Berlino, politico dei Pirati morto suicida: avrebbe perseguitato e ucciso un 29enne

La polizia lo aveva trovato morto lunedì scorso nel suo appartamento a Steglitz, zona sud-ovest di Berlino. Ma gli agenti, una volta entrati nell’abitazione di Gerwald Claus-Brunner, politico del Piratenpartei (partito dei Pirati), avevano potuto constatare come i corpi senza vita fossero due. L’altro uomo, un 29enne che i media tedeschi hanno identificato come Jan L., sarebbe stato prima perseguitato e poi ucciso da Claus-Brunner che infine, in preda ai sensi di colpa, si sarebbe tolto la vita. Lo scrive tra gli altri Die Welt, secondo le cui fonti il 44enne, ex deputato all’Abgeordnetenhaus (il Parlamento) di Berlino, avrebbe scritto a un collega di partito confessando l’omicidio.

I fatti. Un portavoce della polizia aveva reso noto lo scorso martedì il ritrovamento di due cadaveri nell’appartamento di Steglitz. Gli inquirenti erano stati spinti da una “lettera di suicidio” a fare irruzione nell’abitazione di Claus-Brunner il 19 settembre, proprio nel giorno della debacle elettorale dei Pirati, usciti dal Parlamento berlinese dopo aver raccolto meno del due percento delle preferenze (nel 2011 avevano raggiunto l’8,9 percento e conquistato 15 seggi). Claus-Brunner, spiegava la polizia, ha quasi certamente ucciso Jan L. nel suo appartamento a Wedding, a circa mezz’ora di macchina da Steglitz, per poi trasportare il corpo della vittima nel suo appartamento, dove infine si è suicidato. Una versione che sarebbe riconfermata dalla presunta confessione di Claus-Brunner, emersa nei giorni successivi.

La vittima. Jan L., 29 anni, era stato un attivista del Piratenpartei e aveva lavorato a stretto contatto con Claus-Brunner. Come riportato dal Tagesspiegel, la vittima aveva già denunciato Claus-Brunner per stalking e un suo amico di Wedding gli aveva di recente consigliato di rivolgersi nuovamente alla polizia. Diversi quotidiani tedeschi raccontano come Claus-Brunner, nei mesi scorsi, avesse dedicato numerosi tweet alla vittima, definendolo «mio amore, mia vita».

banner3okok (1)

Related Posts

  • Martedì scorso in un parco di Lichtenberg, quartiere in zona est di Berlino, è stato ritrovato il corpo senza vita di una neonata. Come riportato dalla B.Z., ha effettuato la macabra scoperta un 31enne che, intorno alle 15, stava passeggiando nel piccolo parco di Ruschestraße. L'uomo è tornato di corsa…
  • Ancora un episodio di cronaca nera a Berlino, questa volta finito in tragedia. Nella notte tra venerdì e sabato, verso le 24:00, la polizia è stata chiamata a intervenire nell'area del RAW, l'ex complesso industriale nel quartiere di Friedrichshain noto per l'animata vita notturna. Arrivate sul posto, le forze dell'ordine hanno…
  • La polizia di Berlino ha divulgato ulteriori dettagli circa l'identità di Stefan Unterweger. Il 34enne italiano è stato trovato senza vita nel parco Volkspark Friedrichshain domenica 14 maggio. Il suo corpo è stato ritrovato alle 5 del mattino all’interno del parco Volkspark Friedrichshain, zona centro est di Berlino, a poco…
  • «Gli spacciatori offrono un prezioso servizio di utilità sociale apprezzato da tanti. Sono sempre lì, facilmente raggiungibili, nel cuore del quartiere, soprattutto nei parchi. L'edificazione di un monumento sarebbe dunque un significativo riconoscimento del loro lavoro rischioso». Si legge così nella motivazione allegata alla proposta di legge dal partito dei Pirati…
  • Terribile atto di violenza a Colonia. Nella notte tra sabato e domenica un giovane di origini berlinesi è stato bruciato vivo nei pressi della stazione ferroviaria centrale. La vittima, un senzatetto 29enne di nome Basti, è stato trovato da alcuni agenti di polizia con i vestiti ancora in fiamme. Nonostante l'intervento…

Leave a Reply