A Berlino i distributori automatici delle stazioni della metro vendono libri

Saggi, poesie, racconti per adulti e per bambini: non è il catalogo di una libreria tradizionale, ma l’offerta del distributore automatico Lesestoff to Go che dallo scorso novembre è stato installato accanto ai binari della U8 della stazione metropolitana Alexanderplatz di Berlino. Dietro a questa originale idea ci sono la BVG (l’azienda dei trasporti pubblici di Berlino) e la casa editrice SuKuLTur che hanno deciso di offrire ai tanti pendolari berlinesi una nuova opportunità affinché, una volta seduti dentro i vagoni, possano essere messi da parte gli smartphone e ci si possa dedicare alla lettura.

Se il progetto andrà bene allargheremo l’iniziativa ad altre stazioni della metropolitana” ha dichiarato il portavoce della BVG Petra Reets. I libri hanno un prezzo tra l’euro e i dieci euro. C’è un po’ di tutto, da Timo Berger a Jan Decker, da David Wagern a Sascha Lobo per un totale di circa 25 libri. Sono soprattutto autori giovani e i volumi non raggiungono quasi mai il centinaio di pagine, ma in un’epoca in cui le librerie chiudono (l’ultima a far clamore, almeno in Italia, è stata la chiusura della grandissima Feltrinelli International di Bologna) e vedere qualcuno che in fila alla posta o seduto su di un autobus legga un libro o un giornale è un avvenimento più unico che raro, anche questo piccolo box giallo rappresenta un barlume di speranza

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

5 Responses to “A Berlino i distributori automatici delle stazioni della metro vendono libri”

  1. Anna

    Anche alla metro di Milano! 😉

    Rispondi
  2. Marika

    Non penso sia un’iniziativa nuova.
    Io ne comprai uno ne 2010.

    Rispondi
  3. stripedcat

    l’idea nasce circa 20 anni fa a parigi…ma spero che a berlino si sviluppi!
    secondo me in germania le librerie, diversamente dall’olanda, non chiuderanno MAI…è una delle ragioni per cui vivo qui…amo la parola scritta su carta, che sia quotidiano o paperback o bella edizione da centellinare nei rari momenti di calma e relax domestico…ma avete visto quanti magazine ci sono in germania e che monumentali edicole ci sono? le 2 edicolone della stazione di francoforte sono sbalorditive

    Rispondi
  4. Amburgo, nei vecchi distributori libri al posto delle sigarette | maticciofive

    […] del mezzo pubblico. Sia a Milano (dal 2008, stazione Repubblica)  che a Berlino (dal 2014, stazione di Alexanderplatz) sono già installati distributori automatici di libri (in questo caso non riciclati, ma […]

    Rispondi

Leave a Reply