I diritti negati degli inquilini di un palazzo di Berlino contro eroinomani che si nascondono in cantina

eroinomani che si nascondono in cantina

Eroinomani che si nascondono in cantina in Föhrer Straße

La prima cosa che si fa notare al numero tre di Föhrer Straße, a Wedding, è un forte odore di urina che infesta la tromba delle scale. Più giù, nell’interrato la puzza si fa sempre più pungente. Per terra, sparsi in disordine per la stanza umida e sporca, giacciono dei materassi, coperte, dei cucchiai per cucinare eroina e alcune punture. Alcuni escrementi sono ben visibili in un angolo del locale che ormai da un pezzo è diventato il rifugio di alcuni senzatetto. Uno dei condomini, Ramazan K, afferma spazientito che, ogni notte, dalle quattro alle sei persone dormono nel piano interrato. “Siamo al limite della sopportazione: petizioni e lamentele sembrano non toccare minimamente la sensibilità dei proprietari.

Proprietari disinteressati e residenti disperati

L’intero palazzo appartiene all’ADO Immobilien Management GmbH, una società quotata in borsa con sede a Lussemburgo proprietaria di più di 15.000 appartamenti ed esercizi commerciali a Berlino. Dopo varie richieste di intervento andate e vuoto i residenti si sono organizzati autonomamente: “La polizia è stata chiamata talmente tante volte che oramai è di casa”. Uno degli inquilini scende nell’interrato ogni giorno per impregnare le travi della stanza con dello spray al peperoncino. “Ma questi eroinomani che si nascondono in cantina ha la pelle parecchio dura e nessuna intenzione di traslocare”.

Verschmutzter Platz in einem Versteck zum Heroinkonsum Denis Barthel CC BY 4.0

Il gruppetto di “senzatetto”

Secondo quanto dicono di condomini “i senzatetto”  dovrebbero essere di origini moldave, mentre il “capo” del gruppetto sembra venire dall’Est Europa.”Siede di solito sulle scale fra il sesto e il quinto piano”. Ed è l’unico dei sei ad essere temuto dai coinquilini, che hanno paura di affrontarlo direttamente (come invece hanno già fatto con gli altri).

Lo spettro gentrification

I condomini hanno il timore che dietro la mancanza di intervento dei proprietari sia parte di una strategia a tavolino: spingere gli inquilini con vecchi contratti di locazione ad andarsene per affittare gli appartamenti al doppio della somma attuale. E nel frattempo il valore dell’ADO Immobilien Management GmbH è salito a 42 € ad azione rispetto ai 25 del 2015.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

foto: Bewohner der Wiener Kanalisation um 1900, unter einer Wendeltreppe. Unbekannt – Buch “Glück, La Speranza, Ryborz: Unter Wien” Ch. Links Verlag, Berlin 2001 / ISBN 978-3-86153-238-5

One Response to “I diritti negati degli inquilini di un palazzo di Berlino contro eroinomani che si nascondono in cantina”

  1. Lunardelli Danilo

    amore sei fortissima!!! Ciao, mamma e papà

    Rispondi

Leave a Reply