Berlino, ancora una donna spruzzata in volto con dell’acido

Una ragazza di 27 anni è stata colpita al volto con un liquido acido. L’attacco è il quarto nell’ultimo mese e la polizia non esclude un aggressore seriale.

Come riportato dalla Berliner Zeitung, l’inquietante episodio è avvenuto martedì scorso a Kniprodestraße, nel quartiere di Prenzlauer Berg. Erano circa le 23 quando la donna, che stava rincasando a piedi, è stata avvicinata da un uomo in bicicletta e spruzzata con un liquido sul volto. La 27enne è corsa a casa e si è lavata il viso, ma ciò non è stato sufficiente a evitare il sopraggiungere di dolore e bruciore. La vittima ha così chiamato l’ambulanza, che l’ha condotta all’Unfallkrankenhaus, l’ospedale di Marzahn. La ragazza è stata poi dimessa, ma non è noto quale sia l’entità delle ferite riportate. La polizia sta facendo analizzare la composizione della sostanza: potrebbe trattarsi dell’acido di una batteria per auto.

Le indagini

Le forze dell’ordine non hanno ancora alcuna pista concreta che possa condurre all’aggressore, indagato ora per lesioni gravi. C’è una vaga descrizione della sua bicicletta – nera, da donna e con un cestino metallico – e un’indicazione sulla sua altezza, intorno al metro e 75 centimetri. Gli inquirenti ritengono che l’uomo non conoscesse la vittima e che abbia probabilmente agito per misoginia.

Un aggressore seriale?

Ma, soprattutto, non escludono che possa trattarsi di un aggressore seriale: durante lo scorso dicembre, infatti, sono stati già registrati tre casi molto simili, sia per modus operandi che per zona in cui si sono verificati. Il 7 dicembre intorno alle 23:15, in Greifswalder Straße, un uomo in bicicletta ha spruzzato con una pistola ad acqua un liquido corrosivo sul viso di una donna di 27 anni. Pochi minuti dopo sulla Hosemannstraße ad essere stata aggredita è stata un’altra donna, stavolta di 28 anni. Analoga è la dinamica dell’aggressione del giorno dopo, l’8 dicembre, ai danni di una trentenne che camminava sulla Charlottenburger Straße, zona Weißensee, poco più a nord quindi di Prenzlauer Berg. L’uomo, che si presume sia lo stesso del giorno precedente, ha spruzzato il liquido mentre era a bordo di una bicicletta. Le testimonianze del mese scorso parlano dell’aggressore come di un uomo snello, con una giacca scura e un cappello beige. Tanti restano gli interrogativi da chiarire, in primo luogo se anche il caso di gennaio sia da imputare alla stessa persona.

Foto di copertina: © Axa

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply