Düsseldorf, due italiane tra i feriti dell’aggressione a colpi di ascia di ieri sera

pexels-photo-280488

Ieri sera, 9 marzo 2017, poco prima delle nove, un uomo ha attaccato a colpi di ascia diversi persone all’interno della stazione centrale di Düsseldorf.

L’aggressore avrebbe agito da solo. Durante la fuga è caduto da un ponte rimanendo a sua volta ferito ed è ora sotto arresto. Si tratterebbe di un 36enne residente nella vicina Wuppertal (Nordreno-Vestfalia, ovest della Germania), di cui al momento la polizia ha lasciato trapelare solamente che avrebbe acclarati problemi psichici ed è originario dell’ex Jugoslavia.

Al momento il bollettino è di nove feriti, di cui quattro in gravi condizioni. Nel gruppo dei nove, come dichiarato all’Ansa dal Console italiano di Colonia Emilio Lolli. “Una zia e sua nipote, provenienti da Bergamo”. Ancora non è stato reso pubblico se si tratti di due donne residenti a Bergamo o due italiane arrivate con un volo proveniente da Orio al Serio e atterrato all’aeroporto di Weeze, distante circa un’ora dalla stazione. A conferma delle parole del Console vi sono anche quelle dii Norbert Wessler, portavoce della polizia di Düsseldorf, in conferenza stampa.

Seguiranno aggiornamenti.

Photo. © Pixabay CC0 Lizenz

Related Posts

  • Secondo informazioni della rbb, il 24enne tunisino Anis Amri, sospettato di essere l'esecutore dell'attentato di Breitscheidplatz, sarebbe stato ripreso da una videocamera poche ore dopo l'attacco nel quartiere berlinese di Moabit nei pressi di una moschea. La stessa moschea è stata perquisita stamattina dalla polizia e già definita da altri ambienti islamici della capitale…
  • Un 12enne avrebbe provato a organizzare un attentato al mercatino di Natale di Ludwigshafen, in Rheinland-Pfalz. Lo riportano, tra gli altri, Huffington Post e Focus su indicazioni del dipartimento di sicurezza tedesco. Il ragazzo tedesco-iracheno, nato nel 2004, avrebbe piazzato uno zaino con una bomba a chiodi  in un cespuglio del frequentato mercatino di…
  • Di Marta Baggiani* Mamma, morirò in un attacco terroristico. Ve lo dico perché è molto probabile che ciò accada. Faccio parte di quella parte privilegiata di giovani over 20 che hanno avuto la possibilità di studiare e girare un po' il mondo. E non l'hanno fatto per poi chiudersi in casa. …
  • A Bruxelles la giornata di martedì 22 marzo si è aperta verso le ore 8 con ben due esplosioni nell'area partenze dell'aeroporto di Zaventem e una terza tra le stazioni della metropolitana di Maelbeek e Schuman, nel cuore del quartiere europeo. Il numero di vittime è ancora da accertare e sale di…
  • Sedici villaggi bruciati ed una città, Baga, completamente distrutta, per un totale di circa duemila persone assassinate: è questo il tragico bollettino in Nigeria dell'attacco terrorista realizzato nell'ultima settimana da Boko Haram, gruppo jihadista affiliato ad al Qaeda. Lo riporta la BBC. Come Berlino Cacio e Pepe Magazine non ci occupiamo normalmente…

Leave a Reply