Di quanto sono saliti gli affitti a Berlino nell’ultimo anno

Porta di Brandeburgo

Vivere fuori città oggi costa fino a 100 euro in meno.

Nonostante l’incredibile boom immobiliare di Berlino degli ultimi cinque anni, affittare una casa in città o nella zona circostante sarebbe ancora abbastanza economico. Il rapporto annuale della Berliner und Brandenburger Wohnungsbauunternehmen (BBU, imprese edili di Berlino e Brandeburgo) ha inoltre mostrato quanto siano bassi i prezzi delle case fuori dalla capitale. Affittare una casa di 60 m2 fuori Berlino piuttosto che in città costa oggi in media 100 euro di meno. In generale però i prezzi cittadini sono innegabilmente in aumento.

I prezzi si alzano, ma anche la qualità della vita?

Negli anni passati la media degli affitti nella zona di Berlino-Brandeburgo ammontava a 4,99 euro al metro quadrato, consumi esclusi. Maren Kern, amministratore delegato della BBU, sostiene tuttavia che i prezzi siano da considerarsi ancora convenienti, e che i miglioramenti della qualità di vita nella zona di Berlino-Brandeburgo giustifichino un lieve rialzo dei prezzi. «Vivere nella zona di Berlino-Brandeburgo rimane una scelta economica», ha dichiarato lo scorso martedì 17 luglio. «Ci sono stati parecchi miglioramenti in positivo rispetto agli anni passati». Inoltre, è giusto notare che la media dei prezzi nella zona di Berlino-Brandeburgo sembrerebbe essere aumentata solo del 1,6% rispetto al 2016.

Regione che vai, affitto che trovi

Il rapporto della BBU ha preso in esame circa 800.000 abitanti della regione di Berlino-Brandeburgo che vivono in affitto. Quest’anno i risultati mostrano un abbassamento progressivo dei prezzi man mano che ci si allontana da Berlino, i cui affitti al contrario continuano ad aumentare. Infatti solo Falkensee, con i suoi 513 euro in media per 60 m2, e Postdam con 499 euro (entrambe molto vicine alla città) si avvicinano molto alla media berlinese in crescita continua.

572 milioni di euro investiti nel settore immobiliare. Ed è solo l’inizio

Questo aumento degli affitti è dovuto all’enorme incremento del valore immobiliare della capitale tedesca, che dal 2017 ad oggi è cresciuto del 20,5%. Questo ha recentemente portato gli imprenditori immobiliari ad investire cifre altissime nella costruzione di nuove abituazioni e nella ristrutturazione di quelle vecchie. Negli ultimi anni la cifra complessiva investita in tutta la regione per la costruzione, ristrutturazione e manutenzione degli immobili ammonta a 527 milioni di euro. Quest’anno i fondi previsti arriveranno a 736 milioni di euro. Il risultato di tali investimenti, secondo un rapporto de La Stampa, è che oggi la popolazione berlinese conta 3,712 milioni di abitanti. 247mila in più rispetto al 2013. Inoltre l’assessorato all’Urbanistica prevede nel 2030 un superamento della soglia dei 4 milioni.


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: ©OrcaTec, Porta di Brandeburgo, CC BY-SA 00.

Leave a Reply