Berlino, nel parco di Tempelhof c’è un forno per la pizza che tutti possono usare

A Berlino, con la stagione estiva, una delle cose più belle da fare è trascorrere una giornata all’aria aperta in uno dei tanti, splendidi, parchi cittadini. Se, durante la vostra escursione, invece del del classico panino vorreste mangiare qualcosa di diverso, nel parco di Tempelhof (Tempelhofer Feld), è ora possibile gustarsi un’invitante pizza appena sfornata con le proprie mani (ammesso che si sia in grado di prepararla). Come? Una coppia di ragazzi ha costruito nel bel mezzo del parco un forno di argilla en plen airche tutti, previa prenotazione e piccola offerta libera, possono usare da aprile fino a ottobre portandosi gli ingredienti da casa.

Il progetto. Il forno, una piccola cupola d’argilla, non lo si vede subito. Bisogna cercarlo un po’ nella parte sud-orientale di Tempelhofer Feld. In realtà è lì già da quasi due anni, ma solo negli ultimi tempi sta acquistando una certa popolarità. Gli ideatori di questo bel progetto, chiamato Pizzeria Tempelhof, sono Elisophie Eulenburg, 32enne artista visuale, e il suo amico Juan Carlos Mejia, architetto. L’idea è sorta nell’ambito di Rübezahl Gemeinschaftsgarten, un’associazione che si propone la riqualificazione dello spazio urbano di Neukölln tramite una serie di iniziative culturali e di socializzazione nell’area dell’ex aeroporto. Rübezahl Gemeinschaftsgarten cerca idee che vengano dai cittadini stessi, e qui entrano in gioco Elisophie e Juan Carlos. «Tempelhofer Feld ci è sempre piaciuto», racconta Elisophie al Berliner Morgenpost. «Qui si possono realizzare le proprie idee e noi non vedevamo l’ora di proporne una nostra. Inoltre, come artista visuale, sono molto interessata allo spazio pubblico e alla possibilità che siano i berlinesi stessi a offrire sempre qualcosa di nuovo alla città».

Come funziona la prenotazione. Per poter utilizzare il forno basta registrarsi sul sito dell’iniziativa. In cambio di una piccola offerta libera (necessaria a sostenere i costi di manutenzione del forno e della pagina web), si ottiene la prenotazione del forno per il giorno e l’orario voluto e un piccolo vademecum di consigli su come accendere un buon fuoco, operazione fondamentale per cuocere la pizza a regola d’arte. Gli utenti registrati sono al momento più di 50 e, soprattutto in questi weekend di sole, non è semplice trovare un buco nel calendario: il forno registra quasi sempre il tutto esaurito. Giornate soleggiate, serate miti e una pizza cucinata e gustata insieme alla propria famiglia o ai propri amici. Lo spazio pubblico, a Berlino, si vive anche così.

banner3okok (1)

Foto di copertina © Nic Simanek 2013

Related Posts

  • di Isotta Ricci Bitti* Situato nella zona sud-ovest di Berlino, tra i quartieri di Neukölln e Schöneberg, il Tempelhofer Feld si estende per 386 ettari e, dal 2010, è il parco pubblico più vasto di Berlino. La storia di questo luogo comincia molti secoli fa, quando, all’inizio del XIII secolo,…
  • Adesso è ufficiale: l'ex aeroporto Tempelhof ha vinto e resta così com'è. Niente biblioteche, nessun appartamento, i berlinesi hanno rispedito al mittente il progetto immobiliare che avrebbe deturpato il parco più grande dell'area urbana berlinese, sancendo una sconfitta storica e durissima per l'amministrazione del sindaco Klaus Wowereit, già travolto dallo…
  • A Berlino la pizza verace napoletana ha finalmente un ambasciatore. Acqua, farina, sale, lievito, pomodori, fior di latte, olio e basilico: gli ingredienti per una margherita sono pochi, eppure è difficile trovare una pizzeria, in Italia e, logicamente, ancora di più all'estero, che faccia venire voglia di tornarvi. Malafemmena è uno…
  • Sono le tre e qualcosa del pomeriggio. È un innocuo martedì di ottobre e stranamente non fa tanto freddo. Sono seduto su una comoda e improvvisata panchina in legno. Una delle tante incastonate come pietre preziose all'interno del "giardino comune” di Tempelhofer Feld, nel tentativo di buttare giù un paio di…
  • A Charlottenburg una delle migliori pizzerie italiane di Berlino Ad aprirla nella primavera 2016 è stata due imprenditori (un italiano e un tedesco) con la passione per la buona cucina e il desiderio di mettere a punto un locale sia dove gustarsi (finalmente) un'autentica pizza italiana a Berlino sia da…

Leave a Reply