«Con Berto portiamo la stand-up comedy in italiano a Berlino. Con, o senza, nostalgia per il bidet»

La comicità italiana ha finalmente un appuntamento fisso a Berlino grazie al collettivo Berto

A Berlino è arrivata anche la stand-up comedy in italiano. Ha cadenza una volta al mese, è itinerante e a proporla è un collettivo di autori da ogni parte d’Italia. Il loro nome è Berto e per il momento, ma non è detto che altri membri si aggiungano in futuro, è composta da Umberto Protopapa l’ideatore, Agata Spirelli, Fabio Corigliano (autore, tra l’altro, anche di Lercio) e Francesca Giunti.

Stand-up comedy in italiano

Le basi della stand-up comedy sono abbastanza note: su un palco, davanti ad un microfono, in piedi, senza scenografia alle spalle, uno o più attori propongono monologhi o dialoghi comici con la speranza di fare riflettere e ridere. Non è facile, ci vuole inventiva, capacità di esibirsi e, soprattutto, un pubblico da fare ridere. Berto se lo sta costruendo gradualmente. Le sue serate attirano sempre più l’attenzione della comunità italiana nella capitale tedesca. Ok imparare il tedesco, ma ridere nella propria lingua ha ben altro sapore e intensità.  «Tutto è nato per caso» ci racconta Agata Spinelli quando la incontriamo nel nostro ufficio  «Siamo tutti e quattro grandi appassionati di stand-up comedy. Nella vita ci occupiamo di tutt’altro, veniamo da esperienze e lavori diversi, ma questa passione ci unisce. Frequentavamo molte serata non italiano, così abbiamo deciso di metterci in gioco e provarci anche noi.». Prima di andare avanti con l’intervista Agata puntualizza: «Più che una compagnia siamo un gruppo di amici. Il nostro però è un gruppo aperto a tutti, se c’è qualcuno che vuole provare a fare stand-up comedy non deve far altro che contattarci, non vediamo l’ora di conoscerlo/a».».

I segreti di una stand-up comedy

«La stand-un comedy parte sempre dal vissuto personale. Logico che, data la nostra base a Berlino, molto materiale provenga dal confronto tra le abitudini diverse tra Italia-Germania. Il sottotitolo di uno dei nostri primi spettacoli era, ad esempio “la nostalgia del bidet”. Partivamo da una riflessione: dopo la qualità del cibo, una delle prime cose che mancano all’italiano all’estero è, per l’appunto, il bidet. Detto questo, però, ogni spettacolo è diverso, non esiste un canovaccio. Ognuno di noi ha un tema diverso e decide autonomamente cosa raccontare durante lo spettacolo. Ogni volta ci sorprendiamo a vicenda. Siamo dei monologhisti, ognuno racconta singolarmente quello che ha pensato, che ha preparato. Tutti e quattro però cerchiamo il contatto diretto col pubblico, il nostro è uno spettacolo partecipativo».

Fare ridere in italiano a Berlino

«La scelta della lingua ci è sembrata ovvia fin dall’inizio. Ci sono cose che sarebbe difficile raccontare in un’altra lingua. Ci piacerebbe raggiungere anche un pubblico internazionale. Spesso ci capita di fare battute in tedesco, per il futuro vorremmo preparare anche qualcosa di esclusivamente tedesco e inglese».

BERTO Das Italienische Stand Up

Pagina Facebook 

Prossimo spettacolo: Berto Nr. 7

28 luglio alle ore 20:30

Z-Bar, Bergstraße 2,

10115 Berlin

Ingresso Gratuito

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto copertina: © Benjamin Ragheb CC BY-SA 2.0

Leave a Reply