«Capolavoro che rende giustizia al cinema». A Berlino il Vangelo secondo Matteo di Pasolini

Quando arrivò nelle sale, anno 1964, non solo fu parzialmente censurato, ma scatenò polemiche a non finire. Il Vangelo secondo Matteo è tuttora considerato un “capolavoro che rende giustizia al cinema” (così, ricorda il trailer dell’epoca, lo definirono anche i critici che lo videro al XXIV Festival di Venezia), ma non ebbe vita facile. Il suo pedissequo seguire la vita del Messia esattamente come fu scritta dall’apostolo fu ritenuto quasi blasfemo. Gesù appariva de-divinizzato, eccessivamente umano. Nonostante la pellicola fosse dedicata “alla cara, lieta, familiare memoria di Giovanni XXIIII”, alcuni critici ultra-cattolici ebbero da ridire sia sugli attori (l’ ex sindacalista antifranchista Enrique Irazoqui interpreta Gesù, la mamma di Pasolini, Susanna Pasolini, Maria) così come sulla location, Matera e i suoi sassi, ritenuta esteticamente troppo d’impatto. Eppure, a distanza di più di quarant’anni per l’Osservatore romano è “il migliore film su Gesù mai girato”.

Il Vangelo secondo Matteo, la trama. Seguendo fedelmente il “Vangelo di S. Matteo”, il film narra la vita di Gesù Cristo dall’Annunciazione alla Vergine Maria al matrimonio di Lei con Giuseppe, dalla nascita di Gesù alla strage degli innocenti. Divenuto adulto, Gesù, nel deserto, affronta le tentazioni e dopo 40 giorni percorre la Palestina per predicare la Buona Novella, seguito dagli Apostoli. La Sua presenza fra gli uomini è segnata dai miracoli, dal Sermone della Montagna, dal tradimento di Giuda Iscariota, fino al momento in cui, processato da Pilato, viene condannato alla crocefissione. La Resurrezione conclude la vita terrena del Redentore (da Municipio.re).

L’evento di Berlino. Una speciale proiezione di Il Vangelo secondo Matteo andrà in scena domenica 28 agosto 2016 presso il cinema Babylon con sottotitoli in tedesco. A seguire aperitivo a base di pizza e spritz e discussione sul film con la co-organizzatrice Mara Martinoli.

Cosa è il CinemAperitivo. È una rassegna di film italiani che ogni domenica alle 16.00 occupa una delle sale del cinema Babylon. Ha vita da 12 anni. Dopo ogni proiezione (sempre con sottotitoli o tedeschi o inglesi) è offerto un aperitivo e una discussione con moderatore e, normalmente, un ospite. Curatori della rassegna sono Mara Martinoli e Andrea D’Addio, rispettivamente responsabile cinema e direttore di Berlino Magazine. Se volete rimanere aggiornati con tutti gli appuntamenti del CinemAperitivo cliccate qui

Il Vangelo secondo Matteo

di Pier Paolo Pasolini, 1964

proiezione e aperitivo

versione originale con sottotitoli in tedesco

domenica 28 agosto 2016 ore 16.00

presso il cinema Babylon

Rosa-Luxemburg-Straße 30, Berlin

biglietto 9 € acquistabile alla cassa o qui

Evento Facebook

banner3okok (1)

Related Posts

  • Ad agosto arriva la nuova rassegna cinematografica del cinema Babylon dedicata a Pier Paolo Pasolini. Continuano gli appuntamenti del CinemApertivo che ad agosto proietterà quattro film di Pier Paolo Pasolini al cinema Babylon. L'iniziativa è curata da Mara Martinoli. L'agosto pasoliniano di Berlino Sono quattro i capolavori pasoliniani che verranno presentati…
  • "Qualsiasi società sarebbe stata contenta di avere Pasolini tra le sue file. Abbiamo perso prima di tutto un poeta. E poeti non ce ne sono tanti nel mondo, ne nascono tre o quattro soltanto in un secolo" Alberto Moravia, orazione durante i funerali di Pasolini Oltre ad essere un poeta,…
  • È uno dei più importanti film della storia del cinema italiano e internazionale. Merito senza dubbio di Luchino Visconti (regista) e Cesare Zavattini (soggettista) e di tutti il gruppo di sceneggiatori (Suso Cecchi d'Amico, Francesco Rosi  lo stesso Luchino Visconti), ma anche e soprattutto di Anna Magnani, qui capace di…
  • Dopo essere già stato nostro ospite in occasione della proiezione di La solitudine dei numeri primi di Costanzo, domenica 31 gennaio torna al Cinema Babylon Luca Marinelli, uno dei giovani protagonisti del cinema italiano contemporaneo. Sarà la volta di Tutti i santi giorni (2012), delicata commedia di Paolo Virzì che…
  • Italiani Veri, il documentario che racconta l'amore dei sovietici per la canzonetta italiana sarà proiettato anche a Berlino. Italiani Veri è un film-documentario che cerca di indagare il grande successo della musica leggera italiana in Unione Sovietica. Già al principio degli anni '60, la Russia era stata incantata dalla voce di…

Leave a Reply