Berlino,nuova legge per frenare il rialzo degli affitti. Ecco come controllare che si paga il giusto

 

Trovare casa a Berlino e nelle altre grandi città tedesche è diventata, negli ultimi anni, una vera e propria impresa: i prezzi degli affitti, soprattutto nei quartieri di tendenza, hanno raggiunto picchi sconfortanti e proteste di vario tipo. Finalmente a Berlino però, dal 1 giugno 2015 (nel rsto della Germania lo farà nelle settimane successive), una nuova legge è entrata in vigore. La modifica principale riguarda la regolamentazione della Mietpreisbremse (letteralmente: freno al prezzo d’affitto) . Nei contratti d’affitto redatti dai proprietari il prezzo per gli inquilini non potrà superare il 10% aggiuntivo del valore assegnato dal comune alla tipologia d’appartamento, alla zona in cui si trova e ad altre variabili. Questo valore si chiama Mietspiegel e lo si può domandare chiedendo direttamente al comune (qui i contatti per chiamare o scrivere, se volete un documento più chiaro in materia cliccate qui). Ecco allora che, almeno a Berlino, si può andare dai 5,44 euro al metro quadro ai 10,88 a seconda che l’appartamento sia di di nuova costruzione, Altbau o Plattenbau e che ci si trovi a Spandau o a Mitte.

Ci sono tuttavia alcune eccezioni, soprattutto per quanto riguarda le nuove aree edificate: il freno del prezzo d’affitto non sarà valido per le abitazioni costruite dopo il 1 ottobre 2014 nel quadro della modernizzazione della città, e che vengono affittate per la prima volta. Inoltre, non è in nessun modo previsto l’abbassamento dei prezzi: se l’inquilino precedente ha pagato un affitto al di sopra della media, il prossimo dovrà continuare con la stessa tariffa.

“Trasferirsi non deve essere un lusso”, così scrive il Tagesspiegel. Negli ultimi 10 anni gli affitti a Berlino hanno visto una crescita che è sfuggita sempre di più al controllo delle istituzioni e ha costretto diversi interessati ad adattarsi a condizioni d’affitto al limite dell’inaccettabile. Non è detto che però sia questa la soluzione giusta. Come riporta il quotidiano berlinese, “la forza dell’azione e delle conseguenze di questa nuova politica dei prezzi si mostrerà sostanzialmente nella pratica”. Non tutti sono infatti così ottimisti: “Il freno al prezzo degli affitti non rivoluzionerà il mercato delle abitazioni, anch se speriamo che almeno gli aumenti d’affitto estremi verranno così maggiormente controllati”, è il parere del direttore del Mieterbund (una sorta di sindacato che unisce l’associazione degli inquilini e ne tutela gli interessi) Lukas Siebenkotten.

Pessimista è il Bundesverband der Wohnungswirtschaft (Associazione per l’economia abitativa) non crede che questa direttiva risolva il problema della scarsità delle abitazioni. Il Presidente Axel Gedashcko teme che la politica entrata oggi in vigore a Berlino non farà che incentivare ulteriormente la mancanza di case disponibili. Sarà, ma almeno qualcosa di muove.

Margherita Sgorbissa

Con sempre il solito imbarazzo delle autodescrizioni, mi presento: sono Mag e sono laureata in mediazione linguistica. Finita la vita in Italia, presto sarò a Berlino per iniziare un nuovo capitolo. Un grande legame che mi ha tenuta stretta alla realtà tedesca è stato sicuramente Berlino Cacio e Pepe Magazine, con cui collaboro dal 2011. Inutile citare la mia grandissima passione per la scrittura e il giornalismo!

4 Responses to “Berlino,nuova legge per frenare il rialzo degli affitti. Ecco come controllare che si paga il giusto”

  1. danilo

    che significa “il prezzo per gli inquilini non potrà superare il 10% del valore assegnato al comune alla tipologia d’appartamento”? era forse, che non puó superare Del 10% Il valor assegnato Dal comune? com’é?

    Rispondi
  2. melissa

    effetivamente “non potrá superare il 10% del valore” significa che varrá al massimo il 10% del valore (valore 600€,10%: 60 euro…). sarebbe “non potrá superare del 10% il valore”.
    A parte questo, una domanda: cosa succede se si scopre che si paga di piú? l’agenzia é obbligata ad abbassare il prezzo e rispettare il limite?
    grazie

    Rispondi
  3. Fulvio

    una domanda. devo venire a Berlino per un corso di tedesco di re settimane da metà luglio al 7 agosto 2016 circa. Come posso trovare un alloggio rispettando la nuova legge sugli affitti? o sono costretto a cercare hotel e/o ostelli?

    Fulvio

    Rispondi

Leave a Reply