Le eccellenze di Treviso si presentano a Berlino (ed è grande festa)

Treviso terra da scoprire: che si parli di monumenti, musei, case signorili, vino, cibo e paesaggio o di punto din incontro per organizzare meeting di lavoro con uno dei tanti marchi nati e sviluppatisi in città (Benetton in primis), il capoluogo veneto si sta affermando sempre più come una meta da visitare. Lo sa anche Berlino che lo scorso lunedì 18 luglio, presso il centro congressi Palazzo Italia di Unter den Linden, ha ospitato uno speciale evento organizzato dalla provincia del capoluogo per presentare tutte le sue eccellenze. All’incontro hanno partecipato giornalisti e imprenditori che lavorano a Berlino, curiosi di conoscere meglio questa parte di Italia. Ad accoglierli Fulvio Brunetta ) presidente dell’agenzia Treviso Glocal). Alessandro Martini di Marca Treviso e Enrico Valvo dell’ambasciata Italiana a Berlino.

radicchio di treviso

Le eccellenze. Prosecco, radicchio di Treviso, Asiago, Casatella, Montasio: queste sono alcune delle prelibatezze più conosciute e apprezzate del trevigiano. Ma questa provincia è anche tra le più produttive d’Italia, grazie ad industrie. Per quanto riguarda il turismo, Treviso riesce ad accontentare proprio tutti: dalla montagna alle colline, ai fiumi, il territorio è ricco e vario. Molto apprezzata dagli sportivi, soprattutto tedeschi, la provincia è capace di offrire anche un notevole patrimonio artistico e culturale, come la nota Gipsoteca canoviana, la casa museo del noto artista originario di Possagno.

canova

Il veneto e i tedeschi. Da sempre il Veneto è meta turistica amata dai tedeschi. Il proprio territorio, così ricco di storia, paesaggi naturali e eccezionali cibi e vini, vanta migliaia di visite dalla Germania ogni anno. Il 2016, in particolare, ha visto un incremento generale del turismo verso il Veneto, ben 63 milioni di presenze, prima regione di Italia.

banner fondo articolo

L’immagine di copertina è di ©Gary Houston Ghouston. Le immagini nell’articolo sono di Consorzio Marca Treviso

Leave a Reply