo pubblico fin dalla tenere età. Il pagliaccio di Ronald McDonald nacque proprio per questo nel 1962. La mascotte, anche complice del successo di IT, il libro di Stephen King che faceva di un clown l’incarnazione di un demone, è stata nel tempo sempre meno utilizzata anche se in molti ristoranti ancora si trovano una sua riproduzione a grandezza naturale.

La catena di fast food americana vive una forte crisi da due anni. La maggiore attenzione della gente alla qualità e ai valori nutrizionali del cibo nonché la maggiore concorrenza mondiale di tanti diversi tipi di street food (a partire dal kebab) hanno influito sulle performance della celebre catena tanto che lo scorso anno gli utili netti sono scesi di quasi il 15%. Il cambio virato al verde (dal celebre rosso) del logo in molti dei suoi ristoranti, un modo per dare un’idea più salutista al marchio nonché l’allargamento dell’offerta del menù a portate più sane ha inciso poco. Ecco quindi le basi per una strategia più aggressiva che, per quanto comprensibile, almeno in Italia, rischia di rivelarsi un boomerang. Quanti italiani, anche normali clienti di McDonalds, sono pronti a fare scegliere al proprio figlio un Happy Meal invece che una pizza dopo uno spot del genere? Sul web montano le polemiche, mentre l’Associazione Verace Pizza Napoletana minaccia azioni legali contro l’azienda.

Benché dal punto di vista razionale – continua Di Porzio – è inconfutabile tanto la qualità che il gradimento che la pizza napoletana gode da parte dei bambini, è ignobile comparare due prodotti tanto diversi solo per sconsigliare il ristorante preferito dalle famiglie italiane: la pizzeria. E’ chiaro che il colosso americano tenti di screditare il suo maggior competitor, ma speculare sulla salute dei bambini è troppo. Non è la prima volta né l’ultima che Mc Donald attacca le nostre tradizioni culinarie ma questa volta siamo intenzionati ad intraprendere quelle iniziative che, se ci ripagheranno in termini economici, saranno trasformate dall’AVPN in ulteriori corsi di educazione alimentare per i bambini.

Mc Pizza. E dire che negli anni ’90 McDonald’s provò anche a proporre nei propri menù la McPizza. Non ci provò in Italia (del resto di McDonald’s in Italia all’epoca c’erano pochissimi), ma il risultato fu comunque fallimentare (in basso potete trovare due spot che la promuovevano) tanto da essere citata come uno dei suoi maggiori flop (qui la top 10).

Leave a Reply