Berlino, i momenti più belli del 2016

[sharethis]

Annus horribilis mondiale tra terrorismo, guerre e la scomparsa di miti come David Bowie e Leonard Cohen, il 2016 non è stato un anno facile nemmeno per Berlino.

La complicata gestione della crisi migratoria, il caro-affitti e la legge anti Airbnb, le combattute elezioni amministrative di settembre, fino ad arrivare al tragico attentato di Breitscheidplatz. Ma a Berlino, negli ultimi dodici mesi, sono successe anche tante cose belle. Ne ricordiamo dieci, con la speranza che il 2017 sorrida di nuovo alla nostra amata capitale tedesca.

10. Berlino ringrazia i suoi cittadini per l’aiuto ai rifugiati aprendo gratis tutti i suoi musei

16043434534_cc86d33e0b_h-1024x749

Bellissima iniziativa del senato cittadino per ringraziare i residenti e il loro impegno e solidarietà a favore dei rifugiati. «Senza le loro donazioni di abiti, giocattoli, medicine e cibo, la città non avrebbe potuto far fronte alla situazione che si è creata negli ultimi mesi». Questa, in sintesi, la dichiarazione rilasciata dal Parlamento. La lista dei musei aperti e gratuiti per un giorno era lunghissima, e per la città è stata un’autentica giornata di festa civica… (continua qui).

9. Fuocoammare di Gianfranco Rosi trionfa alla Berlinale

fuocoammare-720x340

“Voglio dedicare questo premio a tutti i cittadini di Lampedusa, alla loro apertura mentale, alla gioia con cui vivono. Ho chiesto una volta al dottore Bartolo cosa faccia speciale Lampedusa e lui mi ha risposto che Lampedusa è un’isola di pescatori e i pescatori accettano tutto ciò che viene dal mare”.

È Fuocoammare di Gianfranco Rosi il migliore film della 66esima edizione della Berlinale, il festival del cinema della capitale tedesca. A premiarlo è stata la presidentessa di giuria Meryl Streep assieme al direttore della Berlinale Dieter Kosselick… (continua qui).

8. Cominciano i lavori di ristrutturazione dell’area del Tacheles

index-1024x683

Lo si sapeva già da tempo, ma con il mese di aprile il momento è arrivato: cominciano i lavori sull’area che, fino allo sgombero avvenuto nel settembre 2012, ospitava il Tacheles, casa d’arte simbolo della Berlino che fu. L’impresa Perella Weinberg, che due anni fa ha acquistato il lotto di 25.000 metri quadrati su cui sorgeva l’ex centro sociale, intende ristrutturare l’intera area e farne una zona residenziale… (continua qui).

7. Il trionfo di colori del Carnevale delle Culture

Colombia-1024x683

È stata una parata un po’ diversa dal solito a causa delle basse temperature che di notte hanno sfiorato i 5 gradi. Tuttavia è andata meglio di quanto avessero annunciato le previsioni, in quanto la pioggia è stata quasi assente e sul tardi, intorno alle 19, si è visto anche qualche prolungato raggio di sole. Così, l’atmosfera del Carnevale delle Culture è stata la stessa di sempre: un trionfo di colori, gioia, canti e danza… (continua qui)

6. Lo street artist El Teneen ricorda Giulio Regeni con un murale a Prenzlauer Berg

Giulio-Regeni--1024x576

Un muro di Berlino in Marienburger Strasse, nel quartiere Prenzlauer Berg, ospita da maggio il sorriso di Giulio Regeni, giovane ricercatore italiano trovato morto il 3 febbraio 2016 in un deserto alla periferia del Cairo, in circostanze ancora oggi poco chiare. Il ritratto è stato realizzato da El Teneen, pseudonimo di uno degli artisti più influenti d’Egitto, diventato noto per i suoi murales politici realizzati nella capitale egiziana dopo la Primavera araba del 2011… (continua qui).

5. La festa multi-kulti degli Europei di calcio a Berlino (nonostante la sconfitta italiana ai rigori con la Germania)

prtita

Europei, mondiali, Champions League. Quando si tratta di calcio Berlino si trasforma. Le televisioni spuntano ovunque: bar, ristoranti e pure gli späti si attrezzano per poter permettere ai clienti di seguire i loro calciatori preferiti insieme alla famiglia e agli amici… (continua qui).

4. La Chiesa evangelica di Berlino celebra il suo primo storico matrimonio gay

homo-ehe

Sven Kretschmer e Tim Kretschmer-Schmidt sono stati la prima coppia gay berlinese a sposarsi in chiesa dopo la storica equiparazione tra matrimoni etero e matrimoni gay sancita lo scorso 9 aprile a larga maggioranza dall’EKBO, il sinodo della Chiesa evangelica di Berlino, del Brandeburgo e dello schlesische Oberlausitz… (continua qui).

3. Il Lollapalooza, il festival più atteso dell’anno a Berlino

Lollapalooza

Nonostante le infinite polemiche per la nuova location a Treptower Park, il Lollapalooza 2016 è stato forse l’evento musicale dell’anno a Berlino. Tra il 10 e l’11 settembre hanno suonato sul suo palco artisti del calibro di Radiohead, Kings of Leon, New Order, James Blake e tanti altri. Un tripudio di musica per salutare l’estate e le sue lunghe giornate… (continua qui).

2. Riapre la Stadtbad Oderberger Straße, bellissima piscina di fine ‘800

stadbad01

Sono molti i quotidiani di Berlino che hanno dato la notizia della riapertura della Stadtbad Oderberger Straße, dimostrando quanto la cosa stia a cuore agli abitanti della capitale tedesca. Per questa storica piscina in zona Prenzlauer Berg, chiusa nel 1986 a causa di alcuni cedimenti nel pavimento, si erano infatti battuti dopo la Riunificazione della Germania molti cittadini. Ora, dopo esattamente 30 anni d’inattività tornerà a svolgere la sua funzione di piscina di quartiere, e in una veste più elegante che mai… (continua qui).

1. Obama torna a Berlino. È la sua ultima visita europea da presidente

Obama

Subito dopo lo tsunami Trump abbattutosi sulle elezioni americane, Barack Obama torna Europa e lo fa in particolare ad Atene e a Berlino. La visita di Obama nella capitale tedesca. che ha avuto luogo giovedì 17 e venerdì 18 novembre, è stato l’ultimo viaggio da presidente nel vecchio continente prima del passaggio di consegne al presidente eletto repubblicano… (continua qui).

Foto di copertina © Artis Pupins

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • Si parte da Heatrow, Londra, ma la destinazione è la stessa di tante altre migliaia di giovani quest'estate: Berlino. Dura solo quattro minuti, ma il video girato da colour+sound racchiude immagini e momenti che chiunque abbia passato un'estate a Berlino conosce bene. Il titolo è semplicemente Berlin. .Dentro vi si trovano fotogrammi di…
  • Sei terapista occupazionale / ergoterapista di professione (in possesso di laurea in terapia occupazionale) e cerchi una nuova sfida? Perché non a Berlino? La terapia occupazionale, o ergoterapia, è una disciplina riabilitativa che permette di sviluppare, recuperare o mantenere le competenze della vita quotidiana e lavorativa delle persone con disabilità cognitive,…
  • Si chiama 365/24 Berlin ed è slogan scelto dall'ente del turismo della capitale tedesca per ribadire che Berlino non dorme mai. La campagna di marketing è stata lanciata durante l'ultima fiera del turismo, l'ITB ed è destinata a "conquistare" il resto del mondo. La città che non dorme mai. È così…
  • Sia che tu viva in Italia con le stesse ambizioni di quando eri studente, sia che tu ti sia trasferito altrove, rimescolando le carte e reinventando la tua vita,  crescendo forse la più grande consapevolezza che acquisisci è che non c'è tempo per fare tutto, non per sentire/vedere regolarmente tutte le…
  • Kreuzber, anno 2015. È la data in cui questo splendido murale è stato realizzato dallo Studio Various & Gould. Quali sono gli altri murales di Berlino da non perdere? Eccone 9, ma se avete segnalazioni per nuovi, scrivete pure tra i commenti. Arrivò un po’ in ritardo, ma per fortuna ancora in tempo…

Leave a Reply