A Berlino una mostra interattiva sull’enigmatico mondo di Hieronymus Bosch

[sharethis]

In occasione del 500esimo anniversario della morte del famoso ed enigmatico pittore rinascimentale Hieronymus Bosch (1450-1516 ca.), e a seguito del successo di Van Gogh Alive – The Experience dello scorso anno, iVision Entertainment Berlin ha deciso di presentare un nuovo progetto multimediale presso l’Alte Münze di Berlino: Hieronymus Bosch. Visions Alive creato da Artplay Media. La mostra, cominciata agli inizi di luglio 2016, è stata prorogata fino al 31 gennaio 2017, dato l’alto numero di persone che l’hanno visitata. Dal suo inizio, i visitatori sono stati, infatti, ben più di 50.000.

La mostra. Hieronymus Bosch. Visions Alive è una mostra d’arte molto particolare. Si tratta di una serie di proiezioni animate delle opere originali dell’artista, riprodotte in grandi dimensioni e accompagnate da suoni, luci e musiche. Gli spettatori possono accomodarsi in due sale totalmente buie e assistere, in piedi o seduti, ad un loop di 35 minuti di riproduzioni HD dei particolari di una delle opere più discusse e studiate di questo pittore olandese, ossia del trittico del Giardino delle delizie (1480-1490 circa). Quest’opera presenta minuziosi particolari di piccole dimensioni di difficile comprensione e lettura, anche per i più informati in materia. I visitatori possono immergersi in mondi fantastici e colorati, popolati da strane creature ibride, esseri infernali mostruosi e altri misteriosi segreti. Un’ultima sala integra la mostra, in cui è possibile leggere informazioni dettagliate riguardanti la vita e l’opera in oggetto di Hieronymus Bosch.

Schermata 2016-11-24 alle 14.07.54
© Bosch. Visions Alive

Il progetto. Questa tipologia di mostre interattive non è nuova nel mondo dell’arte. In Italia sono varie le proiezioni multimediali immersive proposte negli ultimi anni, a partire da Van Gogh Alive, ospitata da diverse città italiane tra cui Firenze, Torino e Roma, e dalla più recente Dalì Experience a Bologna, o la prossima Klimt Experience a Firenze. Sicuramente questo nuovo modo di concepire l’arte punta ad un ripensamento degli spazi espositivi della città, non più quindi solo musei o gallerie, ma luoghi pubblici e aperti, in modo da creare un contatto osmotico tra pubblico e territorio. Lo stimolo per lo spettatore è continuo, ed è immediato l’incontro con il mondo dell’artista, attraverso un processo emozionale e sensoriale, non più quindi didascalico, che porta a sfruttare tutti i nostri sensi, grazie appunto al coinvolgimento multimediale. Reale e surreale si mescolano, in un gioco creativo ed empatico che stimola l’immaginazione e la scoperta.

Schermata 2016-11-24 alle 14.11.24
© Bosch. Visions Alive

Hieronymus Bosch. Surrealista o alchimista? Jeroen o Joen von Aken, conosciuto come Hieronymus Bosch, o Bosco di Bolduc in lingua italiana, nasce in una piccola cittadina dell’Olanda del sud chiamata Hertogenbosch, da cui prende il nome d’arte. Come tutta la vita di questo artista, anche la sua data di nascita risulta misteriosa. Si presume che sia nato nel 1450 circa. Poco precise sono anche le informazioni riguardanti le opere di Bosch, in quanto non sono mai datate e le commissioni sono raramente testimoniate. Anche il suo stile non ha avuto uno sviluppo omogeneo e lineare. Le sue opere sono ricche di simbolismi e allegorie, legate probabilmente anche a fonti popolari, ma sempre collegate alla dottrina religiosa del suo tempo. Hieronymus Bosch ha influenzato moltissimi artisti con i suoi mondi immaginari, soprattutto la generazione dei surrealisti. Il 2016 è sicuramente l’anno di questo talentuoso pittore fiammingo, tra i più originali e criptici del suo tempo. Se siete amanti della sua pittura, a Berlino fino al 19 febbraio 2017 la Gemäldegalerie e il Kupferstichkabinett propongono una mostra sull’artista, che include opere originali di Bosch, copie riprodotte e altri lavori ad esse ispirati.

© Wikipedia
© Wikipedia

Hieronymus Bosch. Visions Alive

Quando: da luglio 2016 fino al 4 giugno 2017

Dove: Alte Münze, Molkenmarkt 2, 10179 Berlin

Orari: dal lunedì alla domenica, dalle 10:00 alle 20:00 (la biglietteria chiude 45 minuti prima dell’orario di chiusura)

Prezzi: intero 12.50 euro – ridotto 9.50 euro – gruppi piccoli (4-9 persone) 8.50 euro – gruppi grandi (10 persone o più) 7 euro

Come arrivarci: U-Bahn Klosterstraße, U-Bahn/S-Bahn Alexanderplatz

Sito internet ufficiale 

Foto di copertina © Bosch. Visions Alive

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • 10000
    Giovedì 24 novembre, se siete a Londra o dintorni, prendete nota di questo evento per una visita ad una nuova attrazione in città: apre infatti il New Design Museum, a ovest di Londra, più precisamente in Kensington High Street. Sarà il più grande museo di design al mondo, e voi…
  • 10000
    Dopo una lunga attesa, la Neue Nationalgalerie di Berlino verrà finalmente ampliata. A guadagnarsi l'appalto per la progettazione della nuova struttura che ospiterà ulteriori opere d’arte contemporanee è stato lo studio di architettura svizzero Herzog & de Meuron. Il concorso era stato indetto a settembre 2015 per l'ideazione del layout della sede, dell'architettura e del…
  • 10000
    La Sammlung Scharf-Gerstenberg ospita Surreale Sachlichkeit, una mostra che vede esposta una ricca selezione di dipinti degli anni ‘20 e ‘30 provenienti dalla Nationalgalerie. L’esposizione nasce dal desiderio di analizzare con più chiarezza e rinnovato sguardo due delle correnti più misteriose e controverse del mondo dell’arte: Surrealismo e Nuova Oggettività.…
  • 10000
    In questi giorni a Berlino si sta svolgendo Illustrative, splendido festival di graphic art e illustrazione contemporanea ospitato dalla Direktorenhaus, un importante centro culturale nel cuore di Berlino, nel quartiere Mitte. La Direktorenhaus ospita mostre d'arte contemporanea e di design, laboratori per famiglie e visite guidate; situata in uno spettacolare edificio berlinese…
  • 45
    "Wir sind gekommen um zu bleiben" (liberamente interpretato) Noi siamo qui per rimanere, recita l’invito all’evento per festeggiare i 15 anni di attività del RAW Tempel. 15 anni di offerta culturale e ricreativa dei tipi più disparati, nelle ex officine ferroviarie dedicate a Franz Stenzer. Gli operatori culturali insieme alle…
    Tags: in, più, berlino, dell, è, non, i, l, berlin, cultura

Alessandra Giacopini

Viaggiatrice, sognatrice, curiosa, testarda, vagabonda. Laureata in Economia e gestione dell'arte e delle attività culturali a Venezia, ho vissuto qua e là tra Italia e mondo. Amante di tutto ciò che è cultura e creatività, "faccio sempre ciò che non so fare per imparare come va fatto" (Vincent Van Gogh).

Leave a Reply