Party bdsm, frustini e manette: la fiera del fetish sbarca a Berlino

Si intitola German Fetish Fair, è arrivata alla dodicesima edizione e quest’anno avrà vita per due giorni, 15 e 16 maggio, presso uno dei locali più conosciuti di Berlino, l’Arena. Sarà l’occasione per fare il pieno di conoscenza, se non anche di oggetti, sulle ultime creazioni – giocattoli, accessori, maschere e travestimenti – in fatto di bondage sadomaso e fetish in generale, con un’attenzione particolare anche alla parte “artistica” del tutto, con illustrazioni, sculture e fotografie.

Schermata 2015-03-05 alle 10.11.02

L’evento è aperto al pubblico, il biglietto è di 15 euro da pagare direttamente alla cassa. Ci saranno, come è normale che sia, anche celebri modelle e modelli fetish pronti ad incontrare fan e semplici curiosi. Per i fotografi c’è la possibilità di prenotarsi per scattare un paio di ritratti. Venerdì, dopo la fiera, al Kit Kat sarà organizzato il party Fetish Guerilla Revolution.

In realtà sappiate che gli eventi dedicati al fetish iniziano già il 13 maggio con il celebre Kiny Cocktail, mentre il giorno dopo – quando è festa del papà – la giornata prevede una crociera sulla Sprea che si conclude con una “cena fetish” ed uno spettacolo “bdsm”. Questo però solo se si è addetti ai lavori. La gente comune non può partecipare a meno che non riesca ad accaparrarsi un invito.

German Fetish Fair

15 e 16 Maggio 2015

orari: da mezzogiorno alle 20.00

presso l’Arena

Eichenstraße 4
12435 Berlin

Ingresso: 15 Euro

 

Photo: © GothEric CC BY SA 2.0

Related Posts

  • (quel che segue è un racconto di eventi realmente successe, ma non è una recensione del locale Kit Kat che, sia chiaro, non è un bordello o un luogo in cui tutto è permesso. «Il Kit Kat è un’istituzione» si dice spesso, in fondo è vero, è ancora una delle poche…
  • «Ah, ora stai a Berlino? Ma lo conosci quel club... Quello un po' fuori città... Quello che paghi un fisso per entrare e ci sono donne bellissime che poi devi pagare di volta in volta, ma poco, dipende logicamente da ciò che ci vuoi fare e quante volte... Ah, non…
  • L’italiano turista a Berlino lo riconosci subito. Non è solo un fatto di voce, certe volte lo vedi da lontano, non lo hai sentito, eppure sei sicuro che sia un tuo connazionale. Spesso non c’è un particolare preciso, è raro – ma non impossibile – incrociare italiani che vadano in…
  • Pochi giorni prima del Natale 2013 presi un volo Air Berlin da Berlino a Roma per passare con la famiglia le vacanze di Natale. Quelli che seguono sono dialoghi ascoltati mentre aspettavo nel terminal o direttamente sull’aereo da parte di vari passeggeri. Sicuramente tra tedeschi, in tedesco, di ritorno da…
  • È Pasqua, a Berlino fa freddissimo, tre giorni prima ha addirittura nevicato per un paio di minuti. Nessuna gita fuori porta, pochi amici rimasti in città, la maggiore parte sono ripartiti per casa (a Berlino. se parliamo di giovani, vivono soprattutto persone che non sono di Berlino), un po’ di soldi in tasca…

Paco Romito

Barese e fiero figlio degli anni 80, non porto spalline e capelli cotonati ma chiedetemi il titolo di qualche film o telefilm (all'epoca non si chiamavano ancora SERIE) di quegli anni e non solo annuirò compiaciuto, vi canticchierò anche la sigla. Ho giocato per 10 anni a football americano, non è rugby, anticipo la domanda. Uno sport che mi ha insegnato moltissimo sul lavoro di squadra e sul sacrificio ma anche sul fatto che i quarterback cuccano solo negli USA. Sono a Berlino da gennaio 2015 e intendo restarci.

Leave a Reply