Bi Nuu, il locale di Berlino dentro una fermata della metro

Schlesisches Tor © «davemc» CC BY SA 2.0

Si trova esattamente nello stesso edificio della fermata metro di Schlesisches Tor sulla linea U1, nel cuore di Kreuzberg, si chiama Bi Nuu ed è una delle sale per concerti più attive di Berlino, con un programma fittissimo che presenta quasi ogni sera generi musicali diversi e il fine settimana, spesso, anche dj-set.

La storia. Il Bi Nuu ha festeggiato la sua apertura nel marzo del 2012. Negli stessi locali prima si trovava il Kato Kulturbahnof, anche questo sala concerti e club alternativo della scena indie rock berlinese. Il Bi Nuu ha preso il suo nome dal terzo album degli Ideal, storica band di Berlino Ovest rappresentante della Neue Deutsche Welle, ovvero una variante tedesca del punk e della new wave.

Il locale. Si entra dalla parte opposta all’uscita della metro Schlesisches Tor, da una porta a spinta non molto visibile. L’edificio ha la forma di una torretta ottagonale circondata da archi e colonne. Dopo l’ingresso si apre una grande sala con in fondo il palco o, all’occorrenza, la consolle. Accanto un’altra sala più piccola con il bar, il guardaroba e una parete completamente di vetro che dà sulla strada, circondata da seggioline in stile cinema e sormontata da una gigantesca discopalla. Le pareti sono dipinte di rosso e le luci soffuse, per un’atmosfera lounge ma anche da party.

Gli eventi. Kiesza, The Ting Tings, Frank Turner, Disclosure, Boy Sets Fire, MC Fitti, Milky Chance, Flavia Coehlo, Slapshot, il desert rock dei Giant Sand, l’eccezionale artista del Mali Rokia Traoré (del cui concerto abbiamo scritto qui) ma anche festival come l’X Jazz Festival a maggio. Questo e molto altro ancora ospita il Bi Nuu. Il fine settimana a partire da mezzanotte si trasforma inoltre spesso in club con dj di musica di vario genere a seconda della serata. Qui si trova il programma completo.

Bi Nuu

Im U-Bhf Schlesisches Tor, 10997 Berlin

Website Facebook Resident Advisor

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto © «davemc» – CC BY SA 2.0

Related Posts

  • Una mappa dei club di Berlino divisi per genere (Techno/Electro, Indie/Alternative/Rock e Jazz/Swing) ricalcata su quella della metropolitana della capitale tedesca. L'idea è simile a quella realizzata poco più di un anno fa dal sito Thrillist (e che potete trovare cliccando qui). Stavolta a metterla a punto è il team…
  • *Colori intensi, sguardi rilassati e il suono pacato dell´acqua in sottofondo. Si respira un´aria di libertà ed allegria allo YAAM, storico club di Berlino situato accanto alla stazione di Ostbahnhof, ai bordi della Sprea. Il locale - celebre a livello internazionale perché il giamaicano Usain Bolt vi festeggiò, improvvisandosi dj,…
  • “Le droghe? Nei club è la norma, e non potrebbe essere altrimenti. Certa musica elettronica va ballata così, senza non raggiunge il suo completo potenziale. Chi l'assume, e io l'assumo abbastanza spesso, ne conosce bene i rischi. Io conosco gli effetti della Speed, so quanto prenderne e dove e quando…
  • Ha aperto da circa un anno ma si rivela già uno dei locali più belli di Berlino per godersi l'estate, ovvero con una buona dose di spazio all'aperto e in più sull'acqua. Stiamo parlando dell'Ipse, a due passi dalla stazione di Schleisches Tor, che si allunga su quella parte di canale derivante…
  • Riccione, cuore della movida romagnola. I giovani si riversano per le strade, i locali sono pieni. Si beve, si gode dell'aria finalmente più fresca, si sfoggiano i migliori outfit e ci si prepara a un'altra notte brava. I club e le discoteche non mancano, ce n'è per tutti i gusti:…

Sara Trovatelli

Dottoranda in traduzione letteraria, traduttrice, amante del buon cibo, dei viaggi e di tutto ciò che è cultura, vive a Berlino dal 2012 dopo essersene innamorata durante una gita lampo ai tempi del liceo.

Leave a Reply