Fare un film – Il corso di regia in italiano a Berlino per chi ama il cinema

Un corso di regia aperto a tutti, sia a chi deciderà di filmare con un apparecchio professionale o semi professionale che a chi vuole provarci con il proprio smartphone. Berlino Magazine è fiero di potere annunciare il primo corso di regia digitale Fare un film, diretto dal regista Marco Zaccaria. Sedici incontri da due ore circa dal 23 novembre all’8 marzo (con una lezione di prova il 16 novembre) con lavoro in aula ed esercitazioni sul campo. Berlino Magazine è anche co-organizzatore dell’Italian Film Festival (6-9 Ottobre, quest’anno gli ospiti sono stati Paolo Virzì, Vinicio Capossela, Roberta Mattei, Checco Zalone, e molti altri) e del CinemAperitivo (ogni domenica al cinema Babylon, prossimi ospiti i protagonisti della serie Ritals, i giovani Svevo Moltrasio e Federico Iarlori), il progetto è di dare modo agli iscritti di avere un canale preferenziale  per incontrare tutti gli ospiti, attori, sceneggiatori e registi, che si recheranno a Berlino in uno degli eventi organizzati e co-organizzati dal Magazine. Non solo: l’atto finale sarà la realizzazione di almeno un cortometraggio collettivo da presentare ad un nuovo festival cittadino dedicato ai corti sempre organizzato al Babylon. Il 13 novembre sarà proiettato il film WERKSTATT BERLIN, realizzato a fine dello scorso corso, al Babylon Kino Mitte. Insomma, c’è tanta carne al fuoco per questa iniziativa del magazine.

IL CORSO. La realizzazione di un film è oggi alla portata di tutti grazie ai più svariati dispositivi digitali che assicurano una qualità dell’immagine un tempo impensabile. SmartPhone, Pad, GoPro, telecamere, camere DLSR e computer, sono strumenti meravigliosi che soddisfano un antico bisogno dell’uomo: RACCONTARE. Come si racconta visivamente? Come si creano esperienze visive attraverso immagini e suoni? Il corso vi insegnerà in modo semplice a combinare competenze tecniche con l’occhio e l’orecchio del filmmaker, per costruire il vostro racconto visivo, che sia con uno smartphone o con una telecamera professionale. Lo scopo è quindi quello di associare teoria e pratica per la realizzare un cortometraggio.

A CHI SI RIVOLGE. Il corso si rivolge a chi ama il cinema, la tv e l’immagine in movimento in generale e vuole provare a passare dalla visione alla realizzazione  di propri film, piccoli o grandi che siano. Nell’arco del corso verrà prodotto un cortometraggio in collaborazione con gli studenti. Il corso ha un orientamento pratico con una particolare attenzione ai temi fondamentali di approccio professionale al racconto visivo.

I TEMI

La Preproduzione

La messa in scena (dallo script alla scena ripresa)

La ripresa, grammatica elementare

Le inquadrature (piani e campi), il loro significato e il loro uso

La composizione delle inquadrature

Il cinema come linguaggio per raccontare storie fatte di immagini e suoni

(le inquadrature come parole, le sequenze come frasi, il video come discorso/racconto, i movimenti di macchina)

Elementi di regia cinematografica (idee cinematografiche, come svilupparle visivamente)

La direzione degli attori

Il montaggio come seconda regia. Ritmo, stile, atmosfera.

Il montaggio: rapporto tra immagini e suoni, ottimizzazione, final cut

Approccio alla gestione del suono

Come sviluppare l’immaginazione utile alla costruzione di un film.

Filmare pensando al montaggio.

L’APPROCCIO 

SHOW! DON’T TELL (Mostra! non spiegare). Il senso del vostro film non va spiegato. Come evitare le spiegazioni. L’attenzione ai dettagli che raccontano. Come far parlare le immagini. Come esprimere senso senza sottolineature.

LO SPAZIO CINEMATICO. E’ sempre in movimento e cambia ad ogni nuovo rapporto tra ogni personaggio e il suo ambiente. Lo sviluppo di questo complesso spazio è fondamentale per lo svolgimento organico della narrazione. Ritrarre lo spazio sullo schermo funziona solo se si accettano le proprietà e le particolarità della realtà circostante. Questo accade in modi diversi sia nel cinema di finzione che in quello documentaristico.

IMMAGINARE IL MONTAGGIO. A partire dall’idea per un film/video, procedendo alla sua scrittura fino alla sua realizzazione attraverso le riprese e il montaggio, ciò che immaginiamo sono sequenze di immagini (e suoni) collegate tra loro.

IL MONTAGGIO: ritmo, tempo, continuità, rapporto tra immagini e suoni, ottimizzazione, final cut. Il montaggio come seconda regia.

KILLER EDITOR: Il montaggio e le tecniche per fondere e mescolare immagini, suoni, ritmi e tempi per l’esperienza visiva e sonora che si intende ottenere. L’abilità critica di selezionare il materiale migliore ed eliminare ciò che non è necessario e che spesso limita l’efficacia del racconto visivo.

STRUMENTI DIDATTICI

dispense – spezzoni di film – tutorial – interviste – infographics

IL DOCENTE

Marco Zaccaria ha frequentato ll Dams di Bologna e dalla metà degli anni ’90 lavora come regista, sceneggiatore e montatore di spot pubblicitari, videoclip, cortometraggi e documentari, ha lavorato come regista e aiuto regista per programmi televisivi trasmessi da Tele+, Raiuno e Raidue. Dal 2009 a 2011 è stato membro della giuria del Prix Europa, sezione Emerging Media, a Berlino. Nel 20012 ha vinto il terzo premio del concorso First we take Berlin con il corto 7 Steps Meditation. Dal 2010 si occupa anche di Storytelling transmediale.

DATE

16 incontri dal 23 novembre all’8 marzo, ogni mercoledì dalle 20.10 alle 22.10 (l’ultima lezione del 2016 è il 14 dicembre, si riprende regolarmente l’11 gennaio).

Lezione di prova il 16 novembre: per prenotazioni info@berlinoschule.com. Posti limitati.

DOVE

Berlino Magazine – Gryphiusstrasse 23 – 10245 Berlino (fermata metro Ostkreuz/Warschauerstrasse/Samariterstrasse)

ISCRIZIONI – PREZZI 

PAGAMENTO IN UN’UNICA RATA.

300€ più 20 € di iscrizione se non si è già iscritti ad un corso Berlino Magazine.

PAGAMENTO IN 2 RATE.

Si può pagare in due rate da 160 € più 20 € di iscrizione se non si è già iscritti a nessun altro corso Berlino Magazine.

Per prenotarsi e iscriversi scrivete a: info@berlinoschule.com con oggetto “Corso di Regia”

Related Posts

  • 10000
    È in arrivo alla Berlino Schule un nuovo corso di canto, tenuto quest'anno da Silvia Dallera, giovane cantante di origine bresciana conosciuta con lo pseudonimo di SiQue. Se amate cantare, segnatevi in agenda questa data: si parte venerdì 18 novembre con una lezione di prova gratuita, dalle ore 18.30 alle ore 20.00. Il corso continuerà…
  • 10000
    Berlino è una città cinematografica. Le sue luci, i suoi cieli e i suoi abitanti, sono cornici e protagonisti di storie da grande schermo anche quando nessuno si preoccupa di filmarle o di ispirarvisi. A volte però capita. È il caso di Werkstatt Berlin, il film diretto da Marco Zaccaria supportato…
  • 10000
    Non lasciatevi fermare dal freddo e dalla pioggia di novembre, perché questo mese è davvero ricco di tanti eventi e  sorprese! A Berlino per la prima volta arriva la Berlinitalienisches Tomatenfest (festa berlinese del pomodoro italiano), una grande festa dedicata alla cucina italiana che coinvolgerà più di 15 ristoranti in città. Provateli…
  • 98
    Un corso di regia aperto a tutti, sia a chi deciderà di filmare con un apparecchio professionale o semi professionale che a chi vuole provarci con il proprio smartphone. Berlino C&P Magazine è fiero di potere annunciare il primo corso di regia digitale Fare un film, diretto dal regista Marco…
    Tags: come, per, in, si, è, berlino, corso, film, magazine, montaggio
  • 53
    Berlino è una città cinematografica. Le sue luci, i suoi cieli e i suoi abitanti, sono cornici e protagonisti di storie da grande schermo anche quando nessuno si preoccupa di filmarle o di ispirarvisi. A volte però capita. È il caso di Werkstatt Berlin, il film diretto da Marco Zaccaria supportato…
    Tags: è, si, per, in, i, berlino, non, film, ogni, cinema

Alessandra Giacopini

Viaggiatrice, sognatrice, curiosa, testarda, vagabonda. Laureata in Economia e gestione dell'arte e delle attività culturali a Venezia, ho vissuto qua e là tra Italia e mondo. Amante di tutto ciò che è cultura e creatività, "faccio sempre ciò che non so fare per imparare come va fatto" (Vincent Van Gogh).

Leave a Reply