Berlino 1990 vista dai finestrini della metropolitana

Un tutto nella Berlino post riunificazione, quando, finalmente le linee della metro si fermavano ad ogni stazione, ovest come est.

Il terreno completamente incolto intorno al Reichastag che si vede dalla S-Bahn che da ovest attraversa la città sembra un’immagine risalente a secoli passati, siamo però nel luglio 1990, solo nove mesi dopo la caduta del muro. L’immagine proviene da un finestrino della S-Bahn, la metropolitana sopraelevata di Berlino, e non rappresenta l’unico tuffo al cuore che si prova guardando il video. Dallo Zoo ad Alexanderplatz (e ritorno) è un continuo di luoghi quasi irriconoscibili.

Il muro è stato sgomberato quasi ovunque, rimangono dei pioli d’acciaio e alcune torrette prefabbricate per sorvegliare il confine. Manca, come detto, l’intero quartiere ministeriale intorno a quello che, ancora, non era tornato a svolgere le funzione di Parlamento (né era stata costruita ancora la cupola di Norman Foster), molti degli edifici delI’isola de musei sono sotto restauro, da Friedrichstrasse si può scendere in tutte quelle fermate di Berlino Est per anni saltate completamente dai treni (che si dirigevano direttamente fino a Wedding, nuovamente zona ovest). Cosa rimane d’allora? La frequenza con cui passano i mezzi pubblici, l’esistenza del vuoto a rendere (pfand) e una Berlino che rende suggestiva anche un’edicola di giornali.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • Berlino? Ai tempi del muro anche l'est, almeno Prenzlauer Berg, aveva un suo fascino. La zona ex operaia era punto di riferimento di intellettuali e giovani studenti. Una carrellata di immagini per raccontarvela.   Immagine di copertina: © Schönhauser_Allee,_U-Bahn , 1984 SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE…
  • Chi conosce Berlino come moderna Party-Stadt Deutschlands, città tedesca dei party, poche volte si è forse chiesto come fosse davvero la città negli anni successivi alla caduta del muro, quando non esisteva nessuna "moda" intorno al suo nome, la vita notturna era buia e sotterranea, i locali più popolari quelli con le…
  • Un secolo di immagini di Berlino, da quel primo dipinto di Franz Skarbina alla Porta di Brandeburgo vista dal settore occidentale: ecco a voi come il Natale nella capitale tedesca è stato vissuto/visto/festeggiato in 16 splendide immagini d'archivio. SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK
  • A Berlino è consuetudine lasciare in strada con la scritta zu verschenken (si regala) gli oggetti che non si usano più e che potrebbero servire ad altri. Tra questi, anche molti divani. Ora un interessante progetto fotografico di Linda Paggi li ritrae e, con essi, l'anima easygoing di Berlino. Il progetto si chiama "Accomodati a Berlino"…
  • «Ordinato, chic e noioso»: così definisce Prenzlauer Berg in un'intervista alla Berliner Zeitung la famosa scrittrice Marion Brasch, nata e cresciuta proprio in questo quartiere. E non è l'unica a pensarla così: già nel 2014 Tim Renner, ministro della cultura di Berlino, si lamentò in TV che in zona non ci fossero più…

Leave a Reply