Berlino, notte di vandalismo. Decine di teppisti mascherati distruggono auto per tutta la città

Notte di vandalismo a Berlino. Tra sabato 6 e domenica 7 febbraio nella capitale tedesca sono state decine le vetture danneggiate da diversi gruppi di teppisti, con danni anche alla vettura della polizia. Le zone colpite: Neukölln, Kreuzberg e Charlottenburg.

A Neukölln. Come riporta la Berliner Morgenpost, intorno alla Weserstrasse sono state “demolite” ben 20 automobili. Come riporta il portavoce della polizia cittadini, le testimonianze raccolte indicano un numero di criminali tra i 50 e i 100 mascherati con sciarpe, berretti e felpe con cappuccio. Quando sono giunte le volanti della polizia, il gruppo si era già dileguato

A Kreuzberg. Ben 28 auto distrutte lungo la Lützowstraße, lato Kreuzberg del parco di Gleisdreieck. Anche in questo caso testimoni riportano un gruppo tra i 20 e 40 teppisti mascherati, in molti casi in sella a delle biciclette. Danneggiate anche diverse vetrine dei negozi dell’area. Anche in questo caso la polizia non è riuscita a fermare nessun vandalo.

A Charlottenburg. Qui il bollettino è più lieve: una sola auto è stata data alle fiamme. Era parcheggiata sulla Max-Dohm-Straße. Le due auto intorno sono state invece pesantemente danneggiate

A Friedrichshain. Nel pomeriggio a Friedrichshain una grande dimostrazione della sinistra anarchica contraria alle speculazioni immobiliari nella zona (e in particolare a Rigaerstrasse, dove resistono ancora alcuni squat degli anni’90) aveva attirato ben 4mila partecipanti e causato diversi scontri con la polizia. Al momento si indaga se gli atti di teppismo accaduti nella notte nel resto della città abbiano una motivazione politica a supporto con quanto accadeva a Friedrichshain. Qui il video della dimostrazione.

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Photo © Montecruz FotoCC By SA 2.0

Related Posts

2 Responses to “Berlino, notte di vandalismo. Decine di teppisti mascherati distruggono auto per tutta la città”

  1. Carlotta

    “Manifestazione”, in italiano 😉

    Rispondi
  2. Irene

    Io comunque ci son stata alla demo. La situazione era abbastanza tesa ma questi scontri di cui parli non ci sono stati, se non un paio di persone che alla fine hanno lanciato sassi contro le vetrine della banca ma nessuno gli ha dato corda, e qualche fuoco d´artificio sparato dai manifestanti.

    Rispondi

Leave a Reply