Burg Frankenstein, lo spettrale castello tedesco che ha ispirato il romanzo di Mary Shelley

Burg Frankenstein è un castello sulla cima di una collina nella regione dell’Hesse, a sud della Germania, che ispirò Mary Shelley per la scrittura del famoso «Frankenstein».

Il castello, composto da due nomi, «Frank», cioè i Franchi, tribù Germanica sorto durante il tardo Impero Romano, e «Stein», “pietra”, si erge a un’altezza di 370 metri. Fa parte del gruppo montuoso dell’Odenwald, poco distante dalla città di Darmstadt.

Mitologia e leggende del castello

Attorno alla storia del Castello che ispirò il romanzo gotico scritto da Mary Shelley nel 1818 ruotano diverse leggende. Tra di queste, ci sarebbe quella legata a Johann Konrad Dippel, che nel 1673 era l’alchemista della fortezza. In particolare si racconta che abbia dato ispirazione alla stesura del libro un particolare: egli aveva infatti creato un’unguento miracoloso che sarebbe stato l’equivalente dell’«elisir di lunga vita», e avrebbe cercato di vendere la ricetta del suddetto in cambio del castello. Inoltre la leggenda vuole che durante la notte l’alchemista si recasse talvolta nel cimitero della cittadina per riesumare cadaveri sui quali condurre esperimenti anatomici.

© Mary Wollstonecraft Shelley  Frankenstein, pg7. 

I fratelli Grimm

Non solo alchemisti ma anche i famosi fratelli Grimm avrebbero aiutato la fantasia della scrittrice: un racconto tradizionale del posto vuole che la madre adottiva di Mary Shelley, una traduttrice inglese di favole, abbia conosciuto i celebri autori di fiabe. Alcuni documenti attestano che la Shelley abbia davvero viaggiato attraverso queste regioni sul Reno nel 1814, ma lei asserì più volte che questo castello, ne Dippel ispirarono direttamente la sua opera.

La «notte di Valpurga» e la fontana della giovinezza

Un’altra leggenda legata a questo luogo misterioso narra che nel giardino del castello si nasconda una fontana della giovinezza. Qui, nella notte tra il 30 aprile e il 1 maggio, durante una celebrazione pagana della primavera chiamata Notte di Valpurga, in tedesco «Walpurgisnacht», le donne vengono sottoposte a un rito di coraggio: si dice infatti che chiunque abbia l’audacia di bagnarsi tra le acque di questa miracolosa fonte godrà dell’eterna giovinezza. Secondo alcune saghe pagane, le montagne facenti parte della catena dell’Odewald sono, insieme alla montagna Brocken, nella regione dello Harz, il secondo luogo più importante in tutta la Germania per il ritrovo di streghe e spiriti ultraterreni.

© Pascal Rehfeldt – Ruins of the inner castle of Burg Frankenstein – CC BY – SA 3.0

Il castello oggi

Nonostante goda di parecchia fama, ad oggi il castello non è ancora diventato una trappola acchiappa-turisti. I visitatori accorrono soprattutto per la famosa festa di Halloween, uno dei festival tra i più grandi e importanti in tutt’Europa. Il programma prevede diversi spettacoli teatrali, tra cui, oltre l’omonimo Frankenstein, Dracula, Jack lo squartatore, Dottor Jekyll e Mr.Hyde: agli ospiti è consigliato di vestirsi a tema poichè per l’intera notte del 31 ottobre in tutta la fortezza sono previste, oltre agli spettacoli, cene a tema e pernottamento. Il programma del festival di quest’anno e alcune foto sono disponibili qui. Durante il resto dell’anno il castello rimane tutto sommato un posto tranquillo da visitare. Al suo interno è presente un ristorante dove poter gustare piatti tipici della tradizione tedesca.

 

© Steve Cornelius – Frankenstein grave revisited –  CC BY – SA 2.0

 

Burg Frankenstein

Mühltal, Nieder-Beerbach

a circa 6 ore di auto da Berlino: mappa del tragitto dettagliato qui.

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Youmedia Fanpage – CC BY – SA 2.0

Leave a Reply