Danimarca, italiani vincono appalto per costruire il terzo ponte più lungo del Paese

Un eccezionale progetto ingegneristico nel nord Europa sarà a firma italiana

Saranno 8mila le vetture che attraverseranno il ponte ogni giorno una volta ultimato il progetto. Si chiama Storstrøm Bridge. Andrà a sostituire un vecchio ponte costruito nel 1937 ormai prossimo alla demolizione.  Il progetto verrà realizzato da Itinera, Condotte e Grandi Lavori Fincosit in collaborazione con Seteco Ingegneria si occuperanno di completarlo entro il 2022. Lo Storstrøm Bridge collegherà le isole di Zealand a Falster passando per Masnedø.

Storstrøm Bridge
Storstrøm Bridge

Il nuovo Storstrøm Bridge

Il ponte sarà lungo 6.5 km e largo 24 m e ospiterà due corsie per le macchine, due binari per treni ad alta velocità (che potranno toccare punte di 200 km/h), una pista ciclabile ed una pedonale. L’appalto, indetto dal Vejdirektoratet, ovvero il Danish Road Directorate del Ministero dei Trasporti danesi, partirà nell’autunno del 2018 ed è supportato dall’Unione Europea, che ha elargito quasi 15 milioni di euro per lo studio iniziale del progetto. Il costo complessivo previsto è di 277 milioni di euro. Le imprese italiane hanno inizialmente rischiato di non poter partecipare in quanto precedentemente accusate di corruzione durante la costruzione del Mose di Venezia. Dopo un’attenta analisi da parte dei “Kammeradvokaten”, incaricati dal ministro dei trasporti Ole Birk Olesen, si è giunti alla conclusione che tali accuse non possono precludere l’accesso alla gara d’appalto.

Oresund
Efraimstochter, OresundCC BY-SA 0.0

L’importanza del nuovo ponte

Grazie a questo progetto si prevede una diminuzione dei tempi di spostamento ed un traffico merci stimato di 30-35,000 treni all’anno. Verrà diminuito così il traffico della Great Belt route, lo stretto più largo e importante del paese e migliorerà la comunicazione con i nodi commerciali di Hannover, Brema e Amburgo.

bridge
HansStolpe, Bridge Bracket, CC BY-SA 0.0

Attenzione all’ambiente

Come ben si sa, i paesi del nord cercano sempre di porre attenzione alla preservazione dell’ambiente, e questo progetto non sarà un’eccezione. Verrà costruita una barriera antirumore lungo il Storstrømsvej per ridurre l’impatto dei rumori causati dai lavori nell’area residenziale di Orehoved. La costa di Masnedø, inoltre, sarà preservata durante i lavori di costruzione in quanto terreno fertile per la riparia, un volatile che fa parte della fauna del posto. Durante la fase di costruzione, infine, si interverrà con repellenti ultrasuoni per evitare che le focene si avvicinino alla struttura.

Immagine di copertina: © hpgrueseOresund BridgeCC BY-SA 0.0

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply