Elezioni a Berlino, votano anche gli italo-berlinesi: ecco come fare

A Berlino è tempo di elezioni: il prossimo 18 settembre, dalle 8:00 alle 18:00, si vota sia per rinnovare l’Abgeordnetenhaus, il Parlamento della città, sia le Bezirksverordnetenversammlungen (BVV), vale a dire le assemblee dei rappresentanti dei singoli distretti (Bezirke). Noi italiani non potremo votare per l’Abgeordnetenhaus (a meno di avere la doppia cittadinanza), ma potremo farlo per le dodici BVV della città. Si tratta di organi importanti, che fanno da cerniera tra gli interessi del singolo Bezirk e l’amministrazione cittadina. Per questo è importante che anche noi italiani a Berlino ci informiamo sui candidati dei nostri quartieri e partecipiamo al voto per influenzare i processi decisionali della capitale.

I partiti. In entrambe le votazioni i principali partiti candidati sono i seguenti: i socialdemocratici dell’SPD, cui appartiene il sindaco in carica Michael Müller, la CDU (Unione Cristiano-Democratica), la destra nazionalista di Alternative für Deutschland, I Verdi (Die Grüne), la sinistra di Die Linke, i liberali della FDP, il partito dei Pirati. Naturalmente le liste dei candidati a deputati al Parlamento e quelle dei candidati a consiglieri nei Bezirke sono separate. Gli italiani (e in generale gli europei non tedeschi senza doppia cittadinanza) riceveranno solo la scheda elettorale per votare i rappresentanti del proprio distretto, di colore arancione.

I compiti delle BVV. Come spiega voteBerlin.eule BVV sono «corresponsabili nell’auto-amministrazione dei dodici distretti cittadini. In ognuno dei Bezirke è presente un’assemblea di 55 rappresentanti, che determina la quotidianità e la qualità della vita dei berlinesi nel proprio quartiere. La maggior parte delle riunioni delle BVV è pubblica. Alcuni distretti offrono anche un live stream.

La BVV è responsabile di tutte le attività comunali determinanti per i Bezirke e non per l’intera città. Queste includono:

  • piano urbanistico e paesaggistico: aree verdi, trasporto, costruzione di abitazioni
  • trasferimento di funzioni ad istituzioni private o centri giovanili
  • acquisto o vendita di terreni del distretto (Bezirk)
  • lo sviluppo economico del distretto; ciò significa marketing locale e persone di riferimento per le aziende del distretto
  • programmi culturali ed educativi locali, come teatri, scuole di musica o librerie di quartiere
  • l’organizzazione di uffici civili e regolamentari nonché di servizi per i giovani (Jugendämter) e servizi sociali
  •  In merito ai centri giovanili, ai campi sportivi e ai parchi giochi, alle piscine, alle piste ciclabili o addirittura al permesso di grigliare nelle zone ricreative».

Chi può votare. Possono votare per le BVV tutte le cittadine e i cittadini italiani (o di altro Paese dell’UE) che hanno compiuto 16 anni e hanno registrato il proprio domicilio a Berlino mediante Anmeldung almeno tre mesi prima del giorno delle elezioni, dunque in questo caso almeno dal 18 giugno 2016. L’Anmeldung è più o meno l’equivalente del nostro domicilio, quindi si può benissimo essere domiciliati (anmeldati, come si suol dire in italo-tedesco) a Berlino ma residenti in Italia. Gli aventi diritto dovrebbero aver ricevuto entro il 27 agosto per posta la cartolina elettorale (Wahlbenachrichtigung).

Come si vota. Le elezioni si svolgono il 18 settembre 2016 dalle 8:00 fino alle 18:00. Chi rientra nei requisiti suddetti per il voto dei rappresentanti alla BVV riceve per posta una cartolina elettorale (Wahlbenachrichtigung) tra l’8 e il 27 agosto. Sulla cartolina elettorale sono indicati il numero e l’indirizzo del seggio elettorale. Per votare bisogna portare con sé documento di identità o passaporto in corso di validità e, possibilmente, la WahlbenachrichtigungSulla guida ufficiale al voto Berlin wählt – Ich auch si specifica che sarà consentito il voto anche a chi non dovesse avere la Wahlbenachrichtigung. Nel seggio verrà fornita una scheda elettorale (Stimmzettel) di colore arancione su cui sarà possibile indicare una sola preferenza.

 

Wahl
Fac simile di Wahlbenachrichtigung
Stimm
Fac simile di scheda elettorale per la BVV

Voto per corrispondenza. Gli aventi diritto che, per un motivo qualunque, non fossero in grado di recarsi al seggio elettorale il 18 settembre possono richiedere di votare per corrispondenza. A questo scopo bisogna ottenere un certificato elettorale (Wahlschein) che può essere richiesto compilando la domanda sul retro della cartolina elettorale (Wahlbenachrichtigung), da firmare e spedire in busta affrancata all’ufficio distrettuale di competenza (indicato sul retro della cartolina elettorale). Le domande devono pervenire all’ufficio quanto prima; attenzione ai tempi di consegna postale, specialmente se ci si trova all’estero. Ai richiedenti sarà inviato un plico con scheda elettorale arancione, Wahlschein, una busta blu in cui inserire la scheda elettorale e una busta rossa in cui inserire la busta blu e il Wahlschein. Il voto per corrispondenza deve pervenire al seggio elettorale entro le 18:00 del 18 settembre (e può comunque essere spedito non più tardi giovedì 15 settembre). La Wahlschein è indispensabile anche se si intende votare in un seggio elettorale del proprio Bezirk diverso da quello indicato sulla Wahlbenachrichtigung.

Elezioni a Berlino 18.09.2016 – Siti utili

Berlin.de

Berlin wählt – Ich auch

VoteBerlin (in italiano)

banner3okok (1)

Leave a Reply