Berlino, ucciso un italiano di 34 anni al Volkspark Friedrichshain

Secondo l’Alto Adige il suo nome è Stefan Unterweger, ha 34 anni e proviene da Bolzano.

Il corpo agonizzante in una pozza di sangue è stato ritrovato alle 5 del mattino all’interno del parco Volkspark Friedrichshain, zona centro est di Berlino, a poco più di un chilometro da Alexanderplatz. La morte è avvenuta in ospedale subito dopo l’arrivo dell’ambulanza. Sul corpo sono state ritrovate diverse ferite da taglio. Una delle ipotesi più credibili al momento è che sia stato vittima di una rapina. A ritrovarlo, secondo l’Alto Adige sarebbe stato un passante. Secondo la Bild  a ritrovarlo sarebbe stato invece un amico.

Non è un caso isolato al Volkspark Friedrichshain

Il 10 marzo sempre al Volkspark Friedrichshain un quindicenne che tornava da una festa di compleanno era stato aggredito da un gruppo di 5 persone che volevano rubargli il cellulare. Il ragazzo era stato picchiato riportando diverse ferite. Nella notte del 2 aprile due gruppi di giovani, per ragioni non chiare, si sono aggrediti usano bottiglie di birra come armi e portando al ferimento grave di un sedicenne.

Chiunque conosca il parco (che è il più antico di Berlino, è stato inaugurato nel 1840)  può testimoniare come si tratti, normalmente, di un’isola felice, un punto di ritrovo per centinaia di berlinesi desiderosi di picnic, partite a beach-volley e chiacchiere sul prato. Ogni sera, soprattutto con temperature miti, il parco si riempie di comitive con stereo, teli da prato e grill.  Una commissione di indagine è stata subito creata al fine di capire le dinamiche dietro questo tragico delitto.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Photo: © Volkspark Berlin-Friedrichshain- Dr. Bernd Gross CC  BY SA 3.0

Related Posts

  • Lavoro a Berlino. Per un bar italiano di nuova apertura a Friedrichshain cerchiamo un giovane cuoco, possibilmente con diploma alberghiero e con esperienza di lavoro in Italia e qui a Berlino. Il lavoro si svolge maggiormente di mattina/pranzo nei giorni feriali e soprattutto nel weekend, data la vicinanza con un…
  • di Barbara Collevecchio* Tra poco saranno due anni che mi sono trasferita. Il bilancio per me è positivo nonostante abbiano cercato di truffarmi e sia in causa con due tedeschi. Vincerò perché ho ragione, passiamo ad altro. Amici: molti hanno cercato di sfruttarmi, per lo più italiani, anzi solo italiani.…
  • Problemi con i vostri coinquilini? Non siete i soli. Sophia Halmonda ci racconta la fauna berlinese attraverso una guida per riconoscere ogni tipologia di coinquilino. Trovare una stanza in affitto a Berlino può rivelarsi impresa molto complicata: tra aumento dei prezzi, file chilometriche soltanto per prendere visione dell'appartamento, selezioni spietate…
  • Il fascino di Berlino, a quasi due anni di distanza dal mio arrivo, resta immutato. «Povera ma sexy» l'aveva definita un suo sindaco qualche anno fa. È sicuramente una definizione appropriata. Se Berlino fosse una persona sarebbe sicuramente afflitta da diverse patologie psichiatriche, prima fra tutte la schizofrenia. Berlino è la…
  • Sia che tu viva in Italia con le stesse ambizioni di quando eri studente, sia che tu ti sia trasferito altrove, rimescolando le carte e reinventando la tua vita,  crescendo forse la più grande consapevolezza che acquisisci è che non c'è tempo per fare tutto, non per sentire/vedere regolarmente tutte le…

Leave a Reply