Berlino, due ratti per ogni abitante: ecco la zona più colpita

Ratti

Sempre più numerose le derattizzazioni a Berlino: i luoghi principali dove si annidano i roditori sono parchi trascurati e cantieri. Le autorità competenti introducono nuove misure per combattere i ratti e richiedono la collaborazione dei cittadini.

Per quanto sia difficile stabilire con certezza in che misura il numero dei topi in città sia cresciuto, i dati ufficiali delle derattizzazioni parlano chiaro: nel corso dello scorso anno hanno avuto luogo più di 10.000 interventi contro i detestati roditori portatori di malattie. Il numero delle derattizzazioni in città cresce ormai da anni. Se nel 2014 se ne erano contate 7.400, nel 2016 il numero era già salito a 9.114. La portavoce dell’Ufficio regionale per la salute e gli affari sociali (Lageso) Silvia Kostner ritiene che una delle cause probabili dell’aumento dei ratti sia la trascuratezza delle aree verdi della città, sempre meno curate a causa di mancanza di personale e di fondi. Ulteriore causa della crescita del numero dei roditori a Berlino sarebbe l’aumento di cantieri.

I quartieri di Berlino più colpiti

Le autorità sanitarie sono sempre più consapevoli del problema e l’ufficio d’igiene ha invitato le amministrazioni condominiali a ribadire ai cittadini l’obbligo di denunciare la presenza di ratti. Secondo Uwe Brockhausen, consigliere per la salute del distretto, a Reinickendorf ad esempio vi è stato solo un leggero aumento nella popolazione dei topi proprio grazie alle numerose denunce da parte degli abitanti.
 Tra i quartieri più colpiti invece Spandau, dove le derattizzazioni sono salite da 476 nel 2014 a 822 nel 2016. Alla diffusione degli animali nel quartiere avrebbero contribuito bidoni della spazzatura traboccanti e discariche abusive. Di recente l’allarme ratti è stato lanciato anche nella zona di Karl Marx Allee (ne abbiamo scritto qui) congiuntamente a un’emergenza rifiuti.

Nuove armi anti ratto

Se il metodo più comune utilizzato nelle derattizzazioni rimane il veleno per topi, le Berliner Wasserbtriebe (BWB) stanno sperimentando anche altri mezzi per uccidere i ratti nelle fogne: si tratta non solo di trappole meccaniche, ma anche di scatole con esche ad alta tecnologia, il cui costo è fino a 100 volte quello delle normali trappole per topi che vengono poste sul terreno.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Foto di copertina: L0nd0ner CC0

Leave a Reply