Berlino ricorda Luchino Visconti con una speciale proiezione di Ossessione

Il prossimo appuntamento della rassegna CinemAperitivo, al cinema Babylon di Berlino, è fissato per domenica 17 aprile, con la proiezione del film “Ossessione” di Luchino Visconti. Proiettato per la prima volta nel 1947, è proprio con questo film che nasce il filone neorealista del cinema italiano, che rompe con la tradizione calligrafica preferita durante il periodo fascista. Il film, inoltre, è stato inserito nella lista dei 100 film italiani da salvare, poiché considerato una delle pellicole che hanno cambiato la memoria collettiva del Paese tra il 1942 e il 1978.

AA306324 cucina 347 435 300 4097 5143 Scala di grigio

Il film. Ispirato liberamente al romanzo Il postino suona sempre due volte di James M.Cain, il film racconta la storia del vagabondo Gino Costa (Massimo Girotti), che fermandosi presso un ristoro per viaggiatori nella bassa padana, diventa ben presto l’amante di Giovanna (Clara Calamai), moglie di Giuseppe, proprietario del locale. Gino non sopporta questa situazione e propone alla donna di fuggire con lui. Giovanna rifiuta e lui parte per Ancona, in cui lo attira la presenza del porto: spera di imbarcarsi e di lasciarsi alle spalle la storia appena conclusa.

Cos’è il CinemAperitivo. È una rassegna di film italiani che ogni domenica alle 16.00 occupa una delle sale del cinema Babylon. Ha vita da 12 anni. Dopo ogni proiezione (sempre con sottotitoli o tedeschi o inglesi) è offerto un aperitivo e una discussione con moderatore e, normalmente, un ospite. Curatori della rassegna sono Mara Martinoli e Andrea D’Addio, rispettivamente responsabile cinema e direttore di Berlino Magazine. Se volete rimanere aggiornati con tutti gli appuntamenti del CinemAperitivo cliccate qui.

Ossessione

di Luchino Visconti (1943)

in lingua italiana con sottotitoli inglesi

Domenica 17 aprile 2016 ore 16.00

seguirà aperitivo

Presso il cinema Babylon

Rosa-Luxemburg-Str. 30, 10178 Berlino

Biglietto 9 € acquistabile alla cassa

Evento Facebook 

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Leave a Reply