A Berlino la mostra d’opere d’arte di Banksy più completa al mondo

Murales di Banksy

Più di 80 opere, per il valore di oltre 20 milioni di sterline, verranno esposte nella capitale tedesca. Il tutto è a cura di Steve Lazarides, l’ex agente di Banksy.

La mostra «Art of Banksy» ha luogo presso i locali dell’ex club-ristorante Felix, a Mitte. La galleria è aperta dal 16 giugno al 30 ottobre 2017, dal lunedì alla domenica. Organizzatore della mostra è l’Entertainment Group Istanbul (IEG).

Banksy

Lui è uno dei più conosciuti e apprezzati artisti dei nostri tempi, una delle figure più rappresentative dell’arte contemporanea per biografia, valori e modalità d’azione. Le sue mostre sono estremamente rare e vanno fondamentalmente in controtendenza rispetto alle sue convinzioni. Banksy, infatti, ha sempre lavorato anonimamente, nell’illegalità. Il campo d’azione dell’artista anonimo è la strada. Le sue opere vengono realizzate di notte, sui muri e sulla segnaletica stradale, nel minore tempo possibile per evitare di essere sorpreso dalla polizia. Anche per questo la sua tecnica più utilizzata è lo stencil, che gli permette di preparare in anticipo il negativo e poi di realizzare un’opera in pochi minuti, semplicemente spruzzando lo spray negli spazi vuoti dello stampo. Al mattino, le opere sono sotto gli occhi di tutti. Banksy, infatti, fa parte di quel gruppo di contemporanei che reputano i musei dei cimiteri dell’arte, e pensa che le opere debbano essere riportate nel mondo reale. Per questo, la maggiore critica che gli viene rivolta è quella di vandalismo.

©Un graffiti dell’artista britannico Bansky in Cirsjordania – Pawel Ryszawa, Graffiti: Banksy CC 4.0
©Sweeper by Banksy, Chalk Farm Road, London – Graham C99 CC 2.0

 

Le sue opere sono state realizzate inizialmente in Inghilterra, soprattutto intorno a Bristol, per poi diffondersi in tutto il mondo, facendo ipotizzare addirittura che sotto il nome di Banksy si nasconda un collettivo. Oggi sulla sua identità ci sono diverse ipotesi. Quello che è certo è che le sue opere appartengono al filone della Street art e combinano la tecnica dei graffiti con un particolare tipo di ironia e di impegno politico che puntano a svelare le tante contraddizioni del nostro mondo. Banksy è infatti pacifista, anti-consumista, anti-fascista, anti-imperialista, nichilista ed esistenzialista. Molte sue opere denunciano la povertà, il mancato rispetto dei diritti umani, l’ipocrisia della società dello spettacolo e dei consumi.

Berlino si prepara ad accogliere la sua più grande esposizione d’opere. Quando vengono organizzati eventi di questo genere, il nome di Banksy richiama migliaia di visitatori, come è successo a Roma l’anno scorso; ciò è molto ironico, se si pensa che di solito queste opere provengono da collezioni private e che l’autore non sarebbe probabilmente d’accordo con la loro esposizione a pagamento in un museo. Contraddizioni del mondo dell’arte contemporanea.

Art of Banksy

16 giugno-30 ottobre 2017

Dal lunedì alla domenica, dalle 10.00 alle 20.00

Felix (la parte con aree dismesse, non il ristorante)

Behrenstraße 72, 10117 Berlino

Ingresso: 14,50 €, ridotto 12,50 €

Sito

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 

Foto di copertina:© Banksy swinger in New Orleans, wikimedia, CC BY-2.0

Leave a Reply